Video appunto: Fegato e cistifellea
Il fegato è la ghiandola più grande del corpo. Situato sotto il diaframma, per la maggior parte nel lato destro, sta sopra lo stomaco, che ricopre quasi completamente. Il fegato presenta quattro lobi ed è unito al diaframma e alla parete addominale da una sottile lamina peritoneale, il legamento falciforme. Non c’è dubbio che il fegato sia uno degli organi più importanti dell’organismo.
Ha molte funzioni metaboliche e di regolazione, tuttavia nella digestione il suo ruolo è quello di produrre la bile. La bile esce dal fegato mediante il dotto epatico comune ed entra nel duodeno mediante il coledoco . La bile è una soluzione acquosa di colore giallo verdastro che contiene sali biliari, pigmenti biliari (soprattutto bilirubina, un prodotto di degradazione dell’emoglobina), colesterolo, fosfolipidi e diversi elettroliti.

La bile non contiene enzimi, ma i suoi sali biliari servono a emulsionare i grassi, frammentando le gocce lipidiche in goccioline più piccole che offrono così una maggiore area di superficie all’azione degli enzimi che digeriscono i grassi. La cistifellea è un piccolo sacco verdastro a parete sottile che è accolto in una fossa poco profonda della faccia inferiore del fegato . Quando non è in corso la digestione, la bile risale nel dotto cistico ed entra nella cistifellea dove viene immagazzinata. Quando nel duodeno entrano cibi grassi, uno stimolo ormonale determina la contrazione della cistifellea e l’emissione della bile accumulata, che diviene disponibile nel lume duodenale.