Ominide 4552 punti

Fasi necessarie per la produzione di un film


Le figure professionali coinvolte nella realizzazione di un film

La realizzazione di un film è un’operazione complessa che vede impegnate molte persone e con competenze tecniche e professionali precise.

Pre-produzione


I costi di un film sono sostenuti dal produttore, che è la persona o l’ente che si assume la responsabilità economica del film. La scrittura di un film parte da un soggetto in cui la storia è raccontata a grandi linee. Attraverso fasi successive lo sceneggiatore dà al racconto una forma cinematografica. Nella sceneggiatura infatti vengono individuate e messe in ordine le scene, descritti dettagliatamente gli ambienti, le situazioni e i personaggi e costruiti i dialoghi.
Sulla base della sceneggiatura si procede alla preparazione. Si fa un casting per scegliere gli attori; se il film è girato all’esterno, intervengono delle persone che fanno dei sopralluoghi, locations; si disegnano i costumi e le scenografie.

Produzione


La fase della produzione, cioè il momento delle riprese, è quella in cui entra attivamente in azione il regista che ha il compito di tradurre in immagini la storia preparata dallo sceneggiatore, combinando piani espressivi differenti. Il film, infatti, si avvale di diversi linguaggi artistici che si combinano tra loro e concorrono a offrire allo spettatore un’emozione unica. La sapiente combinazione di questi elementi dipendono essenzialmente dal lavoro del regista, che da questo punto di vista è fondamentalmente l’ultimo responsabile del film.
Gli attori sono coloro che, davanti alla macchina da presa, recitano una finzione, che gli spettatori accettano di credere come vera, dando vita ai personaggi della storia. Le doti di recitazione di un attore sono certamente naturali ma come in tutti i mestieri sono necessari anche lo studio e la pratica. Per questo sono nate le scuole di recitazione. Talvolta i registri preferiscono impiegare attori non professionisti. Questa decisione dipende dalla convenzione che l’attore non “impostato” risulti più “fresco” e spontaneo ed è compiuta da registi che vogliono rappresentare la realtà senza finzioni.
Sul set, cioè il luogo in cui avvengono le riprese cinematografiche, a fianco del regista vi è un piccolo esercito di collaboratori che costituiscono la troupe:
- il direttore della fotografia, che cura l’illuminazione della scena e assiste il regista nella scelta delle inquadrature;
- l’operatore, che sta dietro la macchina da presa, effettuando concretamente le riprese;
- lo scenografo, in questa fase supervisiona le scenografie;
- i tecnici delle luci, del suono ecc.
- i costumisti, i truccatori e i parrucchieri, sempre sul set per assistere gli attori.

Post-Produzione


Nella fase di post-produzione si passa al montaggio, a cui lavorano il regista e il montatore. Con l’aiuto del montatore del suono vengono sincronizzate le immagini con i dialoghi, i suoni e le musiche e si procede al missaggio. Se i dialoghi non sono registrati direttamente durante le riprese, in questa fase intervengono i doppiatori. Una volta raggiunto il prodotto finale, la pellicola viene duplicata e riprodotta in migliaia di copie perfettamente identiche tra loro, destinate alla proiezione nelle sale cinematografiche di vari Paesi del mondo. La società di produzione si occupa della diffusione delle copie, mentre l’ufficio stampa cura la campagna promozionale.
Hai bisogno di aiuto in Cinema?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email