J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti

Primissimi cenni sul linguaggio cinematografico e rapporto figura-ambiente

Profilmico: per profilmico si intende tutto ciò che viene messo in scena dalla macchina da presa (personaggi, ambiente, oggetti ecc..)
Filmico: per filmico intendiamo invece, le modalità attraverso le quali vengono rappresentiati gli elementi profilmici (montaggi, tipi di inquadrature ecc..)
Inquadratura: quando si parla di inquadratura, si intende l'unica base delle rappresentazioni cinematografiche. Ci poniamo il problema del rapporto tra ciò che non rientra nella "cornice", e ciò che sta fuori da essa.
Piano: per piano s'intende quella porzione di spazio rappresentata e alle modalità della sua organizzazione e composizione, che sono determinate dalla cornice.
I film possono essere girati in diversi tipi di ambienti: quelli naturali, parzialmente ricostruiti o totalmente ricostruiti. Il termine scenografia include le ultime due. Ovviamente ci sono delle ragioni che determinano la scelta dell'ambiente e la sua (ipotetica) ricostruzione o modifica.

Prima di tutto un ambiente viene scelto per creare un legame con il/i personaggi, che nel linguaggio cinematografico prendono il nome di figure. Il tipo di ambiente crea col personaggio un rapporto, che può determinare uno stesso significato, oppure determinarne uno completamente opposto ( per esempio il predominio dell'uno sull'altro e viceversa). Non mancano le ragioni economiche; logicamente girare un film nei luoghi "originali" (come per esempio le piazze) costa di più rispetto a luoghi che vengono modificati totalmente.
Alcuni tipi di film inoltre, necessitano della scenografia, come ad esempio il musical.
Gli ambienti possono essere suddivisi in: realista, impressionista ed espressionista.
1) Quello realista è un'ambiente che imita un luogo reale, che non bada alla componente psicologica-sentimentale delle figure, ma si occupa di rappresentare dei particolari scenari storico-sociali.
2) Impressionista: ambiente modificato partendo dalla componente psicologica (o relazionato agli stati d'animo).
3) Espressionista: ambiente esplicitamente artificiale, creato per avere una funziona simbolica.
Un esempio di forte contrasto lo possiamo notare nel film "Lanterne rosse", in cui la protagonista deve sottostare alle regole e ai riti del sontuoso palazzo in cui vive. In questo film, diverse sono le inquadrature nelle quali appaiono la figura e diverse mura del palazzo, perfettamente simmetriche tra loro, con un'imponenza tale da trasmettere oppressione e imponenza nei confronti della figura.

Hai bisogno di aiuto in Cinema?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità