L'Ebraismo è la prima religione monoteista fondata sull'alleanza fra Dio e il popolo d'Israele, il cui popolo deve osservare la legge divina chiamata Torah; mentre il compito di leggere la Bibbia (che è diversa da quella cristiana, poichè manca dei Vangeli in quanto questa religione non riconosce la natura divina di Dio) spetta ai rabbini. Questa religione è molto diffusa nel Medio Oriente asiatico, negli Stati Uniti e in Europa.

L'Induismo crede in 3 principi:
1) il principio supremo chiamato Brahman presente in tutti gli esseri della natura e che si può dividere in Brahma, Visnu, Siva, Krisna e Rama;
2) il principio della reincarnazione, secondo la quale l'uomo è destinato a nascere e morire diverse volte; quindi lo scopo dell'uomo è eliminare ogni desiderio attraverso la preghiera, i riti magici, la povertà, la castità, l'amore della divinità e la meditazione;
3) il principio del karma, ossia la somma delle vite precedenti.

Questa religione si basa sulla divisione in caste (gruppi sociali chiusi a cui si appartiene per nascita) definite in base alla professione; in cima ci sono i Brahmani (sacerdoti e sapienti) che hanno maggiori privilegi, poi seguono i Ksatriya (principi e guerrieri), i Vaisya (commercianti, contadini e imprenditori) e infine i Sudra (servi). Fuori dalle caste vi sono i Parìa (spazzini, suonatori, tintori, ecc: sono tutti quelli che esercitano mestieri più umili), i reincarnati e i non reincarnati. I Parìa sono stati sempre difesi dal Mahtma Gandhi che si battè per loro e per l'indipendenza dell'India, ma ottenne solo la parità dei diritti dei Parìa davanti alla legge.

Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email