Il Buddhismo nacque grazie all'aristocratico Siddhartha Gautama, detto il Buddha (Illuminato) nel VI secolo che mantenne 2 principi fondamentali dell'Induismo: la reincarnazione e il karma. Secondo il Buddha l'uomo vive nel dolore che potrà essere eliminato solo con l'eliminazione del piacere attraverso 5 regole morali:
-non commettere violenza;
-non ingannare il prossimo;
-non rubare;
-non usare sostanze inebrianti;
-non commettere adulterio.
Chi osserva queste regole è destinato alla pace interiore (nirvana).
Questa religione è diffusa in India, Afghanistan, Cina, Giappone, Thailandia, Bhutan, Mongolia, Myanmar, Laos, Vietnam, Cambogia, Sri Lanka, Indonesia, Cina e Nepal; mentre nel XX secolo il buddhismo ha subìto persecuzioni in Mongolia, Cina, Tibet e Indocina.

Il Confucianesimo nacque grazie al filosofo Kongfuzi (Confucio) e non è una religione, ma una filosofia di vita che vede a capo dell'ordine cosmico l'Uomo, la Terra e il Cielo che sono esseri indivisibili e nati da un unico principio legislatore. Inoltre Confucio riteneva che la decadenza politico-morale della Cina fosse dovuta alla rottura del legame fra quei 3 elementi fondamentali e per questo bisognava tornare agli antichi costumi rispettando le regole sociali e morali di quei tempi. Il Confucianesimo è diffuso in Cina, Corea, Vietnam e Giappone, anche se fu rifiutato agli inizi del XX secolo in Cina da coloro che volevano un innovamento socio-culturale della Cina.

Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email