Ominide 8064 punti

Umberto Saba – Il Canzoniere

Umberto Saba è stato un poeta triestino che ritorna ad una poetica delle piccole cose e ad una poesia di origine crepuscolare. Nel poeta si sviluppa un’idea terapeutica della poesia, che viene concepita come “cronaca di un’esperienza vissuta”, che tiene conto della frantumazione dell’io.
Il Canzoniere raccoglie la produzione poetica dell’autore.
L’opera è strutturalmente ripartita in tre sezioni, che sono dedicate alle varie fasi della vita del poeta, che pone in primo piano la sua esperienza autobiografica. Infatti, lo stesso titolo esprime che la raccolta è un racconto della propria interiorità, un romanzo psicologico di una vita povera di avvenimenti esterni, ma ricca di moti e risonanze interne.
Saba scrive che Il Canzoniere è il libro di poesie e più facile: ogni componimento deve essere ricondotto ad una complessa trama narrativa, densa di connessioni.

L’autobiografia assume un livello universale: Saba si fa portatore di una “poesia onesta”, in cui mostrare la propria interiorità e la propria vita, di cui coglie l’ossimoro, in quanto vissuta costantemente tra la gioia e il dolore. Ciò spinge l’autore ad andare al di là delle apparenze, per mostrare la realtà ultraterrena. Secondo il poeta, lo strumento più adatto a comprendere la realtà umana e l’interiorità è la psicoanalisi, che mette a nudo le ragioni più nascoste che muovono l’agire umano.

Hai bisogno di aiuto in Umberto Saba?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Saba, Umberto - Il canzoniere