Ominide 180 punti

Riassunto semplice Gerusalemme Liberata

La vicenda copre l'arco temporale di alcuni mesi (siamo nel 1099, anno in cui si conclude la Prima crociata, iniziata nel 1096). Dio invia l'arcangelo Gabriele a Goffredo di Buglione per invitarlo a prendere in mano il controllo dell'esercito cristiano e condurlo alla vittoria su quello musulmano. Si combatte con rinnovato vigore, tuttavia anche i combattenti pagani sono forti e valorosi (in particolare due: Argante e Clorinda). Inoltre i cristiani sono aiutati da forze angeliche, i pagani dai demoni (Tasso inserisce per rendere più piacevole la vicenda il meraviglioso cristiano). Satana (chiamato Plutone) cerca di distogliere i cristiani dal loro obiettivo facendo leva sull'amore (la maga Armida arriva nel campo cristiano seducendo molti cavalieri, che la seguono nel suo palazzo sulle rive del Mar Morto) e l'orgoglio, che induce il valoroso Rinaldo ad uccidere un compagno. Per questo motivo il cavalieri discute con Goffredo, e infine lascia il campo, togliendo una grande risorsa all'esercito. Anche un altro prode cavaliere è irretito: Tancredi è infatti innamorato di Clorinda, mentre è a sua volta amato da una principessa infedele, Erminia, la quale per farsi notare indossa le armi di Clorinda avanzando sul campo cristiano: ma alla vista dei cavalieri cristiani ha paura e fugge, finendo in un luogo pacifico abitato dai pastori. Tancredi, nel seguire colei che ritiene Clorinda, finisce prigioniero nel castello di Armida. Lui e gli altri paladini prigionieri della maga saranno liberati nel XI canto dal Rinaldo. Per i pagani è fondamentale tenere Rinaldo lontano dalla guerra, perché lui è stato designato dal Fato a sciogliere l'incantesimo della selva di Saron: per costruire le macchine da guerra e vincere, infatti, i cristiani hanno bisogno del legname di quella selva, ma quando entrano sono distratti dalle apparizioni dei loro desideri e dimenticano quindi il motivo per cui sono entrati nel bosco. Proprio per allontanare Rinaldo dalla guerra, Armida lo ammalia e lo porta nel suo castello: il paladino verrà trovato solo nel canto XVI da due compagni e tornerà al proprio dovere.

Anche Tancredi ormai è libero dal suo amore: durante un duello notturno, infatti, uccide Clorinda (non riconoscendola, in quanto la donna indossa un'altra armatura): la riconosce solo quando, in punto di morte, le toglie l'elmo per battezzarla.
È ormai prossima la vittoria cristiana: Argante è ucciso da Tancredi che, ferito, è curato dalla principessa Erminia, mentre Armida si riappacifica con Rinaldo (di cui è sinceramente innamorata) e abbraccia il cristianesimo.

Hai bisogno di aiuto in Torquato Tasso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email