Ominide 4479 punti

Il rapporto tra amore terreno e tensione verso Dio si viene complicando: la donna non appare affatto figura salvifica, ma anzi produce nel poeta un allontanamento da Dio. Emblematica in tal senso è la simbologia del Venerdì Santo. In Dante questo giorno coincide on l’inizio del suo viaggio. In Petrarca il Venerdì santo coincide con il giorno in cui conosce Laura, il cui amore lo allontana da Dio. Sul piano psicologico il Canzoniere presenta un carattere conflittuale, su quello stilistico il poeta tende all’equilibrio, alla simmetria. Il linguaggio petrarchesco è raffinato, limpido scorrevole e musicale, frutto di una costante revisione e di una continua opera di selezione, tesa a ricercare forme pure e uniformi: in questa prospettiva di parla spesso di “Unilinguismo” di Petrarca ovvero l’utilizzo di un linguaggio unico, monotono che non è ne basso, ne elevato, contrapposto al “plurilinguismo” di Dante.Ma chi è Laura. Alcuni studiosi di Petrarca hanno investigato sull’identità di Laura, cercando di associarla a qualche personaggio famoso morto di peste nel 1348 e che Petrarca abbia potuto incontrare ad Avignone. Il linguaggio petrarchesco, ha esercitato un’influenza costante su tutta la poesia italiana. Il Canzoniere ha conosciuto un successo immediato e duraturo ed è divenuto un modello fondamentale, inaugurando un gusto di tipo classicistico che sarà a lungo prevalente nelle letteratura italiana.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email