Ominide 3880 punti

Orlando Innamorato

Boiardo diede inizio al poema cavalleresco in ottave, l’Orlando innamorato. L’autore non riuscì a portare a termine il suo capolavoro, che rimase interrotto. Il poeta riproponeva ai “Signori e cavalieri” della corte ferrarese le avvincenti avventure di Orlando e degli altri paladini muovendosi con grande libertà nella materia dei cantari. Boiardo introduce un’eccezionale novità, sottolineata fin dal titolo e dalle prime stanze del poema: Orlando, il prode paladino della fede è per la prima volta rappresentato in preda a una passione amorosa. L’amore è il tema centrale attorno al quale ruotano le varie vicende: il poeta quindi inserisce nell’epica di ispirazione carolingia il motivo dell’amore, portando a compimento la fusione dei due cicli cavallereschi già attuata nei precedenti cantari. La donna che scatena la passione in Orlando ed è al centro dell’intreccio è Angelica, la bellissima figlia del sovrano del Catai, nel lontano Oriente. Durante una giostra, l’affascinante Angelica sfida i giovani presenti a battere il fratello Argalia, offrendo il suo amore come premio per la vittoria; quest’ultimo, aiutato da armi magiche, riesce a sconfiggere molti, ma alla fine è battuto e ucciso da Ferraguto. La fanciulla fugge cercando di ritornare nel suo paese, ma è inseguita da Orlando e Ranaldo, entrambi innamorati di lei. Nella foresta i tre si imbattono nelle fonti magiche del mago Merlino: Angelica bene a una fonte che la fa innamorare di Ranaldo, mentre quest’ultimo beve un’altra fonttana che suscita in lui un sentimento di odio e di disprezzo dei confronti della donna. Angelica dopo varie avventure, riesce a giungere nella sua patria, ma qui è assediata dal re tartaro anch’egli innamorato di lei. Intanto in Francia il re Carlo di prepara ad affrontare un attacco dei musulmani guidati da Agramante. Nel frattempo Angelica e i paladini sono ritornati in Occidente; la donna e Ranaldo bevono dinuovo alle fonti magiche con un effetto di scambio di ruoli: Ranaldo, dissetatosi alla fonte dell’Amore, si invaghisce nuovamente di Angelica, mentre ella non prova più alcun sentimento per il giovane. Alla fine il re Carlo stabilisce che la fanciulla sarà di colui che combatterà con più onore nella battaglia contro i musulmani. Intanto avviene l’incontro tra Ruggiero e Bradamante

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email