I Trionfi è un poemetto allegorico in volgare ispirato alla Commedia Dantesca, scritto in terzine tra il 1352 e il 1352.
La sua composizione risponde a propositi che il poeta maturò negli anni.
Sono presenti due protagonisti, Laura e Petrarca.
Viene diviso dal poeta in 12 capitoli e racconta la storia di 6 trionfi.
1) trionfo dell'amore: (scritto in 4 capitoli) Petrarca si addormenta a Valchiusa il giorno dell'anniversario del suo innamoramento (venerdì santo) ed ha una visione in cui egli è schiavo dell'amore per Laura e viene trascinato da esso tramite un carro.
2) trionfo della pudicizia: (scritto in 1 capitolo) Laura riesce a sconfiggere Cupido, si dirige a Roma e nel tempio della Pudicizia depone i suoi trofei.
3) trionfo della morte: (scritto in 2 capitoli) una donna con un mantello nero (la morte) uccide Laura tirandole un capello biondo come l'oro. Laura, poi, appare in sogno a Petrarca e gli rivela il suo amore che aveva tenuto nascosto per la salvezza di entrambi.

4) trionfo della fama:(scritto in 3 capitoli) il poeta osserva un corteo di uomini illustri, che, acquistando la fama hanno sconfitto la morte vivendo nel ricordo degli uomini vivi.
5) trionfo del tempo:(scritto in 1 capitolo) il tempo, personificato con il Sole, vince sulla fama e su ogni cosa con la sua forza.
6) trionfo dell'eternità:(scritto in 1 capitolo) Petrarca capisce di potersi affidare e fidare solo di Dio ed immagina un mondo senza tempo e morte.
Le fonti da cui trae spunto sono principalmente i poemi allegorico-didattici precedenti e la divina commedia.
Le tematiche fanno riferimento al contrasto tra mondo terreno e valori eterni, ma l'opera risulta molto limitata, è molto fredda, concettuale ed intellettualistica, prevale l'aspetto letterario e formale che soffoca ogni slancio sentimentale.
Lo stile è basso, utilizza un linguaggio volgare con termini ripetuti molte volte.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email