Ominide 382 punti

Solo e pensoso i più deserti campi

Il sonetto,scritto da Petrarca, è trattato dal "Canzoniere", ed è una testimonianza del tema dell'inquietudine morale tipica del poeta.
Nell'opera, Petrarca, afferma come la sua persona si senta a disagio quando è in compagnia di altri. Questo disagio deriva dal fatto che il poeta non appoggia le comuni idee sociali, ma pone il suo intelletto sopra quello di tutti gli atri uomini.
Tanto e vero che egli, pur di evitare il confronto con le altre persone, percorre luoghi deserti e inabitati.
Questo è un atteggiamento di difesa, infatti, Petrarca crede che solamente un incrocio di sguardi basti per far capire agli altri le debolezze e i tormenti che ci fanno soffrire.
Per questo motivo egli non mostra la sua vera personalità al resto del mondo e perciò nessuno conosce realmente il suo animo.
L'inquietudine di Petrarca scompare solamente quando egli si trova presso spiagge, selve e fiumi, infatti, questi sono gli iunici luoghi in cui il poeta non deve aver paura di mostrare sé stesso e non deve aver paura di ragionare e riflettere.

Petrarca trova nella natura una via di fuga dal resto del mondo, ma non dall'amore, infatti, quest'ultimo sentimento è parte integrante del poeta e come tale non può essere allontanato.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email