Ominide 274 punti

Secretum

Il secretum è un'opera di Francesco Petrarca scritta in latino il cui titolo originale è: "De secreto conflictu curarum mearum" tradotto in italiano sarebbe "il conflitto segreto dei miei affanni".
Quest'opera è stata scritta in forma dialogica tra il 1347 e il 1353, e il dialogo si svolge tra il poeta stesso e Sant'Agoostino, suo mentore e una terza figura, la verità raffigurata come una bellissima donna che non parla, ma si limita a rimanere in silenzio per tutta l'opera. Il secretum è l'opera che maggiormente ci fa capire qual è il turbamento dell'animo di Petrarca e soprattutto da dove deriva.
Petrarca sceglie non a caso come interlocutore Sant'Agostino, perché lo considerava un mentore, in quanto portava sempre con sé le proprie confessioni raccolte in un libro.
Sant'Agostino lo accusa di essere accidioso e proprio l'accidia diventa per Petrarca una vera e propria malattia.

Queste accuse diventano più incalzanti nel terzo libro dell'opera, quando il santo lo accusa stavolta di aver commesso ben tue peccati: l'amore per la gloria e l'amore per Laura.
Sant'Agostino assume in quest'opera la figura dell'alter-ego di Petrarca, in quanto l'uno si è staccato dai beni terreni abbracciando la vita spirituale, mentre l'altro non ne ha la forza, anche se è cosciente della loro vacuità.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email