Suzy90 di Suzy90
Moderatore 9489 punti

Naturalismo - Riassunto

Il naturalismo è un movimento storico-culturale-estetico che esalta in particolar modo il romanzo. Sull’onda dello sviluppo delle scienze e dell’urbanesimo, è caratterizzato da un forte fideismo scientifico, cioè da una grande fiducia nella tecnica e nel progresso: si pensa addirittura che la tecnica scientifica si possa applicare anche all’ambito culturale.
I naturalisti più noti e importanti sono:
- Balzac. Balzac riprende l’importanza della classificazione scientifica teorizzata da Bufon, e realizza uno spaccato oggettivo della società francese con la “Comedie Humaine” (“La commedia umana”), che secondo Auerbach è il primo romanzo moderno, in quanto è una rappresentazione seria e realistica della società contemporanea.
- Taine. Dopo aver letto Balzac, Taine elabora una teoria secondo cui l’uomo è il risultato di tre fattori: race (razza), milieu (ambiente, contesto), moment (il periodo storico).

- Zola. Zola nel 1880 pubblica il saggio “Il romanzo sperimentale”, in cui teorizza i principi del naturalismo, che poi metterà in pratica nel monumentale ciclo dei “Rougon-Macquart”.
Per i naturalisti, in generale, il romanzo deve essere una rappresentazione oggettiva della realtà, e l’autore deve mantenere un distacco e una totale impersonalità nei confronti del proprio scritto, come uno scienziato; in più il romanzo deve essere proficuo per la società, quindi deve avere una funzione etico-civile che esorti l’uomo a un miglioramento.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 800 e 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità