Decadentismo e simbolismo


Decadentismo: assume inizialmente una definizione dispregiativa e implica una situazione di degrado, qualcosa di scadente. Rappresenta la crisi dei valori stabili dell'800 quali la fraternità, legalità, e libertà. Questa corrente letteraria va in parallelo con le altre due correnti quali il verismo e il naturalismo. Emerge con la poesia di Languore scritta da Verlaine. Ha un'erosione, manifestazione di crisi dell'uomo, erosione.
C'è una ricerca del mistero e ciò che appare è una superficie sottile e non è la vera realtà, ma quello che c'è dentro ogni cosa.
Le due grandi correnti del decadentismo sono: il simbolismo e l'estetismo.
Il simbolismo è un movimento che si manifesta con i francesi con Verlaine, Rimbaud, Mallarmé. Osserva la realtà e i poeti non si limitano a copiare ma cercano una realtà nascosta. è una foresta di simboli. Qui c'è la scoperta dell'inconscio di Nice, Bersone, Freud, Einstein e dicevano che il mistero che c'è nelle cose rimane nelle parole poetiche.
I sogni sono un linguaggio irrazionale che l'essere umano ha dentro di sé un pozzo nascosto e chiuso che a volte salta fuori. Freud studia i moti che prendono il nome di nevrosi.
Le nevrosi sono gli squilibri tra le parti dell'essere e si dividono in: IO (Ego), Super Io e l'Es.
L'Io è la parte cosciente e la parte che conosciamo di noi stessi. è la parte sociale-evidente.
Super io è la parte inconscia genitoriale. è l'autorità interna che vigila è l'autorità interiore.
l'ES è l'inconscio spirituale o meglio come l'instinto, emerge anche con la nevrosi e a volte ci può essere uno scarso equilibrio tra le parti.
Freud ha iniziato a capire questa cosa attraverso i sogni. La vera realtà non è solo l'IO attraverso questa indagine si capisce il linguaggio simbolico (simbolismo).
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 800 e 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Sintesi sul Simbolismo e l’Ermetismo