Il teatro della prima metà del Novecento


Durante i primi decenni del novecento il teatro, in Italia, subisce importanti trasformazioni. In questo periodo si accende una battaglia che informerà tutta la prima parte del secolo, rivolgendosi poi definitivamente solo nella seconda. È la battaglia che porterà dalla compagnia girovaga, che ha come centro l'arte del grande attore-mattatoree, a una compagnia, per lo più stabile, che ha invece come principale esponente il regista, figura nuova che matura proprio nella prima metà del novecento.
La particolare declinazione della regia così come si svilupperà in Italia (la cosiddetta regia "all'italiana") è da mettere in stretta relazione con l'accelerazione del processo di industrializzazione dello spettacolo tipico dell'avvio del secolo.
Il teatro tende infatti in questo periodo a trasformarsi sempre più in un prodotto come tale prevedibile e ripetibile. Ecco allora che diventa necessario eliminare le intemperanze e l'eccentricità del grande attore-mattatore che inizia a pretendersi sempre più degli attori il rispetto del testo scritto; che i critici spingono nella direzione della formazione di compagnie dette "di complesso", con una buona qualità media ma senza punte; e infine, che ciascuna rappresentazione tende a trasformarsi in una semplice "replica", e cioè nella ripetizione di un prodotto, appunto, provato e finito e non più soggetto a modificazione nel corso del tempo.
Questo processo si avvia non senza non senza contraddizioni. Negli stessi anni nasce infatti il teatro di varietà. Un teatro che, grazie soprattutto alla sua struttura più aperta e libera rispetto al teatro "di prosa" (il teatro di varietà consta di una serie di numeri che si susseguono senza necessariamente una trama che li leghi), è più difficile da irrigidimentare nella "replica". Inoltre il teatro di varietà è un teatro comico, a differenza del teatro tipico della regia "all'italiana" che è tendenzialmente un teatro "serio".
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email