Ominide 19 punti

Futurismo

Con questo movimento,l’Italia riacquista visibilità nel mondo dell'arte. Si hanno molte discussioni sul Futurismo perché nonostante le particolarità e le novità che introduce è stato criticato per alcuni aspetti che stanno alla base della visione futurista che hanno avuto corrispondenza nel fascismo al quale è stato associato. È stata realizzata una mostra a New York dove sono stati presentati anche una serie di filmati che hanno fatto la storia del futurismo e si vede che il futurismo era inizialmente qualcosa di diverso dal fascismo. Oggi il futurismo è stato parzialmente rivalutato perché dopo la Seconda guerra mondiale non se ne era più parlato. Il futurismo è stato l'unico movimento italiano che ha avuto riconoscimento mondiale e nasce grazie alla figura di Filippo Tommaso Marinetti, milanese che nasce in una famiglia agiata, ha una personalità molto aperta al rapporto e all'incontro. Studia e si laurea in lettere e ciò si vede anche poiché compone il manifesto futurista. La sua indole lo porta a concepire l'idea che l'Italia debba avere il suo ruolo nei movimenti d’avanguardia; a Milano vede un riscoperta delle attività produttive e tecnologiche e le periferie cambiare scenario: dove c'era la campagna ora ci sono fabbriche e molti operai. Lui associa l'idea della rivoluzione industriale alla nuova forza dell'Italia. Quindi l'arte viene vista in maniera differente. Per avere visibilità Marinetti va a Parigi e sulla prima pagina del quotidiano "le Figaro” fa pubblicare, nel febbraio 1909, a sue spese, il manifesto del futurismo e mette in chiaro che i futuristi vogliono cantare la modernità, vogliono mettere in primo piano le macchine, i motori ecc.

Il manifesto, in una serie di punti, mette in mostra in maniera diretta gli ideali dei diversi movimenti. Con il progredire dell'industria i futuristi non vogliono essere ancorati al passato e si fanno promotori di questa rivoluzione. Vogliono mettere in evidenza come le macchine siano belle e associano un nuovo insieme di suoni rispetto alla musica classica. Dicono che è più bella la cromatura di una macchina che la Nike di Samotracia. Loro esaltano l'idea della velocità, poiché la macchina si sta diffondendo. Per raggiungere la modernità loro sono pronti a sacrificare tutto ciò che appartiene al passato. Auspicano la distruzione delle biblioteche e dei musei. Ritengono che la conservazione dei beni abbia legato l'Italia al passato e le abbia impedito di proiettarci verso il futuro. Per loro la guerra era l'igiene del mondo (concezione data dalla Prima Guerra Mondiale) e sostengono che la demografia eccessiva debba essere bloccata. Sostengono l'idea che l'uomo sia superiore alla donna che era l'angelo del focolare. Il futurismo si è comunque presentato in modi particolari: soprattutto le serate futuriste, trovata di Marinetti che permetteva di far parlare del futurismo. Organizzavano serate teatrali e alla fine inveivano contro il pubblico che rispondeva e si innescava una rissa che gli dava visibilità sui giornali. I futuristi andavano vestiti in tuta, per conciliare comodità e funzionalità. Il futurismo ha avuto il primo esordio con il manifesto poi sono iniziate ad uscire a distanza ravvicinata una serie di altri manifesti (scultura, pittura architettura futurista) e ci sono stati una serie di tentativi di modernizzare il cinema, la letteratura l'abbigliamento ecc. Nella poesia si mette in gioco una rivoluzione: le poesie del futurismo erano senza strutture e dovevano essere molto casuali, proprio per raggiungere quell’immediatezza che ricercavano e, per fare ciò dovevo liberare le parole da ogni tipo di nesso logico e grammaticale, eliminare preposizioni e avverbi , sostituire la punteggiatura con simboli algebrici, ridurre i verbi alle loro forme elementari ed esaltare le figure onomatopeiche. In più vi è la presenza dell'analogia con la quale accostano due termini di realtà diverse ma che sono accomunati da un rapporto di somiglianza fantastica. L'analogia ha anche la funzione di denaturare la funzione della parola, cioè la parola non indica più un oggetto in maniera concreta ma il significato di questa parola diventa polisemico. Per comporre una poesia si ritagliavano parole e si buttavano in un sacchetto:dall'estrazione casuale nasceva la poesia. Stessa cosa per quanto riguarda la musica poiché volevano eliminare gli spartiti e dare importanza alle onomatopee che nascono dai suoni che ci circondano. Il primo contatto lo abbiamo con la pittura poiché ha dato molta visibilità al movimento. Nell’architettura futurista portata avanti da Sant'Elia prevale la funzione sulla forma: la città era funzionale ed organizzata, metteva al primo posto l'uomo. Questi edifici erano imponenti ma ogni trent'anni l'architettura doveva essere demolita e rifatta poiché l'edificio perde la sua funzionalità in quanto son cambiati gli stili di vita e i materiali. L'aereo-pittura è legata alla presenza dell'aereo. Il pittore Dottori, salendo su un aereo, si accorge che guardare dall'alto il mondo è una visione nuova e rivoluzionaria quindi tutta la sua poesia è incentrata su questo. Nel dipinto di questo artista sarà deformata poiché guardato attraverso l'oblò dell'aereo. De Pero avvicina l’arte al marketing e alla pubblicità infatti farà manifesti pubblicitari legati a prodotti di consumo. Realizzerà mobili e oggetti che decorano gli ambienti domestici. Marey e Muybridge erano due studiosi di fotografia che influenzeranno il futurismo poiché alla base del movimento c'era il movimento e loro si concentreranno proprio su questo, rappresentando foto in movimento grazie all'espediente di mettere vicino molte macchine fotografiche e facendo scattare l'otturatore.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email