Luigi Pirandello e Giuseppe Ungaretti


Luigi Pirandello si fonda su tre principi: il problema dell' identità, una concezione di vita come incessante fluire e il realismo conoscitivo, secondo il quale ci sono tante verità quanti sono i punti di vista.
Pirandello è convinto dell'inconoscibilità del reale, poiché ognuno ha un' immagine del mondo esterno relativa al suo punto di vista, dove l' uomo vive in una condizione di disagio esistenziale, che si riflette nella perdita di certezze e nella crisi d'identità. Centrale nel pensiero pirandelliano è anche il contrasto tra vita e forma, cioè tra il flusso incessante di sentimenti e istinti e la morale comune e le convenzioni imposte dalla società. Per riuscire a sopravvivere, l'uomo è costretto ad adeguarsi indossando delle maschere che lo imprigionano nelle trappole delle convenzioni sociali e se tenta di sottrarvisi cade preda di gravi crisi d'identità che portano alla follia.

Giuseppe Ungaretti è considerato il precursore dell'ermetismo, la sua poetica segue un'evoluzione in tre fasi:
Nella prima fase, la poesia è vista come strumento per cogliere l'essenza dalla vita di cui si avverte la fragilità con un senso di angosciosa pena. In questa fase si distingue lo sperimentalismo: vengono aboliti la rima e il verso tradizionale, la punteggiatura è sostituita da spazi bianchi, pause, silenzi. Il lessico è quotidiano, comune.
Nella seconda fase si assiste ad un recupero progressivo delle forme tradizionali, la sintassi si fa più articolata ed il lessico più ricercato. Vi è la percezione del tempo sia come legame con ilo passato sia come occasione per meditare sulla morte.
Nella terza fase il poeta guarda al proprio dolore con un forte senso di distacco dalla vita. Il dolore si trasforma da esperienza individuale in esperienza collettiva difronte all'assurdità della seconda guerra mondiale. Sul piano formale viene portato a compimento i processo di recupero delle forme tradizionali con esiti di maggiore compostezza.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email