Niccolò Machiavelli nasce a Firenze nel 1469, da antica e nobile famiglia che lo avvia agli studi umanistici.Il suo interesse si orienta verso l'analisi dei fatti storici e dell'indole umana. Dal 1498 comincia a partecipare nella vita politica cittadina. Diventato segretario della seconda cancelleria della Repubblica fiorentina, si occupa di guerra e affari interni. Nel 1512, con il ritorno della signoria dei Medici a Firenze, Machiavelli è rimosso dall'incarico condannato al confino, poiché sospettato di cospirazione. In questo periodo compone gli scritti politici più importanti, tra cui Il Principe. Si diletta anche nella stesura si commedie: La mandragola è la più conosciuta e rappresentata.Dopo il 1519,venuta meno l'ostilità dei Medici, Machiavelli si riaccosta alla politica. Dal 1525 svolge alcuni incarichi per conto dei Medici, ma due anni dopo,caduto nuovamente il governo signorile,a Firenze viene instaurata la Repubblica: Machiavelli è di nuovo escluso da ogni carica pubblica. Muore nel 1527.

Le opere principali sono:
-Il Principe(1512), trattato politico sulle forme di principato e i comportamenti che un principe deve tenere per mantenere il potere;
-Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio, (1513, 1519)trattato in tre libri che analizza la storia romana mostrandone gli esempi di grandezza e ricavandone spunti di riflessione;
-Arte della guerra (1519, 1520).opera che riprende i temi militari già trattati da alcuni capitoli del Principe;
-La mandragola, (1518)commedia che sviluppa il tema di un amore contrastato che si risolve facilmente.

Hai bisogno di aiuto in Vita e opere di Machiavelli?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove