Machiavelli

Nasce nel 1469 a Firenze alle cui vicende politiche dedica la vita.
Egli proviene da una famiglia benestante, conosce il latino e entra nel partito contro Savonarola. Rimane un breve periodo nella repubblica fiorentina dove è segretario, una specie di ambasciatore, per quattordici anni.
Machiavelli viaggia molto specialmente in Francia, al momento sotto la monarchia assoluta.
Firenze si allea con il re di Francia.
Poi Machiavelli entra a contatto con Cesare Borgia, figlio del papa Alessandro VI.
Cesare governava nel Ducato di Urbino e voleva creare una signoria che comprendesse la sede e il centro Italia.
Cesare era un uomo politico freddo, ma anche molto abile. Machiavelli deve stabilire contatti con lui e Cesare pian piano diventa il modello per il principe.
Alla morte di Alessandro Vi diventa papa Giulio II e la signoria inizia a disgregarsi.

Il 1511 è segnato dalla fine della Repubblica fiorentina attraverso una guerra Firenze e Francia contro la Lega Santa.
Francesi e fiorentini vengono sconfitti e i Medici rientrano a Firenze.Quando i Medici rientrano inizia la crisi del Machiavelli, che viene licenziato.
Nel 1513 diventa papa Leone X (principale esponente dei Medici) e Machiavelli si ritira nella tenuta di campagna della sua famiglia.
Scrive "Il Principe" e "Mandragola". Muore nel 1527.

Hai bisogno di aiuto in Vita e opere di Machiavelli?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email