Ominide 13147 punti

L’opera principale di Machiavelli è: il Principe. Quest'opera, a suo tempo, destò molto scandalo, in quanto l'autore delinea un immagine realistica, e non ideale, del principe. E' l'immagine di un principe che deve possedere non solo virtù morali ma anche virtù politiche, per raggiungere il suo fine politico ovvero il mantenimento e il bene dello stato. Secondo Machiavelli, per giungere a questo fine la politica si deve scindere dalla morale, in quanto solo le virtù morali (onore, fede, lealtà, magnanimità..), possono portare alla rovina dello stato (politica scienza autonoma). Il principe, quindi, 'quando le circostanze lo richiedono' deve essere moralmente giusto, ma sopratutto, deve possedere: la capacità di calcolo, cioè deve saper valutare, in 'qualunque circostanza', qual'è l'utile per lo stato; deve disporre sempre delle risorse economiche che servono nei momenti di crisi e guerra, quindi non deve essere generoso, ma provvidente; deve ottenere il rispetto (sentimento duraturo) nei momenti di benessere e difficoltà, quindi deve essere temuto e non amato o odiato (sentimenti variabili); deve saper venir meno alla parola, quando è utile, quindi non deve avere onore; deve avere il consenso del popolo, quindi dare un immagine di sè che gli permette di mantenere lo stato, cioè deve saper essere simulatore e dissimulatore; deve esse forte come un leone e astuto come una volpe, deve saper valutare, quindi, quando è il caso di usare la forza e quando la diplomazia (leggi).

Infine, l'unica forza che il principe non può contrastare è la fortuna: insieme di avvenimenti non prevedibili dall'uomo.
La fortuna, per Machiavelli, è l'occasione: il principe, con le sue virtù, deve saper cogliere gli eventi della fortuna rendendoli favorevoli al suo fine. Essa, viene descritta con una metafora: il fiume in piena (la piena di un fiume non può essere prevista, ma può essere arginata; la fortuna è un insieme di eventi imprevedibili, ma il principe può porre degli argini e assecondarla). Infine, afferma che la storia è maestra di vita, cioè che studiando il passato possiamo prevedere il presente.

Hai bisogno di aiuto in Principe?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email