"Prima notte" scheda analitica

Trama

Marastella, rimasta orfana di padre, è costretta a sposarsi, per motivi economici, con un uomo più vecchio di lei che non la ama: Don Lisi. Anche questo uomo era costretto a sposarsi perché aveva perso da poco sua moglie e soffriva per questo. Lo stesso era successo alla ragazza, infatti durante un naufragio aveva perso suo padre e l'uomo che amava. Dopo la triste cerimonia nuziale e le tante lacrime, i coniugi si trasferiscono a casa dello sposo si ritrovano a piangere sulle tombe delle persone amate.
Ambientazione spazio temporale:
La novella è ambientata nelle campagne della sicilia. la trama si svolge prima nella casa della sposa dove si prepara la sposa, nel luogo dove si svolge la cerimonia nuziale e infine nella casa dello sposo.

Personaggi

Marastella, una ragazza fragile e sensibile, costretta a sposarsi dopo avere perso sia padre sia l'uomo amato durante un naufragio.
Mamm'Antò: è la madre di Marastella, è vedova, è molto affezionata a sua figlia e lo si capisce perché dall' inizio doel racconto non vuole che sua figlia si sposi contro la sua volonta ma poi cede e la lascia andare a casa dello sposo.
Don Lisi Chirico: è lo sposo, ha una quarantina d'anni, è considerato vecchio, non è bello, abita sulla collina accanto ad un cimitero di cui è custode, il suo lavoro era importante visto che si guadagnava bene per l'epoca, anche lui è costretto a sposarsi anche se aveva perso sua moglie poco tempo prima.
Nela: è la sorella di Don Lisi Chirico, è una donna grassa e impetuosa, col vizio di intromettersi negli affari altrui.

Lo stile di scrittura

nella novella la fabula e l'intreccio non coincidono infatti è presente un flashback durante il quale la sposa ricorsa l'incidente dove sono morti il padre e il fratello.
Lo stile della novella è lento, infatti si svolge nell'arco di una giornata e si sofferma particolarmente sulla camera della sposa, sul luogo del matrimonio e nella casa dello sposo, dove si finisce il testo.
La scrittura del testo è in dialetto siciliano, sono presenti dei dialoghi diretti e il testo è in forma paratattica (cioè semplice, che si basa sull'uso di congiunzioni coordinati).
Narratore:
Il narratore è esterno ed è onniscente. Nel testo non si capisce chi stia parlando. Il testo è raccontato con l'imperfetto e il trapassato remoto.rivelando che i fatti non stanno accadendo nel momento in cui egli sta narrando. Il narratore si eclissa dando spazio al testo e quindi è come se lui non ci fosse o come se ci fosse sempre stato.

Le tematiche

ci sono molte tematiche contenute nel testo, ma sono tutte collegate a una principale, che è la morte che viene rappresentata nel testo all' inizio, sia quando c'è il flashback in cui la ragazza ricorda la morte di suo padre e la persona che amava sia quando lo sposo ricorda la morte di sua moglie.
Altre tematiche affrontate nel testo sono il dolore che viene rappresentato in varie forme: il dolore che prova una madre a vedere sua figlia soffrire e non potere fare niente, il dolore che prova una figlia a lasciare sua madre.
Il commento personale:
questa novella non mi è piaciuta molto perché era in dialetto e quindi faticavo a capire il significato delle frasi.
Hai bisogno di aiuto in Luigi Pirandello?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email