Ominide 2165 punti

San Francesco- Cantico delle Creature


La Lauda ( il cui tiolo originale è Canticum fratis Solis) è anzitutto un canto di lode a Dio: S. Francesco ringrazia il Signore per aver creato il mondo e tutte le creature. Nel Medioevo il Cantico veniva eseguito in canto gregoriano, ma nel corso del tempo è andata perduta la musica che l'accompagnava. Scritto in prosa ritmata, è una delle più celebri laude medievali.


Altissimu, onnipotente bon Signore,
Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione.
Ad Te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi' Signore cum tucte le Tue creature,
spetialmente messor lo frate Sole,
lo qual è iorna, et allumeni noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de Te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si', mi Signore, per sora Luna e le stelle:
in celu l'ài formate clarite et pretiose et belle.
Laudato si', mi' Signore, per frate Vento

et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento.

Laudato si', mi' Signore, per sor Aqua,
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.
Laudato si', mi Signore, per frate Focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.

Laudato si', mi' Signore, per sora nostra matre Terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.

Laudato si', mi Signore, per quelli che perdonano per lo Tuo amore
et sostengono infirmitate et tribulatione.
Beati quelli ke 'l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato si' mi Signore, per sora nostra Morte corporale,
da la quale nullu homo vivente po' skappare:
guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no 'l farrà male.

Laudate et benedicete mi Signore et rengratiate
e serviateli cum grande humilitate


Parafrasi


Altissimo, onnipotente, eccellente Signore, a Te appartengono le lodi e la gloria e l'onore e ogni benedizione.
A te solo, Altissimo, sono appropriate, e nessun uomo è degno di nominarti.
Lodato sii, o mio Signore, così come tutte le tue creature, specialmente fratello Sole, il quale è luce diurna e per mezzo suo Tu ci illumini. Ed esso è bello e raggiante con grande splendore : di Te, Altissimo, porta significazione.
Lodato sii, mio Signore, per sorella Luna e le stelle: in cielo le hai create luminose, preziose e belle.
Lodato sii, mio Signore, per fratello Vento e per aria, nuvolo e sereno ed ogni stagione, per il quale dai sostenimento alle tue creature.
Lodato sii, mio Signore, per sorella Acqua, la quale è molto utile, preziosa e casta.
Lodato sii, mio Signore, per fratello Fuoco, con il quale illumini la note: esso è bello e giocondo e robusto e forte.
Lodato sii, mio Signore, per sorella nostra madre Terra, la quale ci mantiene e alleva, e produce diversi frutti con coloriti fiori e erba.
Lodato sii, mio Signore per coloro che perdonano per il tuo amore e sostengono infermità e tribolazioni.
Beati quelli che ciò sosterranno in pace, perché da Te, Altissimo, saranno incoronati.
Lodato si, mio Signore, per sorella nostra Morte corporale, alla quale nessuno uomo può sfuggire: guai a quelli che morranno in peccato; beati beati quelli che la morte troverà nella tua santissima volontà, giacchè la seconda morte non farà loro alcun danno. Lodate e benedite il mio Signore e servitelo con grande umiltà.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email