Ominide 4958 punti
La scuola Siciliana vive finché vive Federico II,che aveva dei riguardi per gli artisti. Alla sua morte coincide anche la decadenza di questa struttura culturale. La reggia diventa molto meno attiva e i successori non hanno la stessa forza intellettuale nè politica quindi quelli che lavoravano alla corte cercarono lavoro altrove e trovarono due luoghi di accoglienza: l'Emilia-Romagna,in particolare Bologna che accoglie ma non rielabora e la Toscana,in particolare Firenze in cui lasciano la propria eredità culturale un gruppo di poeti che si chiameranno Poeti siculo-toscani.
Da cui avrà luogo la scuola siculo toscana. Essa segue gli stessi canoni e regole di composizione ma la scuola siciliana presentava solo il dialetto ed era di intrattenimento principalmente sull'amor cortese;mentre la scuola siculo toscana presenta una poesia con valenza sociale e politica e i temi sono anche e soprattutto problemi legati alcuni. In questo modo si crea così una base culturale dalla quale nascerà Dante con lo stil Novo. Esso nacque durante la seconda metà del 200 e il nome deriva da un verso della divina Commedia di Dante dove introduce la distinzione tra peti siciliani e siculo toscani e i nuovi del dolce stil novo definendoli superiori perchè si esprimono in un dolce stile.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email