eleo di eleo
Moderatore 22447 punti

Vita di Giacomo Leopardi

1798: Nasce a Recanati da una famiglia di antica nobiltà terriera; la madre gestisce il patrimonio. Il padre, conservatore, trasmette l’amore per la letteratura ai figli.

1807 - 1812: Leopardi si istruisce privatamente. Già si diverte ad inventare favole e ne seguono esercitazioni letterarie, traduzioni. Licenzia il maestro, perché diviene più bravo di lui.

1813 - 1816: Studia il greco da autodidatta. Traduce il poemetto intitolato "Batracomiomachia" (battaglia dei topi e delle rane), e gli idilli del poeta greco Mosco. Inoltre traduce il Secondo libro dell’Eneide. Scopre Foscolo, Monti, Alfieri.

1817 – 1819: Inizia a scrivere riflessioni su uno “Zibaldone di Pensieri”. Il poeta successivamente stringe amicizia con lo scrittore Pietro Giordani. Leopardi si sente però insoddisfatto, tanto da cercare di fuggire di casa, ma senza successo. Nel 1819 compone “L’Infinito” e “Alla Luna”.

1820 – 1823: Scrive molti idilli e numerose canzoni; risale a questo periodo “lo Zibaldone”. Nel 1822 ha la possibilità di andare a vivere a Roma da uno zio: esperienza però deludente per Leopardi, che quindi se ne torna a Recanati.

1837: Muore il 14 giugno.

Hai bisogno di aiuto in Giacomo Leopardi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove