Ominide 1407 punti

Le Laudi


Le Laudi sono una raccolta di poesie che D’Annunzio divide in cinque gruppi differenti: Maia, Elettra, Alcyone, Merope e Asterope. Questo fu un progetto estremamente ambizioso, di grande costruzione letteraria, con il quale D’Annunzio sperava di poter diffondere nel mondo il verbo vate, ovvero la concezione di un intellettuale capace di manipolare i gesti e gli atteggiamenti delle masse, ponendosi a guida di esse. Nel progetto di D’Annunzio, le Laudi avrebbero dovuto essere una summa di tutta la sua produzione lirica e una celebrazione totale di sé e dell’esistente:

L’Alcyone

L’Alcyone è il terzo libro delle Laudi e viene giudicato dalla critica come il migliore poiché è caratterizzato da un atteggiamento di minore profetismo e maggiore valore estetico. L’opera più famosa dell’Alcyione è “La pioggia nel pineto”.

La pioggia nel pineto

Questa poesia ha un evidente struttura musicale; per questo è maggiormente apprezzabile a livello fonico. Ci sono, infatti, molte onomatopee (ad esempio “gocciole” v.6, “crepitìo” v.36, “crosciare” v.82) che richiamano il suono della pioggia, allitterazioni ( ad esempio “tamerici salmastre ed arse” v.10-11).
La poesia racconta di una coppia che passeggia in una pineta, dove ad un certo punto comincia a piovere; la pioggia incontra delle consistenze materiche diverse, da quelle umane a quelle vegetali, producendo rumori differenti, per cui si ha l’impressione che la pineta diventi un’orchestra naturale.
Inoltre, nella poesia è presente una sorta di racconto metamorfico, in quanto la pioggia stravolge le figure umane che incontra, facendole sentire esseri di natura. Questo particolare contatto con la natura viene chiamato da D’Annunzio “panico” (aggettivo che viene da “Pan”, il Dio dei boschi). Così il poeta e la donna diventano “d’arborea vita viventi”, il volto della donna è “molle di pioggia, come una foglia”, i suoi capelli profumano come ginestre, i denti come “mandorle acerbe”. Gli appelli della donna, poi, (“Taci”, “Ascolta”, “Odi”) appaiono come un invito a partecipare al mistero della fusione panica con la natura.
Hai bisogno di aiuto in Gabriele D'Annunzio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email