swat- di swat-
Ominide 975 punti

Analisi della novella “Nastagio degli Onesti”


Nastagio degli Onesti si era innamorato di una donna molto crudele e per farla innamorare stava sperperando tutti i suoi soldi per lei. Un giorno decise di trasferirsi in campagna (a circa 5 km da Ravenna, dove abitava) per tentare di dimenticare l’amata.
Un giorno, mentre passeggiava, si spinse fino ad una pineta, dove vide una bellissima donna che correva, inseguita da un cavaliere e da due mastini. Appena il cavaliere raggiunse la donna, la squartò e diede le sue interiora ai cani. Il cavaliere parlò a Nastagio e gli spiegò che egli si era suicidato perché rifiutato dalla donna amata, così a questa donna veniva infissa una sorta di pena del contrappasso per le sue azioni in vita.
Nastagio sfruttò a suo vantaggio questa situazione, poiché questo crudele avvenimento ricorreva ogni venerdì, per sposare la donna amata che, impaurita, accetta il suo amore.

Riassunto in sequenze

1. Nastagio nutre un amore senza speranze nei confronti di una giovane nobile.
2. L’uomo, nella speranza di dimenticare l’amata, si allontana da Ravenna e conduce una vita agiata.
3. Nastagio, addentratosi in una pineta, ha un’apparizione nella quale vede una donna inseguita da cani che la mordono e da un cavaliere che la insulta.
4. Egli, da perfetto cavaliere, vuole aiutare la fanciulla.
5. Il cavaliere spiega il significato della fuga e dell’inseguimento della ragazza.
6. L’esecuzione della pena del contrappasso.
7. La visione della donna inseguita dai cani e dal cavaliere avviene durante il banchetto organizzato da Nastagio, alla presenza della sua amata.
8. La donna, impaurita dalla visione, si innamora e sposa Nastagio, facendo da esempio alle altre donne ravennate.
Hai bisogno di aiuto in Decameron?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email