Le persone sono come un tassello di un puzzle complicatissimo: il pezzo che combacia è difficile da trovare ma, se si è fortunati, si può riuscire a trovare quell'unico pezzo su sette miliardi che è perfettamente complementare alla nostra persona.
Cosa fa di una persona il nostro incastro?
Innanzitutto deve farci provare un Amore che fa sembrare ridicolo quello delle migliori poesie di tutti i tempi. Deve essere in grado di far battere forte il cuore, deve essere il nostro primo pensiero al mattino e l'ultimo prima di addormentarci, ci deve mettere una confusione in testa in cui neanche un investigatore saprebbe districarsi, ci deve far brillare gli occhi e soprattutto ci deve far sorridere. Il sorriso, che cosa preziosa! È bellissimo quando il sorriso dell'altra persona trova specchio sul nostro volto, quando si ha il fiatone per le troppe risate o quando facciamo i bambini con il nostro partner e tutti ci guardano invidiosi. Ma, purtroppo, l’amore non basta per far funzionare una coppia.

La comunicazione è fondamentale per rendere una relazione duratura, parlare all'altro dei desideri di entrambi e raggiungere dei compromessi aiuta a evitare litigi e incomprensioni che minerebbero la serenità di tutti e due. Ciò non vuol dire che se si litiga non è la persona giusta, basti ricordare il detto “l’amore non è bello se non è litigarello”.
Così come è importante la comunicazione, fondamentali sono l’empatia e la complicità che rendono il rapporto molto più intimo. Si crea un’atmosfera magica quando gli sguardi si trovano tra la folla, quando il nostro partner ci guarda e capisce subito se c’è qualcosa che non va, quando ci guarda e senza dire nulla scoppiamo a ridere entrambi o quando nonostante una giornata no ci stringe la mano facendoci sorridere.
Molti hanno provato ciò che Shakespeare chiama il mostro dagli occhi verdi: la gelosia. Essere gelosi è normale e spesso indica l’interesse verso il partner, quando non si esagera può lusingare ma l’eccesso provoca un senso di claustrofobia. Spesso si sente parlare di persone che leggono di nascosto i messaggi dell’altro o che frugano nelle sue tasche in cerca di prove d’infedeltà. Quest’ultima è considerata infatti la peggior offesa che si può arrecare al partner e per il 93% delle persone il rispetto e la fedeltà sono fondamentali perchè una coppia duri infatti, supponendo di mettere da parte l’opinione per cui chi tradisce non ama, l’infedeltà è un pesante colpo all’autostima del partner, provoca una dilaniante angoscia in chi si dice di amare e la completa perdita di fiducia che danneggia notevolmente la coppia.
Il partner oltre che oggetto dl nostro amore deve anche essere un amico, qualcuno con cui confidarsi e essere se stessi senza la paura di essere giudicati, qualcuno in grado di darci consigli, qualcuno a cui raccontare tutto e con cui ridere. È stupendo passare i pomeriggi a stuzzicarsi, a ridere, a farsi il solletico, a parlare come due migliori amici per poi baciarsi in strada.
È dimostrato che le coppie più salde e felici sono quelle che si baciano molto in quanto ciò fa produrre ossitocina che è l’ormone del legame, delle tenerezze e della fedeltà; la carenza di baci porta alla trascuratezza, alla frustrazione, al risentimento, al poco trasporto sessuale, alla ridotta giocosità e complicità.
Un altro aspetto importante nella vita di coppia è la sfera sessuale a cui ogni individuo da più o meno importanza ma diversi studi concordano nell’affermare che le coppie con rapporti molto poco frequenti sono più infelici e tendenti all’infedeltà.
Resta inutile analizzare ogni comportamento del partner per prevedere se durerà, se è lui che ci sarà affianco per il resto della vita. Amare e lasciarsi andare sono le parole d’ordire, poi il tempo rivelerà se la coppia funziona.
Come dice Marc Levy, un noto scrittore francese, "non c’è niente di più completo di una coppia che attraversa il tempo. "

Hai bisogno di aiuto in Italiano per la scuola superiore: Riassunti e Appunti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove