Ominide 1148 punti

La poesia comico-realistica è caratterizzata da un atteggiamento anticonformistico, ovvero di rifiuto nei confronti di un’accettazione di idee e principi convenzionali, e vitalistico, ovvero di manifestazione di vitalità ed esuberanza.Si occupa principalmente di “rovesciare” le poesie stilnovistiche tramite delle parodie. Questi
poeti vengono definiti realistici perché pur esagerando rappresentano molto più la realtà rispetto agli stilnovisti, senza dar via però ad una poesia immediata e incolta, ma bensì ad uno specifico genere letterario. Questi poeti si mostrano insofferenti agli aspetti della poesia amorosa, la donna non viene più considerata come un angelo e dunque irraggiungibile, ma diventa reale e sessualmente disponibile.
Anche l’amore non è più una forma di elevazione spirituale, ma è erotismo concreto e lussuria e diventa uno dei piaceri della carne insieme al sesso, cibo, vino e gioco d’azzardo. Inoltre i personaggi (soprattutto femminili) vengono rappresentati brutti e sgraziati,offendendo le persone e le cose che impediscono di realizzare i propri desideri come per esempio la povertà, i genitori severi o taccagni ecc..

Il lessico usato in questa poesia è quello della realtà quotidiana,popolare ma è ricco di figure retoriche come iperboli, deformazioni dei nomi, dialoghi ecc.. l’uso di un lessico quotidiano non avviene però a causa di una mancata conoscenza della poesia “alta”, infatti per poter dar via a queste poesie il poeta deve avere una piena padronanza della lingua e delle tecniche poetiche. Tra gli autori più rappresentativi di questa corrente troviamo Cecco Angiolieri,Rustico di Filippo, Folgore da San Gimignano e Cene de la Chitarra.
Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email