Ominide 61 punti

Approvigionamento

Approvvigionamento: è un attività che consiste nel rifornire l’azienda delle materie prime,attrezzature e materie necessari alla produzione.
L’economato per scegliere il fornitore prende in esame alcuni elementi:
• Qualità Igienica: cioè bisogna assicurarsi che le merci che entrano nel nostro magazzino non costituiscono veicolo di contaminazione. I fornitori certificano qualità igienica dei prodotti mediante l’ idonea certificazione dell’ H.A.C.C.P. Le analisi dell’ H.A.C.C.P sono rivolte:
al controllo sullo stato di freschezza e conservazione del prodotto;
al controllo della carica batterica;
ricerca di stafilococchi (che fornisce indice di manipolazione del prodotto)
ricerca di escherichia coli ( che è indice di contaminazione fecale e determina il livello igienico-sanitario dell’ambiente.
• Qualità Tecnologica:Un prodotto di ottima qualità può non essere adatto ad una certa preparazione.

• Prezzo: Costituisce una delle voci determinanti nel settore dell’approvvigionamento. Il potere contrattuale è dato dalla fiducia, dalla mole di acquisto ,dalla capacità di pagare entro i limiti e dalla modalità di pagamento.
• Quantità: E’ la quantità di merce che serve per svolgere l’attività produttiva, non deve essere ne troppa ne poco, ma giusta. Se inizialmente avere una scorta può sembrarci una buona idea, non è sempre cosi perché dobbiamo valutare i rischi che sono : rischio di immagazzinamento, di conservazione e di deterioramento dei prodotti freschi.
• Concentrazione degli acquisti: Possibilità di concentrare gli acquisti
in pochi fornitori,anche se non sempre è possibile,perché il maitre o il cuoco possono richiedono materiali che non tutti i fornitori hanno.
• Scelta dei canali di approvvigionamento: La scelta dell’approvvigionamento viene affidata all’economato,imprenditore. L’economato gestisce l’acquisto di beni e servizi necessario corretto funzionamento della struttura. Altri canali di approvvigionamento sono: grossisti,cash and carry e distribuzione diretta dell’azienda alimentare produttrice.
•Termini di resa: ( condizioni generali di contratto) I termini di resa si dividono in termini specifici e generali. I termini generali sono quelli che riguardano fornitori,indipendentemente dalla merce fornita e si riferiscono :
all’impegno del fornitore a sostituire merci non conforme a quelle trattate;
I termini specifici differiscono ogni singolo fornitore e riguardano:
il luogo della consegna;
il modo in cui avviene la spedizione;
il tipo di condizionamento e i tempi di consegna.

Hai bisogno di aiuto in Ristorazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email