Menù e lista delle vivande

-il menù è l'insieme dei cibi che entrano a far parte della composizione di un piatto.
-lista o carta delle vivande è l'elenco dei cibi tra cui scegliere.

Regole principali per l'elaborazione di un menù
Per la perfetta riuscita di un pasto, oltre la qualità del cibo e del servizio è fondamentale una valida composizione del menù. In linea generale si può dire che in un menù si occorre: evitare ripetizioni degli ingredienti (es: funghi per antipasto e contorno), diversificare le preparazioni (es: fritto, bollito…), evitare piatti considerati poveri o troppo comuni (es: pasta al pomodoro).
Ricordarsi inoltre che il menù deve essere elaborato in base alla stagione, al tipo e alla caratteristica del cliente, in base al prezzo e all'occasione.

Lista delle vivande: elenco dal quale il cliente sceglie
MENU': ciò che il cliente ha scelto

Regole ortografiche per la compilazione di un menù:
Salvo l'inizio di ogni riga iniziale si scrivono sempre in minuscolo, eccetto i nomi di persone e fantasia e indicazioni geografiche.
ES: -patate Mirella
-bresaola della Valtellina (indicazioni geografiche)
-insalata Waldorf (nome di fantasia)
Quando l'inizio di una riga è una continuazione di quella precedente, la lettera iniziale va scritta in minuscolo. Alla, alle, al, ai non si usano quando le vivande sono dedicate ad una persona.

Hai bisogno di aiuto in Alimentazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email