Ominide 13 punti

Acqua

L'Acqua è un Macronutriente non energetico,compone in quantità maggiore il nostro organismo e nell'età adulta compone circa il 60-65%, nei bambini esesendo molto più idratati arriva ad essere anche il 75-80% mentre negli anziani la percentuale si abbassa. L'Acqua si differenzia in base all'origine abbiamo acqua Intracellulare ovvero quella che è presente all'interno delle cellule, che corrisponde al 40%; Acqua Extracellulare quella esterna alle cellule che corrisponde al 20% e a sua volta si dividono in Acqua Interstizialeche è quella presente tra una cellula e l'altra che corrisponde al 15% e Intravasale quella presente solo nei vasi sanguigni e vascolari, che corrisponde ad un misero 5%. L'Acqua svolge parecchie Funzioni, prima di tutte quella Bioregolatrice perchè regola tutti i processi Biochimici, Di Trasporto perchè veicola importanti sostanze nutritive e tossiche, Termoregolamentare, come ad esempio quando per l'eccessivo caldo si innalza la temperatura corporea, il nostro corpo reagisce tramite il sudore che abbassa la temperatura. Questo processo prende il nome di Perspirazio Sensibilis e Insensibilis. Al contrario quando la temperatura scende nel nostro corpo si ha una restrizione dei pori della pelle, in modo da trattenere in maggior quantità il calore e non si ha la perdità d'acqua, questa reazione viene comunemente chiamata Pelle d'Oca. L'Acqua la eliminiamo dal nostro corpo tramite azione renale ovvero le Urine tramite la pelle con la Sudorazionee occasionalmente tramite gli occhi con la lacrimazione, che è una lubbrificazione oculare, effettuata dalle ghiandole lacrimali. Inoltre l'Acqua ha origineEndogena ma essa non è sufficiente per il nostro farbisogno, quindi dobbiamo introdurla tramite bevande e alimenti. Il Farbisogno Idricocorrisponde ad 1 milligrammo per kilocaloria assunta, quindi circa un litro e mezzo/due litri al giorno. il Bilancio Idrico dice che l'Acqua sia esogena che endogena deve essere uguale a quella in uscita. Il livello Ipotalamico è il centro della sete, formato da recettori che a livello nervoso, avviano segnali al cervello percependo il bisogno, in sostanza bisogna bere prima che si avverta il bisogno, perchè nello stesso momento in cui si avverte,nel nostro corpo vi è già in corso una disidratazione, che può portare ad un collasso, abbassamento della pressione. Mentre l'acqua in eccesso può provocare un intossicazione da acqua, che provoca un aumento della pressione plasmatica e aumento della pressione.

Hai bisogno di aiuto in Alimentazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email