Nanako di Nanako
Ominide 50 punti

I diritti reali

Sono i diritti sulle "cose"(dal latino res-cosa), il massimo diritto reale che un soggetto può avere su una cosa è un diritto di proprietà. Su una cosa oltre a un diritto di proprietà ci possono essere diritti reali cosidetti minoriperchè attribuisconoal loro titolare facoltà limitare rispetto a quelle proprietà.
In questa categoria possiamo comprendere ad esempio l'usufrutto che consiste nel diritto di usare, e godere, nonchè cogliere frutti naturali e civili di un bene altrui, esempio: un'appartamento gravato da un'usufrutto.
L'appartamento rappresentail bene: il "nuovo" proprietario è colui che ha proprietà dell'appartamento, ma non lo può godere.
L'usufruttuario è il soggeto che pur non avendo il diritto di proprietà sull'appartamento può usarlo abitandolo con la sua famiglia e ciò inforza del diritto di usufrutto.

Il diritto reale di usufrutto non può eccedere la vita della persona; alla morte del usufruttario l'usufrutto si estingue e non viene trasmesso agli eredi.
Il proprietario del bene riaquisterà, quindi, la pienezza delle sue facoltà di godimento.
Potrà quindi godere del bene secondo le sue necessità.

Registrati via email