pser di pser
Ominide 5819 punti

Il sacrificio d'amore di Alcesti

Και μην υπεραποθνησκειν γε μονοι εθελουσιν οι ερωντες, ου μονον οτι ανδρες, αλλα και αι γυναικες. Τουτου δε και η Πελιου θυγατηρ, Αλκεστις ικανην μαρτυριαν παρεχεται υπερ τουδε του λογου εις τους Ελληνας, εθελησασα μονη υπερ του αυτης ανδρος αποθανειν, οντων αυτω πατρος τε και μητρος, ους εκεινη τοσουτον υπερεβαλετο τη φιλια δια τον ερωτα, ωστε αποδειξαι αυτους αλλοτριους οντας τω υει και ονοματι μονον προσηκοντας, και τουτ' εργασαμενη το εργον ουτω καλον εδοξεν εργασασθαι ου μονον ανθρωποις αλλα και θεοις, ωστε πολλων πολλα και καλα εργασαμενων ευαριθμητοις δε τισιν εδοσαν τουτο γερας οι θεοι, εξ Αιδου ανειναι παλιν την ψυχην, αλλα την εκεινης ανεισαν αγααθεντες τω εργω: ουτω και θεοι την περι τον ερωτα σπουδην τε και αρετην μαλιστα τιμωσιν.

Traduzione

E certamente solo coloro che si amano vogliono morire, non solo uomini, ma anche donne. Di ciò anche Alcesti, figlia di Pelia, offre ai greci un’adeguata testimonianza su questo discorso, poiché volle lei sola morire per il suo amato, anche se lui aveva madre e padre che quella superava così tanto in amore per il suo amato, che dimostrò che quelli erano estranei per il figlio ed erano genitori solo nel nome, e facendo ciò sembrò che il gesto fosse stato così bello non solo per gli uomini ma anche per gli dei, che gli dei avevano dato questo premio a pochissimi tra i molti che avevano compiuto molte imprese e cose buone, ossia, che l’anima risalisse di nuovo dall’Ade, ma, compiacendosi del suo gesto, ( fecero risalire ) l’anima di quella: così anche gli dei onorano moltissimo la sollecitudine e la virtù riguardo l’amore.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email