pser di pser
Ominide 5819 punti

Il pescatore

INIZIO: Αλιευς αυλητικης εμπειρος αναλαβων αυλους και τα δικτυα παρεγενετο εις τηνθαλασσαν...
FINE: Προς τους παρα καιρον τι πραττοντας ο λογος ευκαιρος.

Ogni cosa ha un suo tempo: c’è il momento per suonare il flauto e quello per pescare! Un pescatore, abile nell’arte di suonare il flauto, dopo aver preso il flauto e le reti, arrivò vicino al mare e, dopo essersi messo a sedere su uno scoglio sporgente, dapprima suonò, credendo che i pesci saltassero in modo automatico verso il bel suono. Sebbene si fosse sforzato a lungo, poiché non aveva concluso nulla e, dopo aver tolto il flauto, srotolò la rete e dopo averla gettata in mare catturò molti pesci. Dopo aver gettato quelli dalla rete alla spiaggia, come vide che guizzavano disse: “ O maledetti animali, quando suonavo non danzavate, ora invece che ho smesso, lo fate “. La favola è adatta a quelli che fanno qualcosa al momento sbagliato.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email