pser di pser
Ominide 5819 punti

I Greci sono liberi grazie al coraggio dei loro antenati

INIZIO: Αναμνησω υμας και τους των προγονων των υμετερων κινδυνους, ινα ειδετε...
FINE: Ουδενα γαρ ανθρωπον δεσποτην αλλα τους θεους προσκυνειτε.

Vi farò anche ricordare i pericoli dei nostri antenati, affinché sappiate che è bene che siate valorosi e che gli uomini buoni si salvano sia grazie agli dei sia dagli uomini pericolosi. Infatti quando giunsero i Persiani e i loro alleati per distruggere Atene, gli Ateniesi, onorati di affrontarli, li vinsero. E pregando ad Artemide di sacrificare tante capre quanti nemici avessero ucciso e poiché non ne potevano trovare abbastanza, sembrò loro opportuno sacrificarne 500 ogni anno e ancora oggi sacrificano. In seguito quando di nuovo Serse, radunando uno sconfinato esercito giunse in Grecia anche allora i nostri antenati vincerono i loro antenati sia per mare che per terra. Di queste cose c’è la prova di poter vedere i trofei e la prova più grande è la libertà della città nella quale siete nati e vivete; infatti non venerate nessun uomo come padrone ma gli dei.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email