pser di pser
Ominide 5819 punti

Tutti i greci, sotto la guida di Spartani ed Ateniesi, debbono unirsi per combattere la Persia

INIZIO: Και μην ουδε τας πολεις λυπησομεν στρατιωτας εξ αυτων καταλεγοντες...
FINE: Και της εκεινων αρετης μνημειον εις απαντα τον χρονον καταλιπειν;

E certamente non faremo soffrire le città che arruolando soldati da ora, ciò ora nella guerra reciproca è la cosa più fastidiosa per loro; infatti credo che saranno molto inferiori coloro che vorranno rimanere rispetto a coloro che vorranno seguirci. Chi dunque o giovane o vecchio sarà così indifferente che non vorrà partecipare a questa spedizione militare che sarà diretta dagli Ateniesi e dagli Spartani, radunata per la volontà degli alleati, inviata da tutta la Grecia, che nascerà per punire i barbari? È necessario credere che coloro che risulteranno vincitori in questa impresa e avranno da vive una fama e un onore tanto grande o li perderanno da morti? Infatti dal momento che coloro che combatterono contro Alessandro e conquistarono una sola città furono ritenuti degni di tali lodi, è necessario che coloro che si impadroniranno di tutta l’Asia si aspettino di ottenere encomi di tale natura? Chi dunque o poiché potè scrivere poesie, o poiché seppe leggere non soffrirà e tenderà al sapere volendo lasciare per sempre un ricordo contemporaneamente dell’intelligenza di quello e della virtù di quelli?

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email