pser di pser
Ominide 5819 punti

È giusto che coloro che sono morirono combattendo siano compianti dai loro familiari

INIZIO: Αξιον τοις ζωσι τουτοθς ποθειν και σφας αυτους ολοφυρεσαι και τους προσηκοντας...
FINE: Οικτειρω οτι πρεσβυτεροι η ωστεεπιλαθεσθαι της δυστυχιας της εαυτων.

È giusto per coloro che sono vivi sentire la mancanza di questi e lamentarsi loro stessi e avere compassione dei parenti di quelli per il resto della vita. Dunque quale piacere rimane a quelli una vola che sono morti questi uomini che, stimando ogni cosa inferiore alla virtù da una parte privarono loro stessi della vita, dall’altra resero le loro mogli vedove, lasciarono i loro figli orfani, diventarono soli i fratelli, i padri e le madri? Anche essendoci molte cose cattive, da una parte invidio i loro figli, troppo giovani per capire di quali padri sono stati privati, dai quali questi sono nati, dall’altra provo compassione perché sono troppo vecchi per dimenticarsi della propria sfortuna.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email