Che materia stai cercando?

Verso una teoria dell'apprendimento

Appunti di Psicpatologia dello sviluppo su Verso una teoria dell'apprendimento basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Stella dell’università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Unimore. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Psicopatologia dello sviluppo docente Prof. G. Stella

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La percezione dei fonemi

La rete inizialmente non è in grado di discriminare, ma essendo esposta

ripetutamente a delle esperienze in cui è necessario distinguere la p dalla b,

alla fine impara a discriminarle.

Seleziona una serie di cellule che rispondono quando sentono il suono b e

un’altra serie che si è sensibilizzata al suono p che mandano un messaggio ai

vari strati interni della rete finchè sono in grado di riconoscere e discriminare

i suoni.

Anomalia della rete neurale e i fonemi

Le reti neurali

• sono formate da Un certo numero di unità operative elementari

• hanno Uno stato di partenza che si modifica in seguito all’esperienza

• hanno Una serie di connessioni che legano fra loro le varie unità

• hanno Una serie di strati

Caratteristiche dell’apprendimento della rete

• Non ha una rappresentazione simbolica.

• Produce insiemi sfumati (non 1, non 0)

• Costruisce categorie (volti maschili e volti femminili)

• Elabora una rappresentazione interna, cioè una configurazione finale dei

vari stati e dei vari pesi.

Meccanismi di apprendimento

L’apprendimento della rete

• In seguito a ogni esperienza la rete emette un segnale.

• Se è sbagliato backpropagation si fa ripetere l’esperienza

• La rete impara a rispondere bene dopo una serie chiamata ciclo

Il cambiamento di formato (modello cognitivista)

• Parentesizzazione-rigidità

• Padronanza comportamentale

• Stabilità

• Memorizzazione – disponibilità

• Cambiamento di formato

Il cambiamento di formato (modello neurofisiologico di Kandel)

• I fenomeni transitori e di facilitazione sinaptica hanno luogo nella superficie

cellulare del neurone

• Per la stabilizzazione c’è bisogno che il segnale dalla superficie raggiunga il

nucleo

• Si altera in modo permanente le proprietà della sinapsi (attraverso la

molecola AMP ciclico)

• Il circuito corrispondente non è più esattamente quello di prima

• Cambiamento di formato

Dai neuroni al comportamento attraverso l’apprendimento

• Neurone ha a disposizione un certo numero di stati (definito, quindi

discreto)

• L’esperienza (influenza delle condizioni esterne) condiziona la scelta

• Transizione alla successiva entità biologica, in uno dei possibili stati in cui le

entità possono venire a trovarsi

• Questi stati sono intrinsecamente discreti

• Con l’allontanarsi dal punto di partenza e con il crescere della complessità,

l’influenza del gene o del neurone diviene sempre più indiretto

Discreto vs. continuo

• Approccio riduzionista

• Gli elementi costitutivi sono unità discrete, le rappresentazioni mentali sono

unità continue

• Processi subsimbolici paralleli vs. Processi simbolici seriali

Il telaio incantato

• La fantastica complessità delle connessioni neurali trasforma uno spettro

discreto di possibilità e di scelte in uno schema quasi continuo di realizzazioni

e permettono l’acquisizione di molteplici esperienze caratterizzate dalla

presenza di mille e mille sfumature diverse, così come un mosaico trae

origine dalla combinazione di moltissimi tasselli o l’immagine televisiva nasce

dalla percezione di migliaia di puntini luminosi.

Il telaio incantato: metafora della mente

• Partendo sempre dagli stessi gomitoli di filo e utilizzando lo stesso ordito, la

mente tesse e ritesse come un telaio incantato i suoi tessuti dai mille motivi

che risultano sempre nuovi e sempre diversi

Conclusioni

• Il ruolo dell’esperienza nell’apprendimento è determinante

• Il ruolo della ripetizione sembra essere quello di provocare l’avvio di

cambiamenti di formato

• Ad un primo livello non è sempre necessario “capire” quello che si sta

facendo (simbolismo)

• Lo stato “finale” può essere molto diverso da quello iniziale

• La de-parentesizzazione può essere considerata la porta verso la

rappresentazione simbolica

• L’inserimento in una rete cooperativa di stati costituisce la strada dal

discreto verso il continuo.

La risoluzione di un problema aritmetico

• Come avviene la scelta dell’operazione?

• Quale influenza sulla scelta dell’operazione esercita la facilità di fare i

calcoli a mente?

• Quale influenza sulla possibilità di predire il risultato?

Conoscere la dislessia

• È la manifestazione di una differenza, che oggi viene definita

neurodiversità, (non malattia, non lesione, non patologia) ma sviluppo

neurologico atipico, espressione della varianza della popolazione.

• Lo sviluppo atipico interessa principalmente processi di apprendimento

implicito, non facilmente identificabili isolatamente

• Le componenti implicite (procedurali) partecipano alla costruzione dei

macroapprendimenti (espliciti) e possono influenzarli in misura significativa

• Piccoli deficit funzionali possono dunque provocare difficoltà macroscopiche


PAGINE

10

PESO

335.00 KB

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher marilu1312 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicopatologia dello sviluppo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Stella Giacomo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicopatologia dello sviluppo

Neuropsicologia ed educazione
Appunto
Lezione introduttiva da Leo Kanner a oggi
Appunto
Esame di psicologia sociale - Prof.Graziani
Appunto
Neuropsicologia ed educazione
Appunto