Che materia stai cercando?

Tecniche espressive e composizione testi in italiano - Giulio Cesare, sintesi e critica

Appunti per l'esame di Tecniche espressive e composizione testi in italiano del professor GianMarco Gaspari, corso di laurea in scienze della comunicazione. Il documento presenta la sintesi dell'opera Giulio Cesare di Shakespeare, il contesto storico, la critica.

Esame di Tecniche espressive e composizioni docente Prof. G. Gaspari

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

In questo contesto e con un tale accentramento di potere, Cesare venne considerato da

alcuni repubblicani (fra cui Cassio e Bruto), il nemico della patria e della Repubblica. Così il

15 Marzo del 44 a.C. (le Idi di Marzo, come dicevano i romani), cadde vittima di una

congiura ordita dai più intransigenti difensori delle istituzioni repubblicane.

L’assassinio trova impreparato il popolo di Roma, che dapprima applaude gli uccisori, ma

ben presto (dopo la lettura del testamento di Cesare ed il grande discorso oratorio ad

opera di Marc’Antonio), si schiera con gli amici dell’ucciso.

Bruto e Cassio sono costretti a fuggire da Roma verso l’Oriente, dove contano di

organizzare un esercito per combattere Marc’Antonio. Nel frattempo a Roma si forma il

secondo triumvirato (quello fra Marc’Antonio, Ottaviano e Lepido), decisi a sconfiggere i

cesaricidi. E così fu: a Filippi (in Macedonia), dopo una sanguinosa battaglia, tutti i

congiurati vennero uccisi. Su quest’ultimo argomento (che nella realtà storica avvenne due

anni più tardi, nel 42 a.C.), la tragedia si chiude.

ANALISI DEI PERSONAGGI

Giulio Cesare

Nella tragedia shakespeariana Cesare appare come l’uomo più importante di Roma: era

infatti da poco stato eletto dittatore a vita. Persona molto ambiziosa, con le doti necessarie

per mirare molto in alto. Era molto coraggioso e astuto, caratteristiche che lo hanno

portato al potere; inoltre era ben visto dal popolo. Gli fu offerta la corona di imperatore

per ben tre volte, ma lui per ben tre volte la rifiutò.

Shakespeare presenta Cesare in modo poco lusinghiero, lo fa apparire come un uomo

presuntuoso e anche un po’ ingenuo: caso significativo fu quando dovette scegliere se

rimanere a casa, come suggeritogli dalla moglie, o andare in Campidoglio, come

contrariamente gli aveva consigliato Decio (anche lui partecipante alla congiura).

Di Cesare non avevano una grande opinione nemmeno Bruto e Cassio, i quali lo

ritenevano una persona eccessivamente ambiziosa e pertanto pericolosa per la libertà dei

romani e per la sopravvivenza della Repubblica.

Cassio

Caio Cassio è un personaggio molto importante all’interno della tragedia. Egli insieme a

Bruto ed altri, fa parte dei giovani repubblicani che, con una congiura, assassinano Cesare

perché lo vedono come un mortale pericolo per la Repubblica.

Cassio è un grande pensatore e macchinatore e infatti, è il vero organizzatore

dell’uccisione di Cesare. Egli è molto temuto da Cesare, che lo ritiene un grave pericolo per

sé stesso e per il suo potere. Nel contempo è molto temuto anche da Antonio:

quest’ultimo infatti non si rivolge a Cassio quando chiede il permesso di parlare al popolo,

ma a Bruto. Dopo l’uccisione di Cesare e i successivi discorsi di Antonio e di Bruto, Cassio

temendo per la su incolumità, si rifugia con Bruto in Oriente allo scopo di creare un

esercito contro Antonio e Ottaviano.

Bruto

Personaggio determinante che accresce il valore della tragedia. Egli è si un assassino, ma

Shakespeare lo descrive come un eroe, un nobile di spirito il cui scopo è quello di salvare

Roma e la Repubblica. Egli dunque non è certo animato dall’odio e dal rancore personale,

ma dalla preoccupazione che Roma possa perdere la libertà e trasformarsi in un regime

Mauro 12/08/2004 Pagina 2 di 2


PAGINE

4

PESO

118.22 KB

AUTORE

Menzo

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Menzo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Tecniche espressive e composizioni e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Insubria Como Varese - Uninsubria o del prof Gaspari Gianmarco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Tecniche espressive e composizioni

Tecniche espressive e composizione testi in italiano - dizionario figure retoriche
Appunto
Riassunto esame Tecniche Espressive e Composizioni, prof. Gaspari, libro consigliato Imparare a Scrivere, Cicalese
Appunto
Riassunto esame Tecniche Espressive e Composizioni, prof. Gaspari, libro consigliato Storia Materiale della Scienza: Dal Libro al Laboratorio, Beretta
Appunto
Tecniche espressive e composizione testi in italiano - imparare a scrivere - Cicalese
Appunto