Che materia stai cercando?

Riassunto esame diritto amministrativo, docente Giovanni Garrone, libro consigliato "Compendio di diritto amministrativo" Appunti scolastici Premium

Sunto per l'esame di Diritto amministrativo e del prof. Garrone, basato su appunti personali del publisher e studio autonomo del libro consigliato dal docente Compendio di diritto amministrativo. Scarica il file in PDF!
Riassunto inerente esclusivamente a: Il procedimento amministrativo, la conclusione del procedimento amministrativo, il responsabile del procedimento.

Esame di Diritto amministrativo docente Prof. G. Garrone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

responsabile ed il relativo responsabile del procedimento.

Il responsabile: può chiedere la rettifica di dichiarazioni erronee, permettendo al cittadino di correggere gli

errori di compilazione delle istanze – instaura il dialogo con i soggetti interessati mediante la comunicazione

dell’avvio del procedimento, la pubblicazione e la notificazione.

. La comunicazione dell’avvio del procedimento

La comunicazione è indirizzata sia ai soggetti interessati dal provvedimento finale, sia a soggetti diversi

qualora dal provvedimento possa loro derivare un pregiudizio, a patto che siano facilmente individuabili.

Questi ultimi sono quei soggetti che potrebbero impugnare il provvedimento favorevole nei confronti del

destinatario reo di averli pregiudicati. La comunicazione è connessa alla partecipazione al procedimento e

quindi alla possibilità dei soggetti di rappresentare il proprio punto di vista. La partecipazione non è

ammessa per i procedimenti c.d. “riservati”. L’omissione della comunicazione configura un’illegittimità che

può essere fatta valere però solo dal soggetto a cui è stata negata la comunicazione.

. L’istruttoria procedimentale

L’istruttoria è volta all’accertamento dei fatti (eventi) e gli interessi (aspirazioni a beni), ed all’acquisizione

e valutazione degli interessi implicati nell’esercizio del potere; è condotta dal responsabile del procedimento.

L’acquisizione avviene tramite l’attività conoscitiva.

. L’oggetto dell’attività istruttoria

Il legislatore individua le situazioni che presuppongono l’avvio dell’azione, mentre l’amministrazione,

attraverso l’attività conoscitiva, individuerà la corrispondenza tra fatti e indicazioni normative. La selezione

dei fatti deve essere congrua e pertinente in merito all’oggetto, rispettando il principio di non

aggravamento del procedimento.

. La conferenza dei servizi; la partecipazione procedimentale

La conferenza dei servizi è indetta, dal responsabile del procedimento, in caso in cui sia necessario i vari

interessi pubblici coinvolti nel procedimento.

La partecipazione strumentale serve ad introdurre gli interessi pubblici e provati nel procedimento; sono

legittimati a partecipare: 1) i soggetti che subiranno l’effetto diretto del procedimento – 2) i soggetti

obbligati per legge a prendere parte al procedimento – 3) i portatori di interessi cui possa derivare un

pregiudizio dal provvedimento. La partecipazione non si applica ai procedimenti legati

all’emanazione di atti normativi, generali, di programmazione,... La partecipazione consiste nel

prendere visione degli atti considerati, nonché di presentare documenti pertinenti all’oggetto del

procedimento. Essa ha una funzione collaborativa-funzionale.

. Il diritto di accesso ai documenti

L’accesso ai documenti è un’azione prevista come facoltativa. Nello specifico si parla di accesso

endoprocedimentale, esercitato all’interno del procedimento, e di accesso esoprocedimentale, relativo agli

atti di un procedimento concluso. Legittimati ad esercitare tale diritto sono coloro titolari di interessi

legittimi, collettivi e soggettivi.Gli atti appartenenti a categorie come: la sicurezza, la difesa nazionale, la

politica monetaria,… sono sottratti all’accesso nei confronti dei cittadini.

. Procedimento, atti dichiarativi e valutazioni

I fatti, per essere rilevanti ai fini del procedimento, devono essere accertati dall’amministrazione, anche nei

casi in cui siano costituiti dalle dichiarazioni sostitutive. Rispondono a tal fine gli atti dichiarativi come gli

accertamenti e le valutazioni tecniche.

L’inchiesta amministrativa è un istituto relativa ad un evento straordinario la cui conoscenza è effettuata

da un organo istituito ad hoc. L’ispezione mira invece ad acquisire informazioni sul comportamento delle

persone.

. La fase consultiva

I pareri rappresentano lo strumento con il quale verificare la veridicità dei fatti acquisiti nel procedimento. I

pareri si distinguono in: pareri obbligatori (prescritti dalla legge) – pareri facoltativi (a patto che non

aggravino il procedimento) – pareri conformi – semivincolanti – vincolanti.

. La fase decisoria e la fase integrativa dell’efficacia

Completata l’istruttoria, il procedimento è maturo per produrre l’emanazione di un provvedimento.

Quest’ultimo può essere: .Perfetto (completo) --- ma inefficace. ↘

.Legittimo (valido) ----- ma inefficace. perfetto , legittimo ed efficace.

.Illegittimo (invalido) -- ma efficace. ↗

La legge afferma che il provvedimento deve essere notificato ai soggetti “direttamente contemplati”. A tal

fine i mezzi più utilizzati dall’amministrazione sono: la pubblicazione (destinata ad una generalità di

individui es. La Gazzetta Ufficiale) – la pubblicità (destinata ad una pluralità di individui) – la

comunicazione individuale – la convocazione – le notificazioni. Le comunicazioni, le pubblicazioni e le

notificazioni sono curate dal responsabile del procedimento.

. La semplificazione procedimentale

Essa è utile per snellire l’attività amministrativa, comporta la riduzione delle fasi procedimentali,

l’adeguamento delle nuove tecnologie informatiche, la riduzione dei termini, e l’accorpamento dei

procedimenti legati alla stessa attività.

• Cap. VII – La conclusione del procedimento amministrativo: il

provvedimento e gli accordi amministrativi

. Gli atti determinati dal contenuto del provvedimento, il concerto e l’intesa

L’amministrazione conclude il procedimento emanando una decisione. La decisione su proposta è un atto di

impulso procedimentale necessario affinché il provvedimento possa essere emanato. L’intesa viene di norma

raggiunta tra enti differenti ai quali si imputa l’effetto.

. La conferenza di servizi c.d. “decisoria”

istruttoria

Conferenza di servizi—/

decisoria

Le conferenze decisorie sono utilizzate dal legislatore nei casi in cui sia necessario acquisire intese, assensi,

ecc… La conferenza di servizi (sia istruttoria sia decisoria) tende ad un accordo tra le amministrazioni.

. Silenzio – inadempimento, silenzio – rigetto, silenzio – assenso

Il silenzio è l’inerzia dell’amministrazione. Il silenzio – inadempimento si materializza quando

l’amministrazione, che dovrebbe emanare un atto amministrativo, omette di provvedere. Il silenzio – rigetto

corrisponde all’inerzia dell’amministrazione cui è indirizzato un ricorso amministrativo. Il silenzio – assenso


PAGINE

5

PESO

32.71 KB

AUTORE

demidov

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in servizio sociale (BIELLA - CUNEO - TORINO)
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher demidov di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto amministrativo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Garrone Giovanni Battista.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto amministrativo

Nozioni generali di diritto amministrativo
Appunto
Riassunto esame Diritto della Previdenza Sociale, prof. Aimo, libro consigliato Diritto della Previdenza Sociale di Persiani
Appunto
Nozioni generali di diritto amministrativo
Appunto
Riassunto esame Diritto pubblico, prof. Longo, libro consigliato Corso di diritto pubblico di Barbera, Fusaro
Appunto