Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

vendicatore sanguinario.

Lombroso vede anarchico come criminale nato e alienato.

Spagna: juan oliva moncasi attenta a alfonso XII. Canovas , primo ministro, viene ucciso da

italiano angiolillo. Passanante attenta fallendo a umberto I, poi ucciso da bresci per vendicare

la condotta di bava beccaris che bombardò rivolte milanesi.

Germania: propaganda del fatto: tentato omicidio a guglielmo primo per opera di max hodel

e karl noibling

2 lacerazioni nel socialismo internazionale

1889 seconda internazionale: scontro tra anrchici (azione diretta e sciopero generale come

preparazione pratica e spirituale a insurrezione antistatale) e marxisti (azione parlamentare e

riformismo vs sciopero genrale). Spd aveva maggioranza. Correnti libertarie furono esclusi

perché internazionale approvò deliberazione su azione politica e partitica. Si dividono le due ali

del socialismo internazionale. Ciò avvenne nel congresso di londra del 1896.

la crisi impose al movimento anarchico profonda ridefinizione teorica e accantonata la

propaganda del fatto vennero definite nuove modalità di intervento nel mondo del lavoro con lo

sviluppo del sindacalismo anarchico anche grazie a rinnovamento culturale operato da

kropotkin.

3 anarco sindacalismo:

anarchici tenrtarono di ricostruire movimento su basid massa lavorando in sindacati

professionali e respingendo l'ambiguità di violensza individuale (che continuava comunque a

esistere, vedi banda bonnot)

sindacalismo si consolitdò come principio organizzatore della lotta dei lavoratori e

prefigurazione ideal edella società futura.

In francia nel 1884 si erano legalizzate la associazioni di mestiere, da cui nacquero le

bourses du travail (in italia camere del lavoro) con intento di organizzare offerta di manodopera

sul mercato. Nel 1894 nacque la federazione delle borse del lavoro guidata da pelloutier,

intento di riavvicinare le masse all'idea anarchica.

Accanto a tradizionale difesa degli interessi immediati dei lavoratori, le associazioni

elaborarono elementi di critica dello statalismo e del militarismo in linea con la prospettiva

dell'anarchismo classico: rivoluzionarismo nella classe dei produttori. Pelloutirer diffuse borse

del lavoro a insegna di originale concezione dello scioèpro come collettivo rifiuto di ervire.

Doveva durare nel tempo e rreggere urto delle serrate, attraverso creazione casse di mutuo

soccorso e cooperative di consumo che garantissero accesso ai beni primari. Organizzaizone è

aperiori. Il sindacalismo era totalizzante, al confine tra legalità e illegalità. Pelloutier rigettava

sia l'illegalità individualista che la legalità pseudo-democratica dei partiti pur favorendo

l'organizzazione egenerale. Emile puoget seguì a pelloutier: fautore di due principi:

-l'azione diretta: rifiuto mediazione della politica e dei partiti e accettazione di forme di

opposizione che contendenvano egemeonia a capitalisti su terreno di produzione e

distribuzione. Sindacalismo d'azione diretta: no contrattazione condizioni sfruttamento ma

abolizione dello stesso.

-sciopero generale contro capitale estato: non solo funzione di negazionazione del salario e

condizioni di lavoro ma carattere esplosivo che provasse compattezza e forza classe lavoratrice

per minacciare le fondamenta della stuttura sociale esistente.

Georges sorel: intellettuale cirtico e marxista libertario, influenzato da prouhdhon,

sosteneva esigenza di sviluppare vero e proprio spirito di scissioneddel proletariato da tutte le

forze sociali e politiche che pretendessero di rappresentarne gli interessi → rifiuto democrazia

rappresentativa e del parlamentarismo in nome di autogestione. Mondo del lavoro deve essere

sottratto e protetto dall'abbraccio mortale della democrazia borghese e del socialismo

riformista. Sciopero generale concepito come ideale regolatore: orizzonte da perseguire, mito

sicale dal vigore mobilitante.

Errico malatesta discusse sul sindcalismo affermando che doveva essere considerato uno

specifco mezzo di intervento nellarealtà, non principio universale come anarchismo.

Contestava lineamenti oggettivamente corporsativi chiedendo perché scontro capitale-lavoro

avrebbe dovuto coinvolgere intera società in tutte stratificazioni. Crtiticava il fatto che avrebbe

sovraordinato alla massa lavoratori sindacalizzati.

Egli avanzava proposta di distinzione tra piano politico, degli ideali interclassisti e universali

anarchici, che faceva perno su processo diliberazione gneeralizzato; e quello economico, che

necessitava di rilievo orgnaizzativo come mezzo subordinato al fine supermo, la libertà

universale e il comunismo anarchico.

Nacquero in italia da un lato la federazione anarchica italiana e l'unione sindacale italiana

(sindacato) come in spagna federazione anarhica ibericoa e confederazione nazionale del

lavoro.

Negli USA le trade unions rappresentavano organizzazione del movimento operaio.

1897 American Federation of Labor.

1905 Industrial Workers of the World (wobblies)

conflitti interni tra sindcalaisti puri che osteggiavano parlamentoarismo e componente del

socalist labor party che difendeva primato della politica e potere elettorale. Dal 1908 prevalse

la storia dei wobblies diffusi tra grandi industrie dell'est e composti da immigrati europei; nel

west hobos, lavoratori stagionali in movimento alla ricerca di lavoro nell'industria, senza

falmiglia e stabile dimora.

Azione diretta anchenegli usa → autonomia e autogestione. No firme contratti, no

negiozazione sfruttamento, sciopero genrale. Wobblies affiancavano a ciò anche propaganda

cartacea. Durante prima guerra mondiale iniziò repressione wobblies. Con la rivoluzione russa

molti sindacalisti passarono nelle schiere comuniste e nel 24 gli anarchici furono messi in

minoranza ed espulsi dall'organizzazione.

4 kropotkin

tra fine XIX secolo e inizio XX divenne urgente ridefinitre principi orientamento della

prospettiva ideale. Kropotkin dedicò vita a ciò: provò a concquistare nuova legittimazione del

pensiero anarchico portandolo amisurarsi con la cultura del tempo. Influenzato da positivismo,

ricercò legginaturali che si reputava fossero alla base delle società umane. Subì fascino

dell'evoluzionismo accogliendo adattamento della specie all'ambiente ma rileggendolo alla luce

dle principio del mutuo appoggio quale fattore essenziale del progresso. Al contrario di hobbes

e di chi aveva una concezione antropologica negativa, lo sviluppodegli aggregati umani e

animali era basato principalmente sulla socielità nel senos che sinotava vantaggio reciproco

accorod in cooperaioione, in solidarietà e associazione, elementi in assenza dei quali speche

rischiavano esitinzione. Conflistto esiste come diverso aspetto dell'evoluzione. La conflittualità

ha prodotto politica come ambito separato e autonomo, con dominio, autorità, gerarchia e

disciplina. Il lato cociale della vita è oggetto di una rivisitazione da parte di kropotkin alla luce

di una forte critica dell'individualismo. Prospettiva individualistica produceva

conseguenzearbitrarie anche su piano storiografico: storia come storia di grandi condottieri e

guerre: al contrario la storia scinetificamente osservata si presentava quale azione silente di

collettività, popoli e masse e non poteva essere ridotta alal vicenda del potere se non

attraverso forzatura ideologica. Rilettura della nascita dei comuni con le associazioni

corporative di mestieri e diverse forme di fratellanza. Mutuo appoggio manifestato nel

carattere partecipativo e democratico della vita quotidiana dei comuni, quando il potere

politico non si presentava in forma accentrta e autoritaria ma organizzava la solidarietà e

comunanza in ciò che riguardava la vita associata, il consumo e la produzione anzitutto nel

rispetto delle diverse autonomie.

Apprezzava spirito comunitario e solidaristico che avava accompagnato evoluzioneuomo in

fase importante della suae esistenza. Lo stato moderno profittò della divisione tra ricchi e

poveri introdotta dallos viluppo del capitalismo mercalntile e speculò su fatoche città non

furono capaci di coinvolgere le campagne nella loro opera creatrice lascinado contadini alla

mercé di aurotirà feudale monarchica.

Lo stato è un vero e proprio freno all'evoluzione armonica e tranquilla della società. Lo

statao deve essere intereprtato cin quanto rapporto sociale, non qualcosa di esterno

esovrapposto a ita di uomini e donne concreti ma relazione tra consociati che rimpiazza rete di

patti di fratellanza e collaborazione ponendo centralizzazione al posto della federazione tra

entità autonome interdipendenti. In età moderna la nascita dell'istituzione statale rispechcia

decadenza dello spirito federativo ed emersione spirito accentratore. Kropotkin indicava

esigenza sintesi superiore in grado di incarnarsi in istituzioni inedite di mutuo appoggio. Spirito

comunitario riaffiora nella storia. Anarchismo a base cooperativa di kropotkin assume contorni

dell'anarco-comunismo per critica che rivolge a proprietà privata, causa di didseguaglianze e

gerarchia. Anarchia conduce a comunismo e comunismo a anarchia essendo entrambi

espressionedella tendenza predominante delle società moderne: ricerca dell'eguaglianza.

Distribuzione di beni, prodotti da individui associati subase di loro possiblità, avviene

secondo misura del bisogno di ciascuno. Idea del diritto diseguale: acacntonato dogma equità

tra prestazione di lavoro e accesso asi beni necessari alla vita. Là dove avesse dominato

carattere comune dei mezzi di produzione, cioè diversa forma di proprietà, non ci sarebbe stato

spazio per il salariato. I mezzi di produzione sono bene comune. Kropotkin colloca i bisgogni al

di sopra di tutto. Comunismo libertario si configura come risposta a soluzione di forme sociali in

grado di realizzare massimo benessere generalizzato. Non cis arebbe stato bisogno della legge,

eredità di passato di oppressione ebarbarie e trionfata da impegni volontario tra consociati, usi

e costumi liberamente pattuiti. La libertà del singolo sarebbe stata sviluppata al massimo

grado in queste situazioni, nel rispetto della libertà altrui. Partecipazione diretta del cittadino

alla gestione della cosa pubblica, diffusione dell'diea dell'autogoverno popolare nel quadro di

inedita forma politica non statale. Suturare separazione tra sfera sociale e sfera politica alla

base della nascita dello stato moderno. Prospettiva kropotkiana come etica che eslcude

tentatzione di legittimarsi attraverso riferimento a trascendentza religiosa: concezione di bene

e male radicata nella natura umana. Etica proposta dakropotkin reaòostoca con la funzione di

stimolare migliori sentimenti dell'uomo.

In anarchismo distinzione tra etica e morale: morale parla al singolo ed eroga sanzioni; etica

ha dimensione collettiva e indica all'insieme delgi uomini ideale supremo che sollecitava

alla'zione. Scopo dell'etica è creare atmosfera sociale.

5 revisione anarchismo: malatesta e berneri

errico malatesta, fondatore anarchismo in italia negli anni settanta dell'ottocento. Vive

alondra, cuba, usa e argentina. Fonda “volontà” e opera in “settimana rossa”. Fonda “umanità

nuova nel 21 e “pensiero e volontà” nel 24.

considerava società anarchica come aspirazione di lungo periodo delineabilecome insieme

di valori e desideri di libertà ee uguaglianza, un'etica. Orizzonte lontaono da raggiugnere

adificando nel presente forme di vita oerenti con il fine prefissato. Immagine dell'anarchia

depurata da orpelli naturalistici o evoluzionistici, ma risultato di lotta senza quaritere contro

natura belluina. Chiarezza degli obiettivi può sposarsi con flessibilità di mezzi: intervento nella

storia non deve disdegnare alleanze stattiche. Impegno di malatesta sul problema

dell'organizzazione fu apaerto nella diffidenza verso parlamentarismo e prassi elettorale.

Organizzazione deve insorgere dal basso, da lotte concrete non deve essere imposta da

ristrette minoranze al resto del movimento.

Camillo berneri: apprezzò i soviet considerati espressione di forma di auto-amminsitrazione

che definì come autodemocrazia. Valorizz fause aurorale del movimento dei consigli e

constestò svolta autoritaria lenisnista. Si pos eil problam dell'efficacia dell'anarchismo. Porpoes

svolta verso cncretezza fornendo al movimento propsettiva politca generale: accantonare

atesa rivoluzione cataclismatica e risolutiva sviluppando esperienze di autogestione a livello

comunale inserita in praticabile proposta federalistica. Berneri nutricva consapevolezza della

società anarchica che non sarebbe nata d'incanto ma deoveva essera vvicinata

progressivamente. Bisogna ridefinitie i principi per affrontare processi storici con soluzioni

convincenti e praticabili. Tenne presente legame tra teoria e prassi affrontando lo stato non

come male assoluto ma come modo empirico pessimo nell'amminsitrazione della vita.

Possibilità verso ipotesi di futuro mantenimento di alcune funzinoni statali quale collegamento

tra molteplici realtà di società articolata dal basso in alto quale federazione di liberi comuni e

associazioni. Considerava funzioni d'indirizzo e coordinamento tipihe dei governi come

neceissàt per qualsisdi formazione sociale a venire. Proponeva moderaione sulla fobia del voto:

non indietreggare di fronte alla possibilità di sfruttare ogni spazio di libertà concezsso dal

potere. Respingeva ateismo militante in nome di agnosticismo e vaorizzava famiglia come

nulceo fondamentale della società. Denuncia radicale del nichilismo incipiente. Rivendicava

impelleza di dare forma nuova ai rapporti profondi radicati e autentici in cui gli uomnini erano

inseriti.

Capitolo quarto

1 il millenovecentodiciassette

1.1 anarchici nella rivoluzione russa.

Prima del 17 l'anarchismo non si era sviluppato in maniera costante. Nichilisti del XIX sec.

Erano raggruppati in cmpagni come la narodnaha volja,populsisti, nazionalisti o

socialisteggainti. Il concetto di individuo era immesso nel mito comunitario del ritorno alla terra

per uscire dal processo incipiente di industrializzazione e urbanizzazione.

All'inizio del XX sec. Crebbe la corrente mistica, religiosa e pacifista guidata da tolstok:

antibellicismo radicale e richiamo a un cristianesimo comunitario da recuperare: sul piano

teorico riteneva nazionalismo e patriottismo sentimenti irragionevoli e artificiali. Fu pacifista e

antiviolento e sosteneva forma di trasformazione spirituale degli indivdui. Si impegnò nella

costruzione di libere scuole portratrici di progetto pedagogico libertario. Culturalmente fu

avverso alla scienza moderna e spicatamente naturalista: natura è vita reale e

vera,riconoscibile in fratellanza e amore per il prossimo. Economicamente ripuglnava lusso

eaccarezzava sogno di vita austera senza proprietà e basata su cooperazione nelcontesto di

un'economia agricola imperniato su piccole comunitòà esemplari.

Alexander shpairo e eichenbaum o volin furono altri personaggi a cui si unì emma goldman,

americana femminista anarchica.

All'inizio del secolo con il tentato moto rivoluzionario del 1905 si trovano due concetti chiave

del futuro sviluppo del movimentosocialista e anarchico: valorizzazione dello sciopero quale

arm nello contro con classi possidenti e maturazionedella coscienza rivoluzionaria e scoperta

dei soviet, ci onsgili in quanto organi di partecipazione diretta e democratica delle forze

popolari e del lavoro alla vita politca intesa nel senso più nobile e originario. A un primo periodo

di successo dei soviet seguì una loro sospensione da parte dei bolscevichi per fronteggiare

l'emergenza controrivoluzionaria iniziata sotto kerenskij. A un primo momento di affiancamento

dei libertari con i bolscevichi seguì una presa di sdistanza e di scontro. I sindacati e le

cooperative andarono di pari passo con i soviet ma finirono per essere poi normalizzati e

statalizzati diffondendo settori popolari di scontento che si manifestò con serie di scioperi

contro nuovo potere. Il governo iniziò a vedere gli anarchici come un problema per la

trasformazione in atto. Nel 21 si concluse con la scomparsa dell'anarchismo. Gli stessi militanti

anarchici affrontarono il problema del rapporto con potere costituito distinguendosi tra coloro

che erano disposti a collaborazione in nomedi difesa del contenuto popolare della rivoluzione

(anarchici bolscevichi)

1.2 machno e la comune di kronstadt

durante la controrivoluzione ci fu un movimento contadino partifiano capitanato da nestor

machno, opposto allo zar. Guidò movimento in rapida crescita capace di costruire consenso

intorno all'abolizione della proprietà privata delle terre e delle fabbriche in vista di una società

comunista senza autorità. Democrazia diretta nelle comuni e nei soviet. Rifiuto patriarcato e

messa in discussione della famiglia e della religione.

Nabat: organizzazione confederale che putnava ad armonizzare diverse tendenze

dell'anarchismo sul piano dottrinale e unirle sul piano politico.

Machnovismo fu anche forza militare. Insieme all'armata rossa sconvissero gli zaristi ma poi

l'armata rossa uccise i comandanti e pose fine all'anarchismo russo nel 1921, morte di

kropotkin e repressione della comune di kronstadt.

Dal 17 ci furono proteste contor il comunismo di guerra e kronstadt si instaurò una comune

provvisoria composta anche da anarhcici. Tentatvano Rivitalizzazione dei soviet attraverso

elezioni e riconoscimento di libertà di epsressione per forze popolari e socialiste. L'armata

rossa pose fine.

1.3 rivoluzione dopo la rivoluzione

dopo rivoluzione dibattito su interpretazione dello stato: per anarchici stato non era

prodotto divisione in classi della società cpaitalistica ma generatore primo di diseguaglianze e

delle gerarchie sociali: potere politico con apparato coercitivo amministrativo e burocratico non

avrebbe potuto sopprimere se stesso nel tentativo di eliminare condizioni di esistenza dello

sfruttamento del lavoro. Stato o rivoluzione.

Potere: dittatura risulta incongruente con gli scopi originari e autentici della rivoluzione.

Rilettura libertaria della rivoluzoione dìottobre: affermazione di nuova classe burocratica che

aveva esautorato unici istituti di democrazia diretta rivoluzionari,i soviet.

2 rivoluzione e reazione in germania

influenza di sitrner. Azione di johann most e henry mackay,. Nascita corrente comunitaria

composta da dalndauer, musam e rocker. Unione dei socialisti indipendenti, in opposizione al

partio socialdemcratico imprigionato della palude paramentarista. Federazione tedesca dei

lavoroatori rivoluzionari, con idea di unire gli anarchici che tendevano a isolarsi.

Alleanza socialista, fondata e condotta da landauer. Collaborazione di muhsam, artista

scrittore e drammaturgo antimilitarsia e eisner e buber. Si proponevafondare e diffondere

comunità a base cooperativa che avrebbero trasformato dall'interno la società esistente

gerttando basi dell'anarchia.

Rudolf rocker, nazionalismo e cultura. Operò revisione del paradigma della contrapposizione

radicale tra politico e sociale e riconoscimento primato indiscusso del sociale. Individua nella

cultura un antidoto alla supremazia incontrastata del principio politico. Manifestava fiducia

nella perfettiblità dell'uomo, così da propspettare avvenire all'insegna del progresso e della

libertà. Denunciò realtà disperante del totalistarismo prodotto della democrazia nella società di

massa e disumanizzazione della civiltà della macchina.

3 la rivoluzione spagnola

3.1 prima delal guerra civile

in spagna alla vigilia del 1936 l'anarchismo si presenta con caratteri autoctoni. Critica religiosa

come anticlericalismo. Anarchismo spagnolo si nutrì di fede nella libertà non immune da afflato

messianico con cui adornava utopia di un millenaristico rinnovamento dell'uomo e della

società. Federalismo che si sposava con regionalismo. L'arnachismo era giunto con

l'introduzione di proudhon. Sviluppo economico anche aveva influenzato sviluppo anarchismo:

in andalusia gli anarchici agirono a contatto di massa di contadini sfruttati; nelle città industriali

intervennero attraverso sindacati collegandosi a movimento dei lavoratori. Dopo un paio di

decenni di propaganda del fatto alla fine del XIX secolo (vedi formazione desheredados, gruppo

favorevole alla violenza per rivoluzione e attentati a proprietari terrieri dell'andalusia a opera di

mano negra).

Le violenze che attraversò l'anarchismo spagnolo non è riconducibile all'azione delle

minoranze individualiste che ma nelle espressioni maggioritarie il movimento fu caratterizzato

da afflato teso alla construzione di modelli di vita allternativa radicato nella collettività. es.

ferrer y guardia attraverso escuela moderna donò un esempio di pedagogia libertaria.

Nel 1910 nacque la Confederazione National del Lavoro (CNT). Nel 19 il padronato reagì con

repressione mafiosa e violenta a sciopero geerale. Colpo di stato di miguel primo de rivera. Nel

27 nacque la federazione anarchica iberica. Trabazòn era una forma di collegamento tra

struttura politica e sindacale che eslcudeva subordinazione di un'organizzazione all'altra.

3.2 canto del cigno del movimento anarchico.

Alla caduta di primo de rivera alle prime elezioni salirono repubblicani e socialisti. Iniziò

seconda repubblica. Il paese necessitava di riforma agraria, ma dopo un paio di anni ancora

non fu fatto niente e ciò favorì rivincita destra. Anarchici promossero modernizzazione dal

basso attraverso impegno nelle campagne e nelle città in opera di ricostruzione delal forza

popolare, diffondendo scuole per tutte, partecpazione a decisioni collettive ecc. durante un

paio di anni di insurrezioni e primi movimenti, nel 36 poi vinse il fronte popolare. La cnt si

radunò a saragozza per elaborare piattaforma progettuale di ampio respiro. Comunismo

libertario come orizzonte etipco e utopico da perseguirsi attraverso sviluppo autogestione.

Rifiuto separazione lavoro manuale-intelelttuale all'insegna di egualistarismo di stampo

comunitario. Il sindacato non eslcudeva ricorso alal violenza, come quando combattè contro

franco. Col golpe di franco la spagna fu divisa in due e l'evento suscitò gran movimento

internazionale. URSS aiutò repubblicani. Nacquero brigate internazionali e germania e italia si

schierano con franco per limitare potere urss e rivoluzionari. Il PCE portava avanti la linea

collaborazionista con settori più avanzati delle classi superiori e avvantaggiandosi degli aiuti

dell'URSS. Tale linea fu appoggiataanche dal PSOE (socialisti operai) fu contrastata da CNT-FAI

e POUM (partito operaio di unificazione marxista, trockijsta). Dopo scontri fratricidi la

prospettiva dei comunisti si affermò ma non portò ai risultati attesi e la guaerra fu persa. La

rivoluzione sociale che accompagnò il conflitto civile fu cpacae di strordinario impatto

simbolico: collettivizzazione delle terre, in particolare in catalogna. Creazione di piccole

comunità o piccole patrie legate tra loro da rapporti armonici di tipo federalistico. Nella guerra

civile gli anarchici spagnoli proseguirono il lavoro culturale. Padogagia anarchica che si rifaceva

a ferrer e tolstoj. Nacquero le mujeres libres, organizzaizone femminista portata avanti da

federica montseny, che voleva emancipazione con le parole d'oirdine di capacitation e

captaciòn: bisogno di elevare culturalmetne le donne nelal teoria e nella prassi favorendo la

liberazione degli uomini da stereotipi poco libertari. Riconoscere specifico femminile nell'ottica

di modificare urolo dela donna nella società presente.

Nel novembre del 36 muore buenavista durruti, leader del movimento. Molti altri leader

entrarono nel governo socialista per riunire socialisti. Ciò scatenò discussioni che lasciarono il

segno. I favorevoli all'impegno delgi anarchici nella compagine governativa difendevano idea

realistica della politica considerando non fosse possibile rivoluzione durante la guerra civile, col

fine di consolidare le conquiste ottenute fino a quel momento; dall'altro lato la convinzione

cheg li anarchici non avessero nulla a guadagnare nella spartizione del potere. Il problema del

rapporto guerra-rivoluzione si pose precocemente al movimento, nel dilemma se la guerra si

fosse vinta facendo la rivoluzione o viceversa. Un punto nodale fu l'inquadramento delle milizie

antifasciste in un esercito tradizionale contro forze franchiste con una certa difficoltà da parte

degli anarchici (famosa colonna Durruti). Nel 37 con il bombardamento di guernica ci fu una

svolta. A Barcellona ci furono scontri tra forze antifascistea: ottura tra comunisti stalinisti e

forze del POUM e CNT-FAI. Berneri fu ucciso da stalinisti. Scontri tra comunisti e anarchici

portarono alla formazione di nuovo governo senza comunisti. Nel 39 colpo di stato di franco e

sua vittoria. Antifascisti dovettero fuggire.

Capitolo quinto

1 problemi e sviluppi nel secondo dopoguerra

dopo sconfitta della guerra civile spagnola, si pone il problema anche della teoria anarchica:

come affrontare i nodi problematici e l'impasse guerra-rivoluzione, i rapporti con le istituzione,

il legame tra etica libertaria e trasformazione del mondo...

l'anarchismo dovetter fare anche i conti col totalitarismo comprendendo isngifcato e pericoli

di crescita del ruolo dello stato. Dovette poi confrontarsi con ricostruzione post-bellica

spingendo all'impegno nelal vita pubblica. Gli anarhcici in generale non furono in grado di

offrire risponte credibili. Furono marginalizzati nella discussione trovandosi una tradizione tra

le mani apparentemente inutilizzabile e troppo complessa per i temi.

Nell'asse teorico, importante fu il contributo di Mounier, filosofo personalista: scorgeva nella

tradizione individualista la capacità di denucniare menzogne della democrazia di massa che

sminuiva la personalità a un ingranaggio di un meccanismo autoritario anonimo.

Nel secondo dopoguerra, nel mondo diviso tra due fuochi, gli anarchici non si trovavano a

proprio agio, rifiutando tanto il socialismo reale giudicato una forma dispotica di capitalismo di

stato, quanto la democrazia occidentale che ritenevano capace solo di uniformità e

totalitarismo.

Bruno rizzi pubblicò nel 39 il collettivismo buroratico, burnham rivoluzione manageriale.

Meynaud (tecnocrazia, 64)glabraith (nuovo stato industriale, 67): l'idea di fondo era che il

modo di produzione capitalistico non fosse più caratterizzato dal conflitto tra borghesi e

proletari perché dominava la nuova classe dei tecnici in un'epoca di sviluppo ipertrofico di

apaprati politi amminsitrativi economici culturali. (concordavano anche gli intellettuali di

socialisme ou barbarie). Il nesso tra tecnica e potere comportava la discussione dell'idea di

scienza con la sua presunta neutralità, tema già affrontato da bakunin.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

18

PESO

60.02 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher username_yo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del pensiero politico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Adamo Pietro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!