Che materia stai cercando?

Storia delle religioni del mediterraneo Appunti scolastici Premium

Appunti di Storia delle religioni del mediterraneo. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Il concetto di Dio dopo Auschwitz, Quale Dio ha potuto permettere tutto ciò?, Con questo grosso interrogativo Jonas apre il suo libro, interrogativo al quale lui stesso, come Ebreo e come“Superstite”,... Vedi di più

Esame di Storia delle religioni del mediterraneo docente Prof. O. Di Grazia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

occhi da adulto. Dio è il Tu, l’interlocutore di un dialogo che ascolta l’uomo e che gli viene incontro

per dargli la forza di resistere alla volontà dei “carnefici” di disumanizzarlo. Wiesel continua a

credere nell’uomo, in quanto immagine di Dio, perché Dio attraverso l’uomo coglie la sofferenza

delle vittime. Wiesel e continua a credere nell’uomo, anche se l’immagine di questo uomo è

cambiata, egli, infatti, è chiamato dopo Auschwitz ad assumere la responsabilità del suo prossimo.

Auschwtz resterà sempre un enorme interrogativo, ma ciò nonostante Wiesel non rinuncia a credere

nella legge e continua a credere in Dio. Rispetto a Jonas, che tenta di spiegare il male, Wiesel

rinuncia a comprenderlo perché, fare ciò significherebbe dargli un senso, una giustificazione. Nella

speculazione filosofica di Wiesel ritornano spesso gli insegnamenti hassidici che rappresentano la

forza del suo pensiero.

Alcuni pensatori ebrei hanno spesso avvicinato la sofferenza del popolo ebreo alla sofferenza di

Cristo, come ha fatto F. Mauriac che ha scritto:” Ad Auschwitz Cristo è stato crocifisso Sei Milioni

di volte”. Un elemento di grosso spessore è la ribellione del popolo ebreo, che nel corso degli eventi

ha subito momenti di grosso travaglio, qualche volta si è trattato di una ribellione militare, qualche

altra volta è stata una ribellione a carattere teologico con “delle citazioni a Dio davanti al tribunale

della coscienza ebraica e umana.” Molti dotti ebrei, infatti, ( Rabbini o chassidim) sono arrivati

addirittura alla condanna di Dio, perché visto come traditore del patto che Lo univa al suo popolo.

Qualche volta, poi, vi è stata una ribellione di carattere letterario e poetico. Questa grossa

testimonianza arriva da Katzenelson, “martire ebreo” che nel libro “Il canto del popolo ebraico

massacrato”, urla forte il dramma del suo destino e di quello del suo popolo, un destino che egli

sente così drammaticamente vicino. Nel suo libro Katzenelson racchiude la tragicità degli eventi

che hanno coinvolto il suo popolo: come vuole la consuetudine

del lutto ebraico egli prende la sua arpa e decide di “cantare a Dio se mai esistesse. Allora chiama

intorno a sè il suo popolo, i sei milioni di ebrei massacrati e, come in una danza macabra, li fa

rivivere, ripetendo le sue ultime ore!” Dunque Auschwitz e l’Olocausto hanno posto in luce un

ulteriore problema: il male. E di fronte al male viene proposto un Dio di cui o si dice che sia morto

o che sia uno del quale viene negata l’esistenza; nella tragicità di questa vicenda , Dio ne esce o

sconfitto o impotente davanti alla situazione.

Rispetto alla tradizione greca, enorme è stato il lavoro di espiazione delle colpe, del fato, delle

responsabilità, che ha portato alla nascita di due correnti di pensiero : la prima faceva riferimento a

Plotino, secondo cui il male rappresenta la privazione del bene; la seconda ad Eschilo e che

rappresenterebbe la conoscenza del male attraverso la sofferenza. Tutto ciò è rappresentato come

una specie di legge divina capace di condurre gli uomini alla saggezza. Una figura di spicco più

vicina ai nostri giorni, è Dostoevskij il quale, come Giobbe, attraverso l’esperienza dei fratelli

Karamazov, sottolinea il sottile rapporto che c’è tra Dio e la sofferenza, soprattutto quando Giobbe

accusa Jawhe per le sue sventure, cerca così una nuova dimensione del dolore, sconosciuta a tutti gli

altri popoli. Giobbe, in questo modo evidenzia una nuova dimensione spirituale, nella quale, per la

lontananza e per il mancato intervento viene messa in discussione l’esistenza divina.

Nella figura di Giobbe molti filosofi esistenzialisti hanno riposto il loro pensiero, fra questi vanno

ricordati tra gli altri Kafka, Rosenzweig.

In contrasto con le teorie nichiliste, per altro abbastanza diffuse, è M. Buber, il quale, senza

sottovalutare l’entità degli eventi, offre una sua interpretazione personale al comportamento di Dio,

non sottovalutando l’entità degli eventi. In Buber si assiste al superamento delle tesi

kierkegaardiane rispetto alla vicenda di Isacco, ed in particolare al problema etico. Kierkegaard non

condanna Dio per aver ordinato ad Abramo di uccidere suo figlio, ma sottolinea la prodigalità di

Dio nel fermargli il braccio per salvare la vita di Isacco.

Ad Aschwitz,tra il 1933 e il 1945, secondo Buber c’è stata l’alternanza del silenzio e del dialogo tra

Dio e il suo popolo la quale dipende da una sorta di “Eclissi di Dio”, cioè da un “qualcosa” che si è

frapposto tra Dio e gli uomini impedendone il dialogo. Ma Dio non è un Esso, è un Tu che è

scomparso dall’orizzonte umano e non perché sia morto, ma perché si è eclissato;


PAGINE

4

PESO

22.61 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Storia delle religioni del mediterraneo. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Il concetto di Dio dopo Auschwitz, Quale Dio ha potuto permettere tutto ciò?, Con questo grosso interrogativo Jonas apre il suo libro, interrogativo al quale lui stesso, come Ebreo e come“Superstite”, ha cercato di dare una risposta. ecc.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia delle religioni del mediterraneo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Suor Orsola Benincasa - Unisob o del prof Di Grazia Ottavio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia delle religioni del mediterraneo

Parola di Hurbinek
Appunto
Educazione degli adulti – Ricerca azione partecipativa
Appunto
Riassunto esame Pedagogia generale dell'infanzia, prof. De Sanctis, libro consigliato La scomparsa dell'infanzia di Postman
Appunto
Riassunto esame di Storia della Filosofia, prof. Antonio Gargano, libro consigliato Filosofia moderna, A.Gargano
Appunto