Che materia stai cercando?

Storia dell' arte cinese 2 (prof. Rastelli)

Appunti distoria dell'arte cinese 2 basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Rastelli dell’università degli Studi di Ca' Foscari Venezia - Unive, facoltà di Lingue e letterature straniere. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Storia dell'arte cinese 2 docente Prof. S. Rastelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Din. Song settentrionale con la capitale Kaifeng

Viaggiatori fra i ruscelli e montagne

- FAN KUAN pittore di corte, taoista

- Rotolo verticale, 2 m. inchiostro e colore su seta

- Linea di contorno linee spesse e scure, conchiglia d’ostrica

- Pennellate sono simili come prima, ma sono molte di più e scure e pesanti

- Alberi sono molto dettagliati in primo piano, poi si perde

- Carovana di muli che si muove su un sentiero

- Centralizzato sulla natura e non sull’individuo

- Filo conduttore è l’acqua, montagna è simile a quella di Juran

- Zona tutta chiara: spruzzi dell’acqua che viene dalla montagna

- Molti tratti, alcune linee di contorno

Inizio di primavera

- GUO XI, altro pittore famoso dell’epoca, ha anche scritto un commento sull’arte.

Inchiostro e colore su seta

- Alberi rappresentano funzionari, bambù non si spezza mai  letterati,

neoconfucianesimo

- Montagna monumentale = TEMA composizione: partiamo dal basso

- Orizzonte c’è. Montagna si sviluppa velocemente, molto articolata, sparisce in

alcune aree  nebbia e erosione (sulla sinistra). Nebbia interrompe i piani e anche le

cascate

- Dinamismo della montagna  impero molto dinamico

- Acqua a sinistra e alla destra. Presenza umana: pescatori, edifici (destra)

- Distanza ridotte, tutto è molto vicino

- Conchiglia d’ostrica, ombreggiatura leggera. Forza della natura

- Orizzonte molto lontano che si perde

- Noto per i rametti di granchio Lezione 5

Gru augurali

- Attribuito a Huizong, inchiostro e colore su seta, rotolo orizzontale, famosissimo

- Huizong: rivoluzione nel gusto d’arte degli Song, 11° erede del trono ed è diventato

imperatore. Caligrafo, artista

- Testo con dipinto

- Evento nel 1112 veramente accaduto, festa delle lanterne: comparsa di nubi rosa,

gru sul tetto del palazzo  evento benaugurale dal cielo, segnale di approvazione,

Huizong ne aveva bisogno

- Non è un dipinto di paesaggio

- Centro del dipinto: tetto del palazzo imperiale, 16 gru mancesi in volo, una si è

appoggiata sul tetto e una che si è appena appoggiata, bianco degli uccelli viene

messo in primo piano, si vede bene come il tetto è costruito

- Molto geometrico, tetto, chiarezza stile di Huizong è molto pulito, ottimo artista

- Dipinto è molto bidimensionale, effetto voluto

Letterati in periodo Song

- Ep. Tang letterati erano amministratori

- In epoca Song fanno parte della politica

- Wenren = letterati, persone molto colte. Lavorano per la corte, però non si

identificano con la corte, ambiente urbano

- Concetti base: spontaneità naturale, pura moderazione (principi etici, estetici). NO al

artificio, al calcolo, al sentimentalismo, NO alle emozioni, al decoratismo

- Gruppo di intellettuali: Su Shi, Wen Tong, Mi Fu, Huang Ting Jian: pittura deve

esprimere la natura intima e più essere fatto soltanto dai gentiluomini/intellettuali.

Modello: Wang Wei di epoca Tang, lascia la città a vivere su una montagna e dipinge

solo per se stesso

- Non dipingono mai nello stile di corte  distanza dall’accademia di corte (produzione

di pittura di propaganda)

- Dipingono solo su impulso, opera deve essere eseguita in fretta con un senso di

incompiutezza, non per denaro

- Spontaneità e disinteresse, opere superiori, libertà di sviluppare uno stile più

personale non dipingono paesaggi, solo scene ristretti (rami, rocce, bambù)

- Stretto rapporto tra poesia e pittura

Lettera sull’albero di corallo

- Di MU FU, carriera burocratica, cariche importanti a corte

- Era un eccentrico, adorava le rocce e ha dato nomi alle rocce nel suo giradino

- Grande collezionista, più famoso come calligrafo

- Soggetto vero è la calligrafia nel dipinto, ritratto di un poggia pennelli di corallo che

ha 3 punti e una base di metallo (rappresenta una montagna)

-

- Ha usato due pennelli, uno più grande e uno più piccolo

- Caratteri variano nella grandezza

Il classico della pietà filiale

- LI GONGLIN (pittore letterato, rivela la natura del pittore stesso), rotolo orizzontale,

lungo quasi 5 m

- 3 elementi essenziali: 1) fine morale 2) riferimenti al passato 3) pennellate

calligrafiche

- Primo piano: uomo che si inchina di fronte un altro uomo, che è seguito da due altri

personaggi, scena avviene nell’aperto, dipinto su seta

- Bambù = virtù morale

- Roccia = fortitudine

- Paesaggio molto semplice, si trova solo ciò che è essenziale

Seconda ode sul dirupo rosso

- QIAO ZHONGCHANG, 1123, rotolo orizzontale, quasi 6 m

- Dipinto poetico, poesia di Su Shi, luogo storico, racconta un incontro tra amici

- Dipinto descrive la poesia, paesaggio

- Testo si trova disperso nel dipinto

- Composizione: arrivano degli amici e decidono di organizzare una cena all’aperto,

casa piccola, con piante intorno, ombre basse  sera

- Uno degli amici decide di esplodere il luogo da solo, si sente soprafatto della natura

- Stile: inchiostro su carta, privo del riferimento atmosferico, inchiostro molto asciutto,

vuole distanziarsi dalla pittura di corte, testo è leggibile

- Rocce a forma di tigre e leopardo (come nella poesia) “rocce muscolose”

- Lucido, minimalista

Vecchio albero e bambù

- WANG TINGYUN (1151-1202), din. Jin, inchiostro su carta, rotolo orizzontale

- I Jin non sono così inventivi (erfinderisch) come i loro precedenti

- Vediamo una porzione di un tronco di un albero vecchio, è svuotato. Non vediamo

tutto l’albero, tronco è al centro, alla destra c’è un ramo, alla sinistra: altro ramo ma

molto corto e foglie di bambù

- Non c’è profondità, muschio (parti scure e parti più chiari) che cresce sui rami

- Contrapposizione: chiaro – scuro, pennellate larghe – piccole ecc.

- Testo poetico perso, dipinto forte, non c’è uno sfondo

- Bambù simbolo dei letterati (si piega ma non si spezza mai)  potente

- Ciuffi di foglie, foglie nuove, rapporto diretto con il bambù e il tronco vecchio

CONTRASTO

(Song Meridionale)

Colori autunnali su fiumi e montagne

- Pittura di corte

- Bisogno di nostalgia romantica, speranza di riconquistare il nord

- ZHAO BOJU membro secondario della famiglia imperiale

- Posizione alta e distante

- Diverse attività umane, sfondo di rupi (Felsen) dinamismo, imponente, grande

profondità dato da corsi d’acqua

- Umani molto piccoli, si muovono in primo piano, ci sono degli edifici

- Verde turchese (ep. Tang)

Visita dell’imperatore al villaggio Wangxian

- Riferimento molto chiaro alla speranza di riconquistare il nord

- Momento storico, pittore anonimo

- Dipinto di corte, molto avanzato sul livello tecnico

- Composizione: molto drammatico, al centro c’è il vecchio imperatore e il suo figlio, le

guardie, tutto il villaggio esce a vedere l’imperatore, si vedono tutti i classi sociali

- Gruppo imperiale si sviluppa su una diagonale, il popolo forma un triangolo

- Imperatore è sotto due enormi pini (“ministri”), come un grande ombrello  protegge

l’imp. La montagna non c’è. Case colorate (indagine della realtà)

- In primo piano piante più basse e una roccia scura e pesante, a destra il terreno è

piatto

- Eleganza, decorativismo, messaggio specifico

Sentiero di montagna in primavera

- MA YUAN molto famoso, famiglia di pittori, molto raffinato

- Scorcio d’angolo (perspektivische Verkürzung) tipico per lui

- Dipinto descrive un letterato su un sentiero, ma all’improvviso si ferma perché vede

degli uccellini (testa alzata). L’intellettuale è seguito da un inserviente con uno

strumento musicale nella mano

- Dipinto di paesaggio sì e no (tema è la natura e il letterato, uomo nella natura) e ci

sono l’acqua e anche la montagna

- Angolo in basso sinistra è molto scuro, concentrato

- Angolo in alto a destra è vuoto  spazio per la calligrafia

- Uccello rappresenta il pensiero, è in diagonale con il protagonista

- Si vede una montagna alta che pian piano scomparve

Albicocco in fiore

- MA YUAN (1160-1225), inchiostro e colore su seta

- Pittura che si concentra su fiori, uccelli

- Piante vengono studiate in modo dettagliato

- Accompagnata da una poesia dell’imperatrice

- Vediamo soltanto un ramo con angolazioni che entra dalla sinistra, fino a metà del

dipinto

- Albicocco forte valore simbolico: veicolo di corteggiamento, suggerimento erotico

abbastanza esplicito, molto raffinato con tanti particolari

- Ci sono tanti fiori, alcuni aperti. Delicatezza, eleganza

- Dipinto molto erotico  bellezza intima della donna

Fiumi Xiao e Xiang

- Maestro Li

- Cina Song: nuovo stile, nuova capitale Hanzhou

- Soltanto inchiostro su seta, costruzione diversa

- SENZA linea di contorno, sfumature, immaterialità

- Luogo geografico, viene richiamato in molte poesie, i fiumi sono molto celebri

- Influenzato dalla pittura Chan, linea specifica viene a mancare

- Nebbia (Dong Yuan senza nebbia, però l’uso del pennello è molto simile)

- Primo piano più scuro e si riconoscono bene gli alberi, parte di terra centrale

(specchio d’acqua, colline che scendono (sfondo) verso destra)

Pittura Chan

- Monaco indiano, 6° sec, grande successo. Hong Ren 1601

- Tutti abbiamo dentro di noi la natura di Buddha  via i testi e i rituali SOLO saggezza

e meditazione: condizione di pura coscienza = espressione della saggezza

ILLUMINAZIONE si realizza l’esistenza della propria natura

- 2 tradizioni: scuola meridionale (illuminazione è spontanea e improvvisa) e

settentrionale (percorso graduale per raggiungere l’illuminazione)

- Liang Kai : 13° sec. Pittura di corte, accademia si ritira in un monastero buddhista

Chan

- Sakyamuni riemerge dalle montagne

- Figura nel paesaggio: uomo indiano (barba ecc.), momento della vita di Siddharta,

anni di meditazione, esce sconfitto dalla spelonca dove ha meditato. È un uomo alla

ricerca dell’illuminazione. Umanità della figura: stanco, sconfitto

- Paesaggio invernale però la figura ha addosso una veste leggera

- Rocce in primo piano, albero spoglio copre la parete rocciosa, cammina si un

sentiero

- Figura è chiusa sconfitta

- Stile di corte, ricco di dettagli, linea di contorno anche pesante

- Soggetto è buddhista ma non il stile

Il sesto patriarca Chan taglio il bambù

- Scuola meridionale, di Liang Kai (pittura Chan)

- Solo inchiostro si carta

- Stile abbozzato ma in realtà non è così

- Minimo in tutto, simile al stile dei letterati

- Pochissimi tratti che formano la veste, più scuro; attenzione

- Illuminazione improvvisa

Guanyin, gru e gibbone

- Di Muqi un altri pittore famoso del 8° sec.

- Trittico di rotoli verticali, probabilmente da un paravento

- Dipinto diviso in 3 parti

- Centro: Guanyin, tratti femminili, viveva su una montagna, grotta nella montagna,

una lampada, sta meditando, nuvola/nebbia che nasconde la montagna

- Sinistra: gru mancese, boschetto di bambù, tronchi, nebbia, nella parte più alta si

trovano foglie di bambù

- Destra: mamma gibbone con bambino, si trovano su un tronco d’albero,

scuro/pesante, vuoto/leggero, ogni pelo è descritto, non c’è la linea di contorno 

atteggiamento umano L’ ARTE CERAMICA

TANG

1) Yue 2) Xing/Ding 3) Sancai

Cina meridionale, Grès con Hebei 16/17 sec. “3 colori”, terracotta,

invetriatura

Invetriatura verde (cedalon) porcellana policroma al piombo

- Miglioramento tecnico, non ci sono tantissime fornaci

SONG

- Fornaci si moltiplicano, evoluzione tecnica

- Ogni fornace è famosa per un suo genere

- Ding : porcellana incolore, nera o ruggine

- Yaozhou : grès con invetriatura nera o ruggine (argilla raffinata, decorazioni fatti con

coltelli, ferro  ossigeno  colore più scuro, stampi di ceramici per i decorazioni)

- Ru : utilizzate a corte, invetriatura celeste (pochissimi pezzi, fine Song sett. Durante il

regno dell’imperatore Huizong, cicatrici a forma di chicco sul retro di sesamo da

distanziatori durante la cottura)

- Jun : grès con invet. Azzurra con macchie e porpora (Cina settentrionale, 2 tipologie:

piatti, tazze, ciotole…per l’uso domestico, e casi e sottovasi per fiori e pianti, qualità

varia molto)

- Cizhou : invet. Trasparente con motivi, contrasto cromatico (tecniche decorative

diverse, cina settentrionale, soprattutto bianco/nero, ci sono diverse forme e anche

colori ma tutti sono di grés)

- Guan (=ufficale) : invet. Celeste molto spessa (ceramica imperiale, rapporto stretto

con le ceramiche ru, corpi neri, invetriatura spessa due o anche più strati per

ottenere un colore specifico, corpo è molto sottile)

- Longquan : Grès con invet. Verde molto densa (zona enorme industriale, produzione

enorme di epoca Yuan  esportati in tutta l’asia e poi anche in Europa, deco. Dello

stesso impasto però in un colore arancione che si mettono dopo la prima cottura)

- Jian : Grès con invet. Nera (cina meridionale, due effetti diversi: a pelo di lepre più

diffuso e macchie d’oro, ferro applicato con un pennello ricco di ossigeno)

- Jizhou : Grès con invet. Nera ed effetti biancastri

- Qingbai : porcellana con invet. Trasparente leggermente bluastra (imitazione dei

Ding, stessa cottura, senza bordo di metallo)

- Momento d’oro, grande varietà, fornaci che si specializzano in un prodotto famoso,

industrie private (regole, anche produzione minore)

Manifatture Ding, din. Song

- Stampi con i motivi

- Cotto a altissima temperatura

- Muffole (contenitori di protezione) e pile per la cottura

- Bordo di metallo

Cizhou

- Decorazione è stata incisa sul ingobbio bianco

- “uova di pesce” argenteria  influenza

- Vasi meiping nero/bianco

- Poggiatesta/cuscini

- Vaso zun: bianco poi nero, dipinto di un drago, tecnica molto difficile (popolare nelle

classi più alti)

- Cuscini sancai: presenza del piombo temp. Più bassa

Il genere Gu, menzionato nelle fonti antiche a partire dal 14° sec. Non è ancora stato

identificato. Simile a Guan.

Colori caldi  ossidazione (ferro)

Colori freddi  riduzione (grigio, verde)

15.03.16

Jian

- Famoso per le tazze di tè (verde)

- Corpo grezzo, scuro, non è stato lavorato

- Invetriatura nera, ricca di ferro

- Pelo di lepre e macchie d’olio (raro)

- Color ruggine  dal ferro

- Anche famosi in Giappone, usati dai monaci Chan

Jizhou

- Invetriatura nera con effetti diversi

- Ritagli di carta per decorare, poi cenere viene spruzzato sopra e sbianca

l’invetriatura (o macchie fatte con spruzzi di cenere)

Qingbai (= blu e bianco, anche chiamato Jingdezhen)

- Cina settentrionale

- Corpo è bianco (di porcellana, riduzione) però è diverso dalla porcellana Ding

(ossidazione)

- Traslucido, invetriatura celeste

- Iniziano come imitazioni di porcellana Ding

- Vaso meiping: deco con bambini e fiori (bene augurale per numerosi bambini)

- Tazze: cottura sotto-sopra come i Ding

Periodo Yuan

- Nascita dei bianchi e blu, primo prodotto mondiale

- Prima una fase intermedia: Luanbai  invetriatura più bianca che copre la

decorazione

- Utilizzato in ambito governale, fornaci però non sono imperiali

- Bianchi e blu: corpo bianco che viene colorato con blu (cobalto dalla Persia  4

cannati commercio è più facile, vie della seta)

- Dirigenti stranieri: nasce l’idea della porcellana bianca-blu

- 1322: imbarcazione cinese piena di ceramica ma senza ceramiche bianche blu

- 1351: vaso “David”, famoso perché è datato

- Esportati in grandi quantità verso ovest

- Piatti: 46,7 cm, piatti troppo grandi per i cinesi, ma non per il Medioriente, anche

decorazione diversa

- Calice: decorazione semplice, esportato in Giappone

L’ARTE DURANTE LA DOMINAZIONE MONGOLA

- Periodo Yuan (dal 1234), carichi più alti a mongoli

- Continua la produzione d’arte raffinata, influenze straniere

- Pittura di corte viene abolita, poi l’accademia viene riaperta

- Popolazione di gran parte ancora cinese

- Impero diviso in 4 cannati (tutta l’asia), vie della seta: arrivo della seta ed altri

prodotti nuovi in Europa

- Pastori nomani = mongoli, non si fidano dei cinesi, erano sciamanici e cosmopoliti

- Letterati rifiutano di collaborare con i mongoli

Stupa bianco, 1279

- Anige, tempio di Miaoying, Pechino, alto 50 m

- Stupa tibetano: basamento quadrato, corpo emisferico allungato, cuspide conica

(kegelförmige Spitze) a 13 anelli, parasole di metallo

- NON si tratta di una pagoda, rapporti con Tibet molto stretti

Porta monumentale del Passo Juyong, 1345

- Bassorilievo all’interno, marmo bianco. Porta monumentale con arco

- Re guardiano dell’est, dio della musico, attributo iconografico è la pipa e re

guardiano del sud, attributo iconografico: spada  protettori dello spazio (dharma)

FORZA; aspetto minaccioso, schiacciano dei “mostri” (rappresentano l’ignoranza)

- Stile: pose dinamiche (sciarpa intorno le spalle che crea curve) rilievo molto basso,

delicato, stile ornato (geschmückt), tema militare

- Sanscritto, tanguto, mongolo, cinese, tibetano, urgurio  lingue parlate all’interno

dell’impero

Sala dei 3 Puri, XIII sec.

- Palazzo della Felicità Perpetua, taoista

- È stato spostato negli anni 50, ca. 30 km, 360 figure divisi in 8 gruppi, colori vivaci

- Molto importante, tempio principale della scuola taoista della Perfezione Completa,

monaci influenzano i mongoli

- Sala principale: 3 divinità taoisti più importanti, all’interno non ci sono finestre

- 7x4 campate, 28x15 m, tetto a coda di ciletta, ci sono altri due Sali (dedicato a due

dei 8 immortali)

Li Tieguai, tardo XIII sec.

- Uno deo 8 immortali, di Yan Hui

- Leggenda: Li Tieguai era un bell’uomo. Viene tentato da Laozi con una bella donna,

lui resiste. Così Laozi lo premia con una sostanza che cura tutte le malattie, poi lo

tenta con soldi e Li resiste ancora. Li entra in trance, l’anima va nel cielo e al settimo

giorno il suo corpo viene cremato da un suo discepolo e non ha più il suo corpo per

rientrare, è costretto ad entrare in un altro corpo, quello di un mendicante

- Composizione: è appoggiato su una roccia, sta guardando la sua anima come vola

via. Ha una staffa di ferro e la doppia zucca con dei medicinali che curano tutto e

qualunque cosa. Sguardo attento, acqua e montagna, bianco degli occhi attira

l’attenzione sullo sguardo

- Personaggio nel paesaggio, inchiostro e colore su seta

- Contrasto fra scura e chiaro, ombreggiature

- Li Tieguai: uno dei più popolari fra gli Otto Immortali, generoso con i poveri malati,

dalla zucca escono misteriosi vapori. Vede la sua anima perché non è più nel suo

copro originale

Troupe teatrale e musicisti, 1324

- Tempio buddhista, 3 parti, pittore anonimo

- Parte inferiore con dipinti parietali

- Si tratta di una scena teatrale, attori truccati, stanno recitando

- Sfondo scuro con due dipinti: un drago e un giovanotto. E una iscrizione che ci dice il

nome dell’attore che ha recitato in questo teatro

- 3 file di attori, quelli principali (sono più elaborati), donne sono vestite da uomo

Khubilai Khan a caccia

- Inchiostro e colore su seta, di Liu Guandao

- Ritratto della coppia reale, Khubilai con la moglie a cavallo

- Caccia = attività principale dei mongoli, i cavalli rappresentano la vita “valori mongoli”

- Parte più alta: collie che richiamano le steppe mongole, ci sono anche degli camelli

nello sfondo

- Il resto del dipinto è piatto. Khubilai accanto sua moglie, sono fermi. Con 8 servi,

potenza militare, anche persone di colore. Cacciano una lepre, tutti sono in

movimento, colori accesi

FINE ARTE DI CORTE

Lez. 8, 22.03.16

- Cavallo = simbolo del funzionario

- Ep. Yuan: c’è chi rimane fidele ai imperatori precedenti (lealisti, carriera limitata, non

fanno tanti soldi) e chi accetta i mongoli

Cavalli magri e grassi

- Ren Renfa (1255-1328) artista e funzionario, inchiostro e colore su seta

- Arte come mezzo di propaganda

- Non sappiamo dove o con chi ha studiato, stile però è simile a quello dell’accademia

- Dipingeva cavalli  armonizzare i valori

- Dipinto con lunghissima spiegazione di Renfa. Uno dei cavalli è molto informa, fiero,

paffuto, l’altro invece no, guinzaglio intorno al collo e testa abbassata (rappresenta i

funzionari che fanno lavori pochi importanti, quelli che non accettano i mongoli)

- Funzionario deve scegliere: o di collaborare con la corte = i mongoli o di non fare

cose utili

- Ritratto perfetto del corpo del cavallo arabo

- Dipinto trasmette un messaggio

- Linea di contorno molto liscia (cavallo bello), l’altro con la coda fra le gambe 

insicurezza

- Con minimi particolari, grande tecnica

Zhao Mengfu (1254-1322)

- Discendente della famiglia imperiale Song, pittore e calligrafo

- Si ritira dai mongoli, fa parte del gruppo dei otto talenti e uno dei 4 grandi maestri

dell’ep. Yuan

- Vita divisa letterato/artista

- Alto funzionario di corte, membro dell’accademia Han Lin

- Stile più rozzo e crudo (rivoluzione artistica), noto per i suoi quadri di cavalli

- Rifiuto della raffinatezza caratteristica dei suoi contemporanei

Paesaggio mentale di Xie Youyu, 1287

- Letterati (non dipingono su commissione, ma in scambio di qualcosa, non denaro, p.

es. un alloggio) non sono più funzionari

- Circolo ristretto di persone, condividano gli stessi valori (anche chiamati Amatoriali)

pittura molto semplificata per distinguersi dalla pittura di corte

- RIFERIMENTO AL PASSATO, Aria di tempi antichi, musa della pittura non è più la

natura come in ep. Song, riferimenti (diretti e indiretti) ai valori del passato

- Arte viene definita espressiva  sopravalutato  libertà dello stile raffigurativo NO

sentimenti

Xie Youyu

- Era un funzionario, Jin occ. Capostipite del funzionario che rifiuta la vita alla corte

per vivere nella natura

- Montagne di colore verdastro (riferimento al passato), piano di terra è inclinato

- Protagonista del dipinto è seduto per terra, appoggiato con una mano (altro

riferimento) posa molto informale

- Primo piano: terra, poi acqua, rocce che ci fanno giungere l’altra sponda. Alberi di

pino (in ep. Song pini erano simbolo dei ministri)

- Ci sono ancora i paesaggi ma con un significato diverso

- semplificazione

- segni calligrafi  forza espressiva dell’artista

Huang Gongwang (1269-1354)

- Dimora sui monti Fuchun, inchiostro su carta

- Si ritirava della vita pubblica, gli ultimi anni della sua vita trascorse nelle monti

Fuchun, prete taoista, il più vecchio dei quattro maestri

- Rifiuto della pittura paesaggiesca dei suoi tempi

- Aveva due stili diversi: uso dell’inchiostro viola e quello nero, era anche un poeta

- 6 m di dipinto: si apre con delle colline e acqua, grande specchio d’acqua, montagne

all’orizzonte montagne salgono e occupano tutto lo spazio

- Pescatore  presenza umana, lembi di terra e montagne che risale, FORME della

natura

Ni Zan (1306-1374)

- Di famiglia benestante, collezionista di libri, maniaco della pulizia

- Educazione confuciana, uno dei 4 maestri della pittura paesaggistica del periodo

Yuan

- Dopo 1345 i paesaggi sono molti simili tra di loro: inchiostro, pittura monocromatica,

alberi in primo piano e specchio d’acqua tante volte senza presenza umana ,

pennellate abbozzate

- Sviluppò nuovi angoli e perspettive visuali, nuovi progetti nella composizione

dell’immagine e variazioni di una tecnica di tratteggio (Linienführung) più libero

- Usa la pittura come mezzo d’espressione dei propri sentimenti, senza curarsi del

realismo della rappresentazione

- Viaggia nella Cina meridionale dipingendo, fu altamente apprezzato

- Modo di esprimere un determinato tema! NON riproduce esattamenta una figura

Lo studio di Rongxi

- Piccolo padiglione del dottore Rongxi

- Presenza umana è suggerita ma non c’è, tecnica: pennellate molto asciutte,

inchiostro su carta

- Dipinto riassume il stile del pittore

Ritratto di Ni Zan, Anonimo 1340

- Piattaforma sollevata (usato come divano, letto) Ni Zan è appoggiato sulla

piattaforma, in mano ha un pennello, la carta, rotolo di libro e una pietra che contiene

l’inchiostro

- Inservienti, dietro di lui c’è un paravento

Wang Meng

- Nipote di Zhao Mengfu, di famiglia benestante

- Svolse il ruolo di alto funzionario di corte durante la dinastia Yuan, asservita ai mongoli.

- Fu membro dell'accademia Han Lin

- Il suo rifiuto della raffinatezza caratteristica dei suoi contemporanei in favore dello stile più

rozzo e crudo dell'VIII secolo è considerato alla base della rivoluzione artistica che sarebbe

sfociata nella moderna pittura cinese paesaggistica. È particolarmente noto per i suoi quadri

di cavalli

LA RESTAURAZIONE MING

- Primo imperatore Hao Mu, letterati di frazione opposta venivano condannati a morte

- Due fasi dell’epoca Ming: prima fase: potere centralizzato

- Yongle (città proibita) e Shenle due grandi imperatori anche per lo sviluppo dell’arte

- Artisti di corte  all’accademia

- 1500 potere politico nei mani degli eunuchi, perdita del potere della famiglia

imperiale. Sud della Cina è molto ricco (centro commerciale)

- I letterati non hanno più restrizioni per avere una carriera burocratica, letterato visto

come persona molto colta anche interessati a attività commerciali (da famiglie

ricche)

- Nuova classe: pittori professionisti (anche calligrafie): certo tema, certa tecnica,

scelta dalla persona che da lavoro al pittore

- Professionisti non lavorano per la corte, ma per soldi (immagini e calligrafie). Sono

di grande talento, NUOVA categoria di pittore.

- Ci sono ancora i pittori letterati

Pini verdeggianti e limpide sorgenti

- Di Wen Zhengming (1470-1559) intelletto severo, pittore letterato da una famiglia di

funzionari, non è una opera rilassante

- Contorni pesanti della montagna, forma ambigua  forza, pennellate molto piccole

che creano spessore

- Energia compressa

Zhou Chen (1450-1535)

- Pittore professionista (copiano dagli altri, però ci sono anche veri artisti), visti come

concorrenti dai pittori letterati anche perché ricevono soldi

- Paesaggio abitato, stile di corte di epoca Ming, montagne (Ma Yuan)

- Mendicanti e tipi di strada, 1516 come un documentario, con distacco

- Molto famoso e anche diverso, inchiostro e colore su seta, rotolo orizzontale

- Persone che popolano la città come tutti gli altri. Donna con vestiti strappati e un

baby, una capra e un ceco, le gambe sono scoperte e magre

- Dipinto molto diretto con tanti particolari

- Linea di contorno a volte molto scure

Tang Yin (1470-1524)

- Voleva fari gli esami, però viene coinvolto in un scandalo e perde la sua reputazione

- Studia arte, è anche bravo a scrivere, diventa un artista famoso e ha abbastanza

soldi per comprare una villetta dove fa feste e invita amici. Artista di grandissimo

valore. Discepolo di Chen

- Tao Gu recita una poesia, 1515 (storia vera) gruppo di persone, ritratti come

letterati, ritratto sociale gioco di scambi d’identità

- Cortigiana che vuole sedurre il poeta e lui pensa che è la figlia di un funzionario, lei

canta una sua poesia

- (Con calligrafia del pittore) ci troviamo in un giardino arredato con un albero grande

che sostituisce la montagna, come un ombrello

- Tao Gu è seduto in posa arrogante e informale quasi licenzioso, di fianco a lui ha

carta e inchiostro

- C’è anche un ragazzino che sta soffiando la stufa

Il giardino di epoca Ming

Li vediamo costantemente in dipinti. Giardini urbani (soprattutto al sud), ambiente perfetto

per l’arte, nelle case dei mercanti. In epoca Ming forte urbanizzazione, case di città con

giardini (spazio limitato).

Primo tipo di giardino: Sostenibile

- Le varie stanze della casa cinese sono divise, si esce da casa per entrare in un'altra

stanza

- Primo periodo Ming: sembrano giardini “naturali” con montagne, corse d’acqua, uno

stagno, tavolo per giocare a scacchi  riproduzione della natura

Giardini cinesi: presenza dell’acqua, con un pontino (mai stretto), con piante colore è

importante, niente è fatto a caso

Picco della corona di nuvole Giardino Liu

- Rocce strane, sembrano artificiali, effetto dall’acqua è naturale

- Roccia rappresenta la montagna

- I fiori sono messi a posti non a caso dipende dal colore, fioritura ecc.

Il piacere delle antichità, Du Jin (1465-1509)

- Rotolo verticale inchiostro e colore su seta

- Ritratto commemorativo e cultura del giardino + collezionismo (importantissima

attività), fioritura dell’ economia in epoca Ming

- Personaggio principale nel suo giardino arredato, padrone di casa in posa informale,

tavolo con bronzi (campagna, leone)

- Dipinto si sviluppa in diagonale Pittura Ming,

05.04.16

Mattino di primavera nel palazzo Han, 1540

- Siamo in campagna, muro che circonda un grande palazzo imperiale, popolato da

donne

- Riferimento storico, palazzo ben arredato. Punto di vista alto, ma non distante

- Giardino esterno: animali esotici, bonsai ecc.

- Abiti delle donne come in ep. Song. Varie attività, passatempi (tipici dei letterati 

donne colte) guardano dipinti, suonano strumenti…

- Riferimento a un aneddoto: pittore che ritratta tutte le donnea corte, che lo danno

soldi per dipingerli più belli che sono

- Di QU YING, rotolo orizzontale, inchiostro e colore su seta

- Stile: ricercato, non così decorativo come a corte

Pittura di corte

- Tema deciso della corte, arte come mezzo per trasmettere certi messaggi

Incontro letterario nel Giardino dell’albicocco, 1437

- XIE HUAN: pittore di corte, accademia Han Lin (non ha più le stesse caratteristiche

come aveva in ep. Song), era un professionista convocato a corte

- Questo dipinto l’ha fatto come pittore professionale, 2,4m rotolo verticale, inchiostro

su seta

- Ritratto commemorativo, con prefazione e poesie, giardino, attività tipiche. Abiti sono

diversi: funzionari di altissimo ragno come un uniforma

- Veste rossa con due draghi, indica il ragno, uno degli funzionari ritratti è il consigliere

del imp.

- Veri letterati e uomini politici

- Yang Rong: consigliere del imp. Per 37 anni molto potente, collezionista, è la sua

casa dove si ritrovano gli amici, bevevano il tè e fanno decisioni politiche

- Ricchezza e stabilità, dipinto diretto ai funzionari

- Stile di corte, che è ancora potente  I PITTORI PROFESSIONALI IMITANO l’arte di

corte

Il primo imperatore Song visita il suo primo ministro nella neve invernale

- Di LIU JUN: famoso come pittore di corte, rotolo verticale

- Edificio aperto e al centro, due personaggi, uno più grande e ci guarda

- Tecnica della linea regolata (molto geometrico)

- È notte, montagne, neve, cielo è nero, la casa è circondato da un muro

- Sfondo: paravento enorme con paesaggio

- Persone: l’imperatore e il suo primo ministro, l’imp. Ha bisogno di un consiglio

- Riferimento al passato: Song, imperatore è umile, è lui che va dal ministro

- Il vero funzionario non ha ambizioni di carriera e viva isolato

Guan Yu cattura un generale nemico, XV sec.

- Di Shang Xi, pittore di corte

- Lealtà e correttezza, Guan Yu al servizio di Liu Bai. In epoca Sui Guan Yu diventa il

deo della guerra, molto popolare. Con veste verde e barba lunghissima, pose

dinamiche e movimento della barba e della veste

- Nemico è quasi nudo (grave!) legato e torturato violentamente

- Facce grottesche, diagonale invisibile orizzonte lontano, non è proprio un giardino

Ritratto dell’imperatore Hongzhi, XV sec.

- Anonimo, nuovo modo di ritrarre l’imperatore: ritratto frontale e immobile

- Paravento = elemento di profondità

- Testa piccola in confronto al resto del corpo, veste ufficiali con ornamenti (giallo è il

colore dell’imp)

- Potere imperiale perde la centralità  eunuchi, questo ritratto ci mostra il

cambiamento

Intorno il 1520 due importanti cambiamenti:

1) Politica: riduzione del potere imperiale, l’imperatore è estremamente ricco ma non fa

politica ( eunuchi)

2) Economia: crescita esplosiva, gruppi grandi di mercanti potenti e arte privata

XU WEI (1521-1593)

- Non era famoso, riscoperto solo più tardi, espressionista, grande innovatore e

imitato da altri

- Vita disgraziata, genitori muoiono e anche la prima moglie, fallisce per otto volte

negli esami

- Diventa geloso della seconda moglie finché la uccide e va in galera (verletzt sich

selbst)

- Fiori e altre piante: rotolo orizzontale, senza linee di contorno, contrasto tra chiaro

e scuro, “macchie”, sensibilità per la bellezza, manca la coerenza

DONG QICHANG (1555-1636)

- Collezionista, vuole studiare i dipinti precedenti  imitazione del passato. Primo

ministro, persona ambiziosa, periodo di indebolimento dell’impero, la vita alla corte è

impossibile

- Pittura di paesaggio era il mezzo attraverso l’erudito, gentiluomo esprimeva la legge

morale (etica)

- Scuola meridionale: Tang, Song (Zhao Mengfu), illuminazione = evento improvviso

- Scuola settentrionale: professionisti e pittori di corte

- Lui disprezza i professionali e i pittore di corte

Monti Qingbian, 1617

- stesso nome del dipinto di Wang Meng di ep. Yuan, però lo stile è diverso

- è un paesaggio ma non lo è

- nuvole on molto realistiche, montagne ferme, manca l’atmosfera lezione,

12.04.16

Paesaggio nello stile di Wang Meng


PAGINE

29

PESO

111.19 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in lingue e istituzioni economiche e giuridiche dell'asia e dell'africa mediterranea
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher maMarTi99 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'arte cinese 2 e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Ca' Foscari Venezia - Unive o del prof Rastelli Sabrina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in lingue e istituzioni economiche e giuridiche dell'asia e dell'africa mediterranea

storia dell'arte
Appunto
Storia del Giappone
Appunto