Che materia stai cercando?

Storia dell'arte Antica Appunti scolastici Premium

Appunti di storia dell'arte antica basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Calcani dell’università degli Studi di Roma Tre - Uniroma3, facoltà di Lettere e filosofia, Corso di laurea in storia e conservazione del patrimonio artistico e archeologico. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Storia dell'arte antica docente Prof. G. Calcani

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Auriga con nastro dietro la testa molto definto e naturale ma il volto rappresenta una

figura umana ideale, senza caratterizzazioni nelle espressioni. Riccioli nelle tempie,

incisione a freddo per le ciocche, rifiniture del bronzo anche con materiali diversi che

aumentano il verismo. Piega che crea un nuovo movimento nella schiena. Prima fase

dell’età classica.

Frontone di Apollo sosiano / teseo - gruppo preso da un isola dell’egeo e portato a

roma. Gruppo di età classica e reimpiegato in un monumento augusteo. Alla centrale

di Montemartini. Al restauro hanno partecipato restauratori ed archeologi greci..

Auriga di delf efebo biondo

e – disegno che astrae dalla realtà delle forme

geometriche, giungendo poi ad un naturalismo. Situazione di mimesi della realtà. Arte

che da le regole alla realtà, realtà restituita attraverso moduli e canoni. Esigenza di

conoscibilità delle cose.

Atene e Sparta – Sparta guerriera e ignorante poco aperta alle novità e non volgliono

l’insegnamento dei fenomeni vogliono dell’arte solo chi racconta il passato, eroi e miti

e dei passati. Atene città culturale aperta alle novità e proiettata verso il futuro, aperta

a recepire e novità che vengono da fuori. Questo da luogo allo stile classico ateniese

che poi sarà di esempio per tutti i secoli.cittadino ateniese che viene modellato

attraverso un propaganda che passa anche attraverso le immagini, funzione

propagandistica e sociale dell’arte e alla loro realizzazione.

Arte dedalica – creta - arte che ha influssi che vengono da paesi vicini

Partenone ordine dorico anche se era superato al tempo della costruzione.

Arte classica – artisti e architetti tramite un calcolo cercano di aggiustare e correggere

la realtà, correggere l’architettura con proporzioni, il canone, media di proporzioni.

Policleto / napoli – corpo ideale dato che rappresenta la media delle misure degli

esseri umani. Gran naturalismo , figura che introduce in nuovo modo di concepire le

parti ed il loro posizionamento. Chiasmo, schema retorico, molte volte in arte antica

vengono accostate le immagini alle figure retoriche / arte alla retorica. Schema che

sarà ripreso per le statue achillee. Statue di uomo vittorioso .

APOLLO A HELOS - ritratto che esalta le virtù guerriere, prontezza allì’azione dei

personaggi che anno un aria militante, persone pronte a prendere e rincorrere il kairos,

frangia abbondante, carattere leonino e selvaggio dei personaggi da alessandro in

poi si fanno rapppresentare con la capigliatura mossa dal vento. Fatto di trasmettere

prontezza, pronte all’azione e il capello agitato conferisce questa aria sofisticata ai

ritratti.

PERGAMO - primo momento in cui riusciamo a cogliere un collezionismo di antichità

degli attalidi. Quando gli attalidi non riescono ad avere gli originali si fanno fare delle

copie di statue e quadri. Luogo dell’asia minore che era stato grecizzato ma si voleva

sottolieare ancora di più una cultura greca anche attraverso le copie della tradizione

locale di appartenenza e le opere più importanti che avevano fatto grande atene.

Ellenismo – si ampia la gamma dei soggettti degni di essere rappresentati. Nuovi

soggetti con pavimenti con avanzi del cibo, pavimento non spazzato, grande novità, al

centro di alcuni mosaici sulla tetimonianza di Plinio il Vecchio vediamo come l’autore di

Sosos

mosaico , anche le colombe che bevono da un bacino di acqua e una copia è

presente anche nella Villa Adriana (Attenzione fisica ai fenomeni della materia, degli

animali che stanno bevendo/ metallo dorato o bronzo appena fuso che sembra di oro,

vaso che rispecchia la forma del tipo di materia, gioco di ombre e dettagli che

restiruiscono la forma elegante ma anche la materialità, viene restirito il materiale con

cui l’oggetto è fatto, osservazione dei movimenti della colomba, osservazione in quel

periodo di flora e fauna) . ellenisti che potevano vantare una concorrrenza di artisti e

persone colte, tutti nelle corti volevano avere i sapienti migliori per poter essere

aggironati sulle novità artistiche del momento e sulle nuove scoperte. Pergamo e

Alessandria erano grandi capitali di cultura alla quale si poteva accedere attraverso le

biblioteche che consentivano un continuo aggiornamento. Anatomia, studi che

permettono di individuare anche come era fatto all’interno un animale. Prima di

diventare delle decorazioni artistiche questi temi passano per le scoperte scientifiche.

Insieme di osservazione dell’elemento inserito nello spazio e nell’atmosfera , situazioni

che attraverso l’inserimento di precisi oggetti la realtà si muta. Oltre l’osservazione

della realtà e la copia di questa ma avviene una rielaborazione. Sperimentazioni che

piacciono e hanno continuità. Elementi che sono associabili tra l’incontro tra arte ed

osservazione scientifica. Arte e scienza fanno parte di un progresso indivisibile

(architettura che definisce le forme del vaso, le cromature che diventano più durature,

artisti che si formano in un altro modo secondo il tempo, artisti che non sono

precettori passivi della realtà ma attraverso le scoperte sulla materia hanno la

possibilità di andare a migiorare gli strumenti/oggetti da mostrare al pubblico, edifici e

calcoli strutturali, resistenza della materia).

Ritratto di Pompeo –

Mosaico – tasselli colorati che vengono scelti per colori diversi e accostati in modo da

definire la forma. Pezzettini di pietre che vengono incisi con lo scalpello, mosaici

grossalani fatti con tasselli più grandi, mosaici più costosi che vengono fatti con

tasselli più piccoli. Pasta vitrea che viene applicata sui tasselli per compensare i colori

che in natura non sono presenti.

Saleuco, regno di antolia – domina una zona a confine con la turchia ?? opere che si

adattano allo spazio. Effetto scenografico restituito in questa opera colossale (allievo

di lisippo che si cimenta con questo colosso)

Attali /pergamo

Lisippo – artista che riprende la moda dei kouros colossali, gigantismo di epoca

arcaica, sfida colossale che non tutti riescono a combattere. Zeus tonante e .. (colosso

di antiochia e ..) lisippo a taranto..

Tazza farnese - corpo realizzato come fosse una sfinge, corpo di leone.

Incontro tra cultura greca (tolemei, dinastia che inizia con tolemeo I) incontro tra

culture locali e greca di tradizione.

Alessandria - nasce un nuovo genere che rapppresenta la quotidianità: il mondo dei

scultura di

lavoratori , pescatori, agricoltori, gente del non grande livello sociale,

vecchia ebria , vecchia in preda dall’effetto del dio, dioniso attraverso il vino entra nel

corpo della vecchia e le fa provare quella estasi, religione dionisiaca era una delle

religioni misteriche e era viva la possibilità che l’anima si poteva staccare dal corpo e

avere una possibilità di ripresa. Mortalità e rinascita erano per tutti quelli seguaci del

culto di dioniso, una eguaglianza di tutti sullo stesso piano, ricchi e poveri. Soggetti di

genere, non è più rappresentato il corpo curato dell’altleta ma la verità del corpo

consumato. Realtà che corrisponde all’esigenza di comprensione e studio della realtà

come studio scientifico.

Alessandria e cartografa : esplorazioni che vanno a cercare la sorgente del nilo e si

cerca la forma vera dell’africa. Mosaico a Palestrina / santuario della fortuna

primigenia, egitto rappresentato dal delta verso l’interno. Idea della prospettiva che

viene data dalle fasce parallele, distribuzione ordinata delle forme, spazio ordinato,

soluzione per gestire la materia artistica che viene imitata e presa da esempio, artisti

che grazie ad Apelle sono state tramandate e prese da esempio, anche se poi si

perde il nesso di continuità.

Gruppo del galata ludovisi – soggetto che è una invenzione ...

Umanizzazione delle divinità, Divinità colte in scene quasi teatrali, prese in giro e

rappresentazioni assurde delle divinità, divinità ironiche.

Studio anantomico, tormento che è espresso nel IV sec a.c. da skopas, soglia oltre la

quale l’ellenismo non va, sentimento interiore, dolore, paura per se e per chi ti

circonda, intensità del momento descritto dalle rughe della fronte, nessuna parte e

superficie piana, marmo lavorato con trapano e rifeniture con scalpelli dalle punte

diverse e che sottolinea una maestria assoluta dato che non si ha paura di rompere ciò

che viene sopra.

Narrazione continua da sinistra verso destra e da destra a sinistra.

Artisti di Rodi: collaorano alla composizione della gimantomachia di pergamo, a Rodi

Temistocle viene mandato in esilio e studia, filo ellenico, a sperlonga fa costruire delle

statue che dipendono dai poemi omerici che Temistocle aveva studiato a Rodi,

animazioni e sequenze di figure che raccontano una storia, montagne di marmo

scolpite, Rodi dedica anche il monumento navale / Nike di Samotracia . culmine dello

studio di panneggio/ vento/ movimento , era destinata ad una nave

Nave –

3.5.2017

Slide 17

Progetto unitario, Marte dio guerriero che si appoggia su una lancia ed è uno schema

che è stato adottato anche per altri personaggi. Tempio di apollo sosiano riuso di

forme greche, riuso a roma di pezzi originali greci.

4 lastre scolpite dalla stess bottega che rappresentano forme diverse: ripresa dell’arte

ellenistica greca, scena dell’attualità, attualizza al luogo e alla committenza del

monumento

Forme di riuso: copie di originali, rielaborazioni, riuso di originali

Villa Adriana: imperatore adriano che compie viaggi molto lunghi verso il sud est del

mediterraneo e non porta via le opere che ha visto nei suoi viaggi. Commissiona però

nela sua villa adriana un inserimento di acopie di quello che aveva visto durante i suoi

viaggi. Provenienza di materiali che venivano da tutte le belle ville che affacciavano

sul mediterraneo dalla grecia, egitto, turchia. Marmi che si sono conservati che

riprendono da tutte le cave del mediterraneo tutte le tipologie di marmo esistenti.

Marmi della villa adriana policromi e di varia provenienza che testimoniama la propria

grandezza e dominio del mediterraneo. Marmi usati per statue e mosaici e

rivestimenti.

Attraverso le immagini sono toccati i punti più importanti che adriano aveva visto.

Forme che rievocano la grecia e acropoli attraverso ad esempio le Cariatidi, scelta

culturale ed ideologica molto mirata, non c’è un riferimento vago alla grecia ma solo

all’acropoli quindi un riferimento al governo di pericle, al periodo di maggiore

splendore di atene, committenza romana che riconosce l’abilità e capacità politica di

quel periodo e adriano che si pone anche come mecenate e come protettore delle

capacità artistiche e della cultura. Dimostrare di essere un governante colto e quindi

illuminato e che forma un buon governo.

Statue inserite in una architettura scenografica ma non vincolate come nell’eretteo,

cariatidi che sono considerate come elemento strutturale.

Cariatidi di copie originali negli anni sessanta sono state sostituite con delle copie in

cemento armato e poi da altre copie. Copie originali spostate all’interno del museo.

Copie di cariatidi di villa adriana e cariatidi dell’eretteo: cariatidi con braccia e parti

mancanti. Panneggio – trattamento del panneggio diverso, nel panneggio delle copie è

più scostato

Eretteo: panneggio molto curato, concezione delle cariatidi che vogliono evocare uno

sguardo al passato ed uno alla contemporaneità. Volontà di dare una forma nuova ma

anche antica, testimonianza di Plutarco e vede la committenza di Pericle, architetture

fatte in breve tempo ma le fabbriche sono cosi tanto ammirate tanto che appena fatte

sembravano antiche ma oggi sembrano nuove, abilità di essere eterni, aver

rappresentato qualcosa con caratteristiche del passato e della modernità che le

rendono eterne. Rappresentazione della Kore e della figura umana ma con il

panneggio che è la conseguenza degli studi di fidia e panneggio vibrante che fa capire

che la lezione di fidia nei frontoni del partenone è assimilata. Copie di adriano:

riferimento ad uno stile di lavorazione che riprende i tempi antichi e arcaici.

Rappresentano Atene nel suo passato glorioso, un tempo lontano, un personaggio

famoso che si deve rievocare nella sua arcaicità, una rievocazione di atene nel suo

massimo splendore con pericle. Copie che riprendono arcaicità.

Arte romana che copia arte greca ma con precisi intenti.

Copie che hanno significati, rievocazione di personaggi, luoghi, tempi antichi e

simbolici.

Rielaborazioni:

copia romana della metà del II secolo d.c. di una statua greca del IV a.C

raffigurante Melagro con la testa del cinghiale di Calidone. Museo pio

clementino. Meleagro era uno degli eroi ch partecipa alla uccisione di un cinghiale

enorme che creava morte e devastazione e la statua che lo rappresenta lo pone

davanti a degli elementi. Elemento che non fa parte della composizione originaria.

Giovane con mantello che si appoggia al cinghiale ma magari nell’orignale il busto era

appoggiato a una lancia. Diversi ideali tra quelli greci ( persone più povere) che per far

vedere la grandezza della committenza mettono un animale per dimostrare la

potenza. Cinghiale di calidone nella statua greca era rappresentato da zanne di

titrovamenti di reperti presistorici e forse di mammut ma nella copia è rappresentato

intero e come simbolo di forza.

22/5

Colonna traiana: triano indossa la corazza di alessandro magno. Prospettiva :

persone rappresenat di schiena che voglioo indicare una circolarità ma anche una

prospettiva ribaltata per indicare le persone in secondo e tero piano, noi le vediamo

come se fossimo più alti di traiano. Il punto di vista dello spettatore è dall’alto. Colonna

triana fornisce n campionario dei costumi sia dei romani sia delle truppe ausiliari,

provinciali che favoriscono l’ingresso dei daci. Due o tre personagi rappresentati

indicano un gruppo di persone più numeroso.

Abito barbarico: a torso nudo sull’esempio dei germani, abito lungo e cappello a forma

di tronco di cono che rappresentano gli arcieri orientali. Rielievo della colonna traiana

che sottolineano l’entrata in società dei barbari. Grande impresa di innovazione

tecnologica e grande impresa, così sono rappresentate le scene di battaglia.

Apolodoro di damasco, aveva grecizzato il suo nome per mettersi più facilmente in

mostra anche se era di origini orientali, architetto.

Propaganda di guerra che sottolinea l’abilità dei soldati romani nel costruire e nel fare.

De bello gallico

Ripreso dal di Giulio Cesare. Rispetto per il nemico e modo per

illustrare a chi assisteva solo ai trionfi che la campagna dacica non aveva del tutto

sconfitto i aci dato che decebalo era rappresentato in piedi e per giustificare la

seconda campagna dacica con essa anche le tasse per finanziare. I nobili daci non

volendo essere prigionieri si suicidano, elemento in più che da valore aggiunto alla

composizione.

Rappresentazione del movimento e del tempo che scorre. Apollodoro rappresenta il

prima e il dopo. Creazione artistica che ha un intento di propagnada ma allo stesso

tempo è arte. Vuoto che rappresenta uno spazio di rispetto e mette in risalto come se

incorniciasse le figure. Antagonista/ nemico che mantiene carattere di soggetto non

secondario. Abbraccio e conforto tra romani e daci, scene in cui si prende cura dei

feriti, si esalta la guerra per le conseguenze e per quello che provoca a livello

individuale.


PAGINE

13

PESO

32.07 KB

PUBBLICATO

3 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e conservazione del patrimonio artistico e archeologico
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher powell100 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'arte antica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Calcani Giuliana.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in storia e conservazione del patrimonio artistico e archeologico

Arte medievale
Appunto
Riassunto esame Epigrafia cristiana, prof Bisconti, libro consigliato Incisioni figurate della tarda antichità, Bisconti
Appunto
Riassunto esame Iconografia cristiana e medievale, prof Bisconti. Libro consigliato Il Cubicolo degli apostoli nelle catacombe romane di santa tecla, Mazzei
Appunto
Appunti esame Storia della fotografia, professor Antonello Frongia
Appunto