Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Le tecniche della statistica inferenziale ci permettono di trarre inferenze o conclusioni sulla popolazione a

partire dal campione. Una inferenza è una deduzione o una conclusione.

La teoria della probabilità è usata per calcolare la ‘verosimiglianza’ di osservare o selezionare un particolare

campione dalla popolazione. Occorre quindi trarre conclusioni sulla popolazione basandosi su un campione

osservato e sulla teoria delle probabilità.

Il simbolo sigma è una notazione sintetica, è il simbolo di sommatoria, utilizzata per scrivere formule

statistiche. Deriva dalla lettera maiuscola dell’alfabeto greco Σ.

STATISTICA – CAP.2

Quando i dati sono stati raccolti, il risultato iniziale è di solito una lista di quanto osservato su ogni unità

statistica e per ogni variabile, i dati così organizzati sono detti dati grezzi. Per riassumere i dati grezzi di un

campione bisogna costruire una tabella: la tabella di frequenza o di distribuzione della frequenza. La

tabella registra ogni categoria, valore, o classe di valori che una variabile può assumere e il corrispondente

numero di volte con cui essa ricorre nei dati, detto frequenza assoluta.

La frequenza della i-ma categoria è indicata con f .

i

Una tabella di frequenza semplice è costituita da due colonne: nella prima colonna ogni riga riporta uno dei

valori della variabile di interesse; nella seconda colonna, ogni riga riporta il corrispondente numero di volte

che tale valore ricorre nel campione.

Una tabella di frequenza può essere costruita a partire da dati quantitativi, qualitativi o da dati quantitativi

discreti, in questo caso è necessario ordinare i numeri in ordine crescente. Le classi con frequenza pari a

zero possono spesso essere eliminate dalla tabella stessa.

Si possono sviluppare tabelle di frequenza anche partendo da dati quantitativi continui: in questo caso non

si può utilizzare un valore per ogni categoria, non è una tecnica efficace. Se siamo in presenza di variabili

continue dobbiamo quindi definire le classi di valori. Per quanto riguarda il numero di classi, per ragioni di

leggibilità, queste non devono essere meno di 5 e non più di 20. Per quanto riguarda la

dimensione/ampiezza della classe questa viene elaborata nel seguente modo:


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

21

PESO

1.23 MB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie alimentari
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher leonardo.cerana di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia e statistica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Vernizzi Achille.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia e statistica

Appunti Economia e Statistica
Appunto
Appunti Economia
Appunto
Appunti Statistica
Appunto
Elementi di Economia- Tutta teoria
Appunto