Che materia stai cercando?

Sistemi sociali comparati - le famiglie Appunti scolastici Premium

Appunti di Sistemi sociali comparati sulle famiglie con analisi dei seguenti argomenti: le famiglie, le generazioni, i corsi di vita, calo dei matrimoni nel corso degli anni Novanta, la disaffezione verso le Istituzioni legate al matrimonio, Giddens e la destabilizzazione del matrimonio d'amore.

Esame di Sistemi sociali comparati docente Prof. F. Barbera

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Famiglie, generazioni e corsi di vita

Alla famiglia viene attribuito il carattere di attore sociale che interviene attivamente nel mutamento

o , all’opposto, quello di istituzione che lo subisce divenendo più debole e dipendendo dalle

istituzioni tipiche della modernità. Il punto di partenza della riflessione sociologica sulla famiglia

parte dalle profonde trasformazioni in atto nel modo di fare famiglia, nei percorsi di vita delle

persone, nei rapporti tra le generazioni. Dalla sociologia dei classici ci vengono dati alcuni punti

cardini del dibattito sulla famiglia. Durkheim per primo osservava il processo di “contrazione” della

famiglia, cioè di riduzione della sua estensione, come aspetto intrinseco dell’evoluzione della

società. Weber poneva la comunità domestica, fondata sulla relazione originaria di comunità

sessuale , fra le forme basi i agire comunitario. Osservava inoltre come lo “smembramento” della

comunità domestica fosse dovuto all’evoluzione della società. l’affermazione dell’individualismo

entra in conflitto ed erode le identità comunitarie tradizionali. Già agli inizi degli anni sessanta la

famiglia veniva considerata ristretta e isolata dalla parentela come conseguenza dell’adattamento

allo società industriale. Si affermava quindi un’interpretazionedel cambiamento della famiglia di

tipo evoluzionistico e lineare, dal complesso al semplice. Il primo impulso al cambiamento nella

ricostruzione dei modelli storici di famiglia e di matrimoni in e. vienedal lavoro di Hajnal che

individua un modello di matrimonio europeo diffuso nella maggior parte dell’e. per almeno due

secoli fino al 1940. tratti distintivi di questo modello sono l’età elevata al matrimonio e l’alta

proporzione di persone mai sposate. Il modello era presente nell’intera e.tranne che nella parte

orientale sud orientale. H. rintraccia l’esistenza del modello e. fin dal XVI secolo in alcuni gruppi

delle classi sociali superiori e dal secolo XVII nel complesso della popolazione . nella ricerca delle

cause di questo modello di matrimonio emerge in primo piano il rapporto tra sfera familiare e sfera

economica. Il matrimonio richiede che si stabilisca una base economica per la vita della coppia e

dei figli. Ma il modello di matrimonio a sua volta influenza il sistema economico in quanto

determina la struttura e la dimensione degli aggregati domestici, il tasso di formazione di nuovi

aggregati e di scioglimento dei vecchi. H. osserva che il ritardo della nuzialità si traduce per gli

uomini e donne adulte nella possibilità di risparmiare. Se il ritardo è la norma in una popolazione

ciò potrebbe generare un aumento della domanda, ma se il matrimonio tardivo porta ricchezza

questa può essere a sua volta causa di matrimonio tardivo. Questa caratteristica secondo H.

rappresenta una delle particolarità del modello di matrimonio europeo. In e. un uomo doveva

rimandare un matrimonio finchè non fosse arrivato a disporre di mezzi di sostentamento sufficienti

per il mantenimento della famiglia. Mentre in altre società la giovane coppia poteva essere

incorporata in un’unità economica più larga come la famiglia congiunta. La struttura degli aggregati

domestici è divenuta più complessa con il procedere dell’industrializzazione, questo l’ha costatato

Lasleet. Questo riprendendo il lavoro di H. e ipotizza che a partire dal 1600 la famiglia occidentale

sia stata contraddistinta di quattro caratteristiche distinte e indipendenti: 1 la composizione del

gruppo familiare,2l’età della madre durante il periodo dell’allevamento dei figli era relativamente

avanzata sia rispetto alle esperienze di vita della madre sia rispetto al periodo riproduttivo 3 la

differenza di età fra i coniugi:nel modello occidentale vi sono sempre stati relativamente pochi anni

di differenza 4 la presenza come membri pienamente riconosciuti di persone non legate da rapporti

di parentela cioè servi. La prima parte secolo culminata esattamente negli anni cinquanta dfinita

l’”età d’oro del matrimonio” è stata caratterizzata dalla diffusione del matrimonio e dalla riduzione

del celibato, dalla diminuzione dell’età al matrimonio, dall’affermazione della libertà individuale

nella scelta del coniuge della crescente propensione degli sposi all’autonomia residenziale rispetto

alla famiglia di origine, dall’aumento del numero dei figli e dalla trasformazione delle relazioni fra i

coniugi verso una maggiore parità. Negli ultimi decenni del novecento si evidenzia che: i matrimoni

sono diventati più rari e tardivi, sono cresciuti i matrimoni con rito civile, le coppie di fatto sono

andate aumentando, è ripreso il declino della fecondità, si sono diffusi i divorzi e si è rafforzata la

tendenza fra la parità fra i coniugi. In base ai nuovi comportamenti familiari sono aumentati i tipi di

famiglie diversi dalla famiglia nucleare basata sulla coppia nucleare. Dal punto di vista sociologico


PAGINE

2

PESO

17.08 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e sociali
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sistemi sociali comparati e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Barbera Filippo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze politiche e sociali

Sociologia dell'educazione - Appunti
Appunto
Mill riassunto: La libertà, L'utilitarismo, L'asservimento delle donne
Appunto
Riassunto esame di Sociologia, Prof Olagnero, libro consigliato Corso di Sociologia, il Mulino
Appunto
Riassunto esame Scienza politica, Prof. Caponio, libro consigliato:Manuale di scienza politica, il Mulino
Appunto