Che materia stai cercando?

Riassunto esame Rilievo dei Monumenti Antichi, prof. Terranova, libro consigliato Manuale di Rilievo e Documentazione Digitale, Bianchini

Riassunto per l'esame di Laboratorio di Rilievo dei Monumenti Antichi, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Manuale di Rilievo e di Documentazione Digitale in Archeologia, Bianchini (cap. 1, 2, 3). Contiene le nozioni base della tecnica del rilievo diretto e delle proiezioni ortogonali e altri concetti come: trilaterazione, proiezioni, piante, sezioni,prospetto,... Vedi di più

Esame di Laboratorio di rilievo dei monumenti antichi docente Prof. G. Terranova

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

B. I vertici delle reti create ai singoli livelli devono essere nel minor numero possibile,

saldamente collegati tra loro utilizzando schemi che consentono controlli incrociati e la

redistribuzione degli errori.

Nel rilievo del territorio lo schema più utilizzato è quello delle triangolazioni. Il territorio da

inquadrare viene coperto da una rete di triangoli la lunghezza dei cui lati è portata all’estremo limite

consentito per garantire un adeguato livello di precisione. Nel rilievo architettonico risulta più utile

lo schema delle poligonali.

IL RILIEVO DIRETTO

GLI STRUMENTI

Possiamo distinguere tra gli strumenti che servono per il rilievo e quelli per il disegno:

- Per il rilievo: fettuccia metrica, flessometro, metro a stecca, cordino, filo a piombo, chiodi e

martello, pennarello, livella e distanziometro laser;

- Per il disegno: fogli formato A3 o A4, mine da 3H a 7H, compasso, gomma, riga, squadre

ecc..

LE TRILATERAZIONI

Le misurazioni principali del rilievo diretto vengono effettuate per mezzo di trilaterazioni, basate

sul principio secondo cui da due punti noti può essere determinata la posizione di uno o più punti

ignoti ubicati nell’intorno. Nelle trilaterazioni vengono misurate le distanze tra ciascuno dei due

punti noti e il punto incognito. Le misure vengono quindi riportate sulla carta in scala. Si parte

sempre da due punti che sono noti. Con la fettuccia si misura la distanza tra A e C e poi quella tra B

e C. Sul foglio si apre il compasso per la lunghezza pari alla distanza AC, si punta il compasso in A

e si traccia un arco. Si fa quindi coincidere l’apertura del compasso alla distanza BC; si punta il

compasso in B e si traccia un altro arco. La posizione esatta del punto C corrisponderà alla

intersezione dei due archi.

LE SEZIONI E I PROSPETTI

Le trilaterazioni possono essere effettuate anche su una superficie verticale. Tuttavia per le

esecuzioni della sezione e del prospetto è molto più comodo il metodo del rilievo per ascisse e

ordinate, per cui si opera in un sistema di assi cartesiani dove tutte le misure sono prese in

orizzontale, a partire da un asse verticale di riferimento, e in verticale a partire da un asse

orizzontale. Le misure di tutti i punti potranno essere prese quindi in verticale dal cordino della

quota base e in orizzontale dal filo a piombo. Il cordino va messo perfettamente in orizzontale tra i

due chiodi o picchetti a cui è legato insieme a una fettuccia metrica che serve a prendere le distanze

sull’asse delle x, il filo a piombo incrocia la fettuccia metrica a una determinata distanza

dall’origine che viene riportata sul foglio in modo da tracciare l’asse verticale. Accanto al filo a

piombo si stende un flessometro con lo zero agganciato in prossimità del chiodo in quale indica le

distanze sull’asse delle y.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

93.02 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Laboratorio di Rilievo dei Monumenti Antichi, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Manuale di Rilievo e di Documentazione Digitale in Archeologia, Bianchini (cap. 1, 2, 3). Contiene le nozioni base della tecnica del rilievo diretto e delle proiezioni ortogonali e altri concetti come: trilaterazione, proiezioni, piante, sezioni,prospetto, rilievo diretto.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in beni culturali
SSD:
Università: Palermo - Unipa
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Joseph Raimondo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Laboratorio di rilievo dei monumenti antichi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Palermo - Unipa o del prof Terranova Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in beni culturali

Introduzione all'archeologia, Bandinelli - Riassunto esame
Esercitazione
Riassunto esame Storia Romana, prof. Messana, libro consigliato Storia Romana, di Geraci, Marcone
Appunto
Civiltà Bizantina - Procopio di Cesarea
Esercitazione
Tesi - Origini ed evoluzione del gatto domestico nel Mediterraneo
Tesi