Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Sfugge all’inquisizione spagnola rifugiandosi prima a Roma e poi a Napoli.

Fonti: Erasmo – umanesimo – Lutero e alumbrandismo.

- giustificazione ex sola fide (Lutero)

- esperienza individuale di fede e illuminazione spirituale al fine di corretta lettura testi sacri

(alumbrada)

- diversi livelli di consapevolezza religiosa:

a) esoterico (pochi eletti) per loro non hanno senso le cerimonie liturgiche della Chiesa

b) più ampio e comprensibile alla massa di fedeli

PROCEDIMENTO INQUISITORIALE:

Inizia d’ufficio (notorium facti) o per denuncia (non accoglibile se anonima!!).

I tribunali comunicano al Sant’Ufficio l’avvio dell’iter processuale.

Il Sant’Ufficio può chiederne la prosecuzione a Roma, in casi di rilievo/implicato un ecclesiastico.

L’imputato ha un termine di tempo per presentarsi in giudizio.

Una volta presentatosi, viene relegato in convento. Gli è garantito un difensore, anche d’ufficio se

necessario.

Fase dibattimentale: all’imputato si mostrano solo i verbali d’accusa, celando i nomi dei testimoni, e

non le prove raccolte contro di lui.

PRIMA FASE INTERROGATORIO (libere)

SECONDA FASE (stricte): se le spiegazioni non sono esaustive o i giudici lo ritengono cmq

opportuno. Si usa la tortura. Garanzie solo formali: presenza di un medico e principio di non

effusione di sangue né frattura degli arti.

PRIMA CONDANNA: penitenze pubbliche; esercizi spirituali in conventi ecc... (solo ammonitoria)

SECONDA CONDANNA: “relapso” (ricaduto in errore): detenzione; condanna a morte:

a) arso vivo se non abiura i propri errori

b) impiccato o decapitato e poi arso

Alle condanne segue esproprio dei beni (ma la metà o un terzo può essere lasciata agli eredi).

LUTERO.

Esegeta della Bibbia, letta con due scopi:

1) come ottenere il favore di Dio

2) come giungere alla certezza della salvezza

Commenti: ai Salmi; alla lettera ai romani; alla lettera ai Galati; alla lettera agli Ebrei

[1513-18]

Riscoperta verità evangelica: la giustizia di dio non è quella che giudica il peccatore, ma quella che

lo giustifica. La giustificazione avviene per grazia immotivata, immeritata, incondizionata, ricevuta

per fede.

Critica della Scolastica.

Già iniziata con Duns Scoto (vs Tommaso d’Aquino) e Guglielmo d’Occam.

Lutero arriva a:

- rifiuto della filosofia (aristotelica e non) come premessa necessaria della teologia;

- critica della “croce”: Dio si rivela in occulto, è nascosto (absconditus), non lo si incontra

nell’evidenza (cioè nelle opere della creazione o nelle vite virtuose dei santi);

- la volontà umana è libera solo in merito alle cose umane, non a quelle divine;

- la salvezza è tutta e solo opera di Dio, grazie allo stato puro, miracolo di amore e fede

“I peccatori sono belli perché sono amati da Dio; non sono amati perché sono belli”. [Tesi di

Heidelberg #28]

Testi in merito: Disputa contro la teologia scolastica; 95 tesi sul valore delle indulgenze; Disputa

di Heidelberg [1517-18]

Contro il papato.

I Valdesi: il Papa non è successore di Pietro, ma di Costantino.

Francescani radicali: il papa è l’Anticristo perché contro povertà evangelica.

Hussiti: critica al Papa sul piano morale.

Lutero: critica non morale, ma teologica.

Il papato è rifiutato non per un suo esponente, ma per la sua natura di istituzione tirannica, che si

arroga poteri usurpati a Cristo e alla Comunità cristiana.

È contrario ad una Chiesa gerarchica, autoritaria e patriarcale.

È contro l’oggettivazione del divino: la vera chiesa è nascosta come lo è Dio. Ed è la libera

assemblea dei cuori convocata dall’Evangelo, racchiusa quindi nella parola di Dio. La chiesa è

figlia e discepola della Parola (creatura verbi).

Nuova immagine della Chiesa: senza Papa e senza vescovi.

- chiesa ridisegnata non dall’episcopato, ma dalla comunità locale

- sacerdozio universale dei credenti

- declericalizzazione del cristianesimo

Contro Carlostadio.

Carlostadio suo collaboratore a Wittenberg, mentre Lutero è da Federico il Saggio post editto di

Worms:

- celebra la messa in tedesco senza abiti sacerdotali

- distribuisce pane e vino a tutti

- ordina rimozione statue dalle chiese

- riforme sciali attuate con il Consiglio cittadino

Lutero ritiene che Carlostadio faccia della Riforma una legge, forzando i tempi di accettazione dei

fedeli, e non un annuncio di libertà.

Carlostadio replica che la legge dà sostanza alla parola dell’Evangelo, e per questo Lutero lo addita

come fanatico che rivendica il possesso dello Spirito indipendentemente dalla Sacra Scrittura, dalla

parola esterna. Lutero combatte lo spiritualismo, afferma la presenza reale di Cristo nella Cena.

Solo dove c’è la Parola, soffia lo Spirito.

Rivolta dei contadini.

Lutero non istituisce un rapporto positivo tra riforma religiosa e riforma sociale, tra libertà cristiana

e libertà civili.

Nel 1520 aveva scritto Libertà del cristiano e i contadini stavano trasportando la libertà cristiana in

termini politici e sociali.

Lutero riconosce la legittimità delle rivendicazioni contadine ma gli contesta la rivendicazione in

nome di Cristo, facendone quindi una questione di diritto divino. Il cristiano – secondo Lutero – non

rivendica e non insorge. Resiste al tiranno con la preghiera e non con la spada, invocando Dio che

abbatte i tiranni e innalza gli umili. È la rivoluzione dell’alto.

Muntzer: predica la rivoluzione dall’alto ma ne consegna l’attuazione al basso = il giudizio di Dio

incombe e i contadini lo eseguono. L’esercito dei contadini e la spada di Dio, contro il governo

iniquo e abusivo dei principi. Non importa se è un esercito disorganizzato e impreparato, Dio è lì

per loro e vincerà con loro.

Lutero vs Muntzer: diversa concezione di “tempo” e “storia”.

Lutero aspetta l’ultimo giorno; Muntzer lo vive.

Lutero resta in questo mondo, vi afferma il ruolo benefico dello stato e della politica; Muntzer va

verso il nuovo mondo, dove regna dio e il popolo è libero.

Lutero, Erasmo e La Libertà.

Fino ad allora, la chiesa aveva preferito la virtù dell’obbedienza alla vocazione alla libertà.

Lutero nel 1520 scrive un inno alla libertà cristiana, contraddetto nel 1525.

Servo arbitrio (Lutero) vs Libero arbitrio (Erasmo, 15 mesi prima).

ERASMO: (su richiesta papale di distanziarsi da Lutero e difendere la chiesa) attacca il concetto di

“grazia” luterano. La volontà umana è libera, altrimenti l’uomo non sarebbe moralmente

responsabile. Può scegliere tra bene e male e contribuire alla propria salvezza.

LUTERO: il libero arbitrio esiste solo su questioni terrene. Tra Cristo e Barabba, l’uomo sceglie

Barabba; per scegliere Cristo deve essere scelto da Cristo. L’uomo non è libero di dire “sì” a Dio, è

libero quando dice “sì” a Dio. La libertà viene solo con la fede, non prima, e la fede nasce con la

croce. La salvezza si riceve, è un dono, non si può costruire né conquistare.

Lutero vs Zwingli.

Z: è un confederato, cioè un repubblicano democratico, lontano dal modello feudale e patriarcale di

Lutero. Vive in una confederazione montanara autonoma e indipendentemente dal potere imperiale

e gelosa di questo. Non a caso il protestantesimo si diffonde/è ostacolato in relazione al ruolo delle

autorità civili.

E’ anche un umanista: Lutero lo definiva “sedotto da Erasmo”. Si libera grazie ai testi erasmiani e

allo studio classico dalla scuola scolastica, ritrova Agostino e il Nuovo Testamento. Crede in

“Cristo è ciò che ha insegnato, la sua vita è la sua dottrina, la sua filosofia è la sua vita”.

Dio è luce, trasparenza, Spirito. Per Lutero è nascosto.

Oggetto: interpretazione della Scrittura riguardo l’eucaristia.

ERASMO: riconosce autorità della Scrittura ma le affianca quella della chiesa, ed è disposto a

subordinarla ad essa;

ZWINGLI: autorità superiore della Scrittura è incontrovertibile in comune con Lutero.

Eucaristia: “Questo è il mio corpo” = divisione sulla lettura della Bibbia.

ZWINGLI: est (è) = significat; Dio è Spirito, nessuna materia lo può veicolare, ma solo chiamare ed

evocare, esserne simbolo. Il corpo di Cristo non è il pane, ma la comunità che lo riceve.

LUTERO: est = letterale, presenza simultanea del pane e del corpo di Cristo. Non c’è

trasformazione (rifiuto della transustanziazione) ma compresenza di pane e corpo di Cristo. Come è

possibile, lo sa solo Dio e questo deve bastare. La Parola di Dio, che dà quello che dice, è un fatto

incomparabile.

Z: riforma della chiesa = riforma della città.

Criterio informatore e principio normativo = Sacra scrittura.

Studio comunitario della Bibbia ed eliminazione di tutto quello che ne esula. Lettura di testi biblici

e traduzione in volgare, commentato, spiegato e riferito alla vita di tutti i giorni.

Cena celebrata 4 volte l’anno, con piatti e calici di legno, opposti allo sfarzo.

Lutero vs anabattisti.

(vedere dopo)

Lutero vs Ebrei.

Lutero erede di una cultura cristiana medievale antisemita, ma di tipo teologico non razziale.

Tuttavia i nazisti interpretarono a loro modo e sfruttarono i suoi testi successivamente.


PAGINE

7

PESO

110.37 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e relazioni internazionali (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia moderna e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Simoncelli Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze politiche e relazioni internazionali (pomezia, roma)

Riassunto esame Storia dei Trattati, prof. Rossi, libro consigliato Storia Diplomatica dal 1919 ai Nostri Giorni, Duroselle
Appunto
Riassunto esame Storia contemporanea, prof. indefinito, libro consigliato La scienza e la politica come professione, Weber
Appunto
Scienza politica - Domande e risposte
Appunto
Riassunto esame Storia e Istituzioni dell'Africa, prof. indefinito, libro consigliato L'Africa, gli Stati, la Politica, i Conflitti, Carbone
Appunto