Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TEORIA DEGLI EFFETTI LIMITATI I messaggi possono influenzare ma non manipolare

-Si studia il rapporto tra comunicazione di massa e contsto sociale

-Si parla d’influenza (non di manipolazione o persuasione)

-Lazarsfeld: (es: la radio prima seleziona il pubblico e dopo vi esercita un’influenza)

1)propone prima di studiare i programmi

2)capire il target

3)gratificazione: che gratificazione trae il pubblico dal programma

̀ →

-L’efficacia dei mass media e analizzabile soltanto dentro il contesto sociale in cui essi agiscono la

̀

loro influenza deriva piu dal sistema sociale circondante che dai contenuti

-Influenzare prima l’opinione dei leader

TEORIA FUNZIONALISTA: capire funzione dei mass media all’interno della società

Obiettivo principale:

-esplicitare le funzioni svolte dal sistema delle comunicazioni di massa ̀

-da una situazione specifica (come una campagna) si passa alla situazione comunicativa piu

‘normale’ della produzione e diffusione di messaggi di massa.

̀la

In rapporto alla societa diffusione dell’informazione assolve a due funzioni:

a. allertare i cittadini in situazioni di minacce e pericoli improvvisi

b. Fornisce gli strumenti ̀ ̀

per realizzare alcune attivita quotidiane istituzionalizzate nella societa (scambi economici, etc)

c. L’attribuzione di status e prestigio alle persone e gruppi fatti oggetto di attenzione da parte dei media

d. Il rafforzamento del prestigio per colore che si conformano alla necessita e al valore di essere

cittadini bene informati

e. Una funzione eticizzante: il rafforzamento delle norme sociali (rafforza il controllo sociale nelle

̀

grandi societa urbanizzate)

Disfunzioni:

a. I flussi informativi liberamente circolanti possono minacciare la struttura fondamentale della

̀

societa di massa ̀

b. L’eccesso di informazioni puo condurre a un ripiegamento sul privato

̀

c. Il consumo di mass media puo contribuire al conformismo

USES GRATIFICATIONS

-Possiamo percepire che le persone hano bisogno di qualcosa e leggerli a livello di funzioni

-Katz-Gurevitch-Haas ha identificato 5 classi di bisogni che i mass media soddisfano:

1)Cognitivo: le persone possono imparare qualcosa

2)Affettivi-estetici: necessita (es:concerti,ect)

3)Integrativo a livello della personalità: identificarsi con delle persone

4)integrativi a livello della società

5)Di evasione

4

Modello Katz-Gurevitch-Haas

L‘ipotesi considera l’insieme dei bisogni del ricevente come una variabile indipendente dallo

studio degli effetti

̀

- l’audience e considerata come attiva

- collegare la gratificazione dei bisogni ai mass media dipende in

grande misura dal ricevente

- i mass media sono in concorrenza con altre risorse di gratificazione

- molti degli obiettivi dell’uso dei mass media possono essere conosciuti tramite dati forniti dalla

stessa audience.

REMEDIATION di Jay David Bolter e Richard Grusin

̀

-Immediatezza: e la tendenza dei media a rappresentare le loro produzioni come trasparenti e

naturalmente accessibili

̀

-ipermediazione: e la tendenza dei media di attirare l'attenzione sui loro modi di rappresentazione

e sulle strategie specifiche che utilizzano.

In generale si cerca di nascondere che quello che si sta vedendo è finzione, c’è un “accordo” tra

spettatore e regista, che per un periodo di tempo (durata del film) lo spettatore dovrà credere a

quello che sta guardando.

-Rimediazione: rappresentazione di un medium in un altro, ed è una caratteristica essenziale dei new

digital media.

-Rappresentazione gerarchica: ciò che disegno più grande vuol dire che è più importante (infatti nei

dipinti Gesu è grande)

-GUI: interagire senza saper scrivere codici

-Riutilizzo: →

1)Romanzo ci faccio un film

2)Riconoscere il vecchio medium sul nuovo medium

TEORIA CRITICA (serie di critiici che nascono attorno a Francoforte)

-Base= teoria marxista, l a base condiziona la sovrastruttura

-teoria critica della società nel suo complesso

-scopo ri-organizzazione razionale della società

-considera la separazione fra individuo e società come risultato della storica divisione in classi

L’industria culturale come sistema

1-Serializzazione: (serialità) tanti uguali

2-Standardizzazione: ripetere i pezzi uguali

3-Divisione del lavoro: ogni persona ha il suo piccolo lavoro

1+2+3= risultato della funziona tecnologica all’interno dell’economia contemporanea

-Concetto Aura: immortalare un momento

Teconologia come protesi

-Freud: l’uomo continua ad inventare utensili che sono estensioni dell’uomo x semplificare la vita

-Luchman: fotografia amplificare la vista, vedere ciò che non possiamo percepire (es.: cavallo che

corre, non possiamo vedere ad occhio nudo ogni suo singolo movimento)

5 →

-Consumismo distratto consumo di massa k non ha bisogno di seguire (es: posso lasciare la TV

accesa senza vederla)

-Connessione logica: prodotti che non richiedono uno sforzo intellettuale

l’unicità diventa norma il genere come clichè

-Clichè: Ogni puntata di Power Ranger è uguale (succede semmpre la stessa cosa)

Lo stereotipo come strategia di dominio

-Stereotipo: una immagine o idea universalmente sostenuta ma fissata e supersemplificata di un

tipo particolare di persona o cosa

-gli stereotipo organizzano e anticipano le esperienze dell’individuo all’interno della

̀̀

societaeeconomia dell’apprendimento

̀

-questa funzione e stata profondamente modificata e persino sovvertita

́

->genere come cliche

TEORIA CULTUROLOGICA

Oggetto di studio definizione delle nuove forme di cultura nella società contemporanea

Caretteristiche principali:

-studia la cultura di massa attraverso le sue più importanti componenti antropologiche (capire il

rapporto tra consumatore e gli oggetti di massa)

-si concentra sulla relazione fra consumatore e oggetti di consumo all’interno della società di massa

-evita di ridurre lo studio della cultura di massa a semplice analisi di dati

̀

Nella cultura di massa, l’oggetto e strettamente collegato al suo carattere di prodotto industriale e

al suo consumo giornaliero (bisogna bilanciare la produzione giornaliera con il consumo giornaliero).

Conseguenze:

-opposizione fra le esigenze tecnologico produttive di standardizzazione, e i bisogni individuali e

innovativi di consumo culturale.

̀

eopposizione mediata dalla struttura dell’immaginario:

argomenti mitici, personaggi archetipici, ecc sono ridotti a stereotipi.

Sincretismo (tendenza a conciliare elementi culturali, filosofici o religiosi eterogenei appartenenti a due

̀

o più culture o dottrine diverse)e omogeneizzazione sotto un medesimo denominatore

risolve i problemi di standardizzazione + individualizzazione “la formula rimpiazza la forma”

̀ ̀

L’efficacia della cultura di massa e basata su: -soddisfacimento di esigenze e bisogni gia

esistenti; -creazione di nuovi allo stesso tempo.

Contribuisce all’indebolimento di istituzioni intermediarie (la famiglia, la classe sociale)

per la costituzione di un agglomerato di individui – la massa- al servizio della megamacchina

sociale.

6

CULTURAL STUDIES

-prende in considerazione più materie

-capire aspetti culturali sociali

̀

il loro interesse e analizzare un processo specifico(capire comunicazione di massa e cultura di massa)

nelle pratiche sociali (comunicazione di massa= pratica sociale):

-l’attribuzione di significato alla realtà ̀ ̀

-la cultura comprende tutte le pratiche sociali, e ne e la

somma delle relazioni

-comprende non solo significati e valori, ma anche le

pratiche con cui i valori e i significati sono espressi

-i mass media sono elementi attivi in questo processo di costruzione

-Processo di comunicazione e di consumo: intesi come pratica sociale

-Cultural studies= capire conflitto all’interno della società capire come funziona

LA SOCIETA’ DELLO SPETTACOLO – Guy Deborg (molto pessimista, situazionismo)

Parla della società dello spettacolo dove c’è solo consumo d’immagine sulla TV

Merce:

Dal momento che possiamo scambiare 2 oggetti prende il nome di merce

Le merci hanno due valori: → →

-valore d’uso (soddisfa un bisogno o desiderio): compriamo e usiamo per quello che connotano

diventa astrazione

-valore scambio/simbolitco (uso come strumento di scambio): attribuisco valore alla merce (attraverso

→ →

i marchi, i materiali) per quello che connotano diventa astrazione

-Scelta degli oggetti per l’imma g

ine non per la funzione

̀

-Nella societa contemporanea, il valore d’uso perde ogni importanza confrontato al valore di

→ →

scambio I l carattere simbolico delle merci ha predominanza sul loro aspetto materiale

diventa un’astrazione

-Lo spettacolo è la principale produzione di immagine delle avanzate società capitaliste, dove la

produzione è sempre produzione immateriale.

-La realtà non è più fatta di cose ma di immagini di cose.

-L’essenza della merce per Debord è la sua spettacolarizzazione.

-LE MERCI NON SONO RICHIESTE PER ESSERE USATE, MA PER IL LORO CARICO SIMBOLICO

-Tutto ciò che ci circonda, le nostre esperienze ci giungono tramite immagini

7

LEV MANOVICH – IL LINGUAGGIO DEI UNOVI MEDIA

-Metamedium dei pc: dentro abbiamo tutto (film, immagini, musica, ect.)

-Nuovi media: identifica con l’uso dei computer per la distribuzione ed esportazione piuttosto che con

la produzione (internet, siti web, computer games, realtà virtuale, ect.)

-Manovich afferma che i nuovi media sono computerizzati, egli definisce il computer un "metamedium"

che computerizza tutti gli altri media, i nuovi media hanno infatti in comune lo stesso codice digitale

(codice binario) e sono copiabili all'infinito senza perdite di informazioni. Descrive la transcodifica come il

procedimento che consiste nel digitalizzare del materiale esistente in un altro formato. Quindi i nuovi

media sono grafici, immagini, suoni, forme, spazi: tutti riconducibili una serie di dati numerici.

-Cosa fa questo libro? Analizza i linguaggi new media in rapporto con la storia della cultura audiovisiva

e mediologica moderna. →

-Rottura e continuità con i vecchi media rottura= digitalizzazione dei contenuti (in numeri 1 0),

continuità=ripropone lo stesso contenuto →

-Cultura dell’informazione parallelo della cultura visiva modo in cui diversi oggetti e siti culturali

presentano l’informazione

-Modalità per organizzare i dati di un computer:

1)Hierarchical file system -> riduce il mondo a un ordine logico e gerarchico, in cui ogni oggetto ha

un luogo distinto e definito;

2)World Wide Web -> tutti gli oggetti hanno la stessa importanza, e ogni cosa ha la stessa

importanza e puo essere connessa a qualsiasi altra cosa.

̀

-Le interfacce→ rappresentazioni di forme culturali e media più vecchi

-Stampa caratteri mobili → influenzò solo uno stadio della comunicazione culturale=distribuzione dei

media

-Fotografia → influenzò un tipo di comunicazione=immagini statiche

-Computer → influenza tutti i livelli della comunicazione

PRINCIPI DEI NUOVI MEDIA

1)Rappresentazione numerica → Tutti gli oggetti dei nuovi media, sia che siano creati da zero, sia che

vengano convertiti da fonti mediali analogiche, sono composti di codice digitale; sono

rappresentazioni numeriche (1 0).

-Digitalizzazione → conversione di dati continui in rappresentazioni numeriche

Vi sono 2 conseguenze chiave:

A) I nuovi oggetti mediali possono essere descritti formalmente (matematicamente) →

un’immagine o una forma possono essere descritte usando funzioni matematiche.

B) I nuovi ogetti mediali sono soggetti a manipolazioni algoritmiche → Per esempio, applicando

algoritmi adatti, possiamo automaticamente rimuovere il ‘rumore’ da una fotografia, aumentare il

contrasto, cambiarne le proporzioni etc. → I media diventano programmabili

8

I new media seguono logica diversa di quella dell’industrializzazione(tutti gli oggetti sono uguali) → la

logica è quella della customizzazione individuale piuttosto che la standardizzazione di massa.

2) Modularità → Gli oggetti new media sono composti da più elementi che hanno delle proprie

caratteristiche (es: film= suoni + immagini)

3)Automazione → la rappresentazione numerica e la modularità permettono di automatizzare

numerose operazioni di creazione, manipolazione e accesso → applicazione di un algoritmo (es.

applicare un filtro a un’immagine)

-Livello basso automatizzazione → utente modifica o crea da zero un oggetto new media usando

semplici algoritmi

-Livello alto automatizzazione → richiede che il pc capisca i significati impliciti cioè la sua semantica

-Recupero d’informazione: il problema non è più creare un’immagine, ma ritrovare quelle già esistenti.

→ il prossimo livello nella evoluzione dei media è lo sviluppo di tecnologie che permettano di

immaganizzare, organizzare e accedere in maniera efficiente a questi materiali. (il problema non è

creare ma accedere e riutilizzare oggetti già esistenti)

5)Variabilità → nei new media non esistono “originali” e “copie” ma solo “versioni”

6)Transcoding → interpretazione tra il livello del pc e il livello umano

I new media in generale hanno 2 strati diversi:

A) strato culturale → enciclopedia e racconto; storia e sceneggiatura; composizione epunto di vista;

commedia e tragedia.

B) Strato informatico → linguaggio informatico (codici)

-Strato culturale e informatico si influenzano l’un l’altro.

L05.1

Comunicazione & Comunicazione di massa

-Non è possibile non comunicare → perché c’è sempre una trasmissione del senso

Senso & significazione

-Significazione è la condizione di ricchezza del senso.

-Es. vedo il cielo grigio → penso che pioverà → estrapolato dai sensi → grazie alla esperienza

Comunicazione & significazione

-La comunicazione è composta da: emittente, messaggio e ricevente(destinatario)

- La significazione → è il destinatario a compiere tutto il lavoro di interpretazione

-È possibile produrre comunicazione modificando la significazione dell’oggetto (es. differenza negozio

h&m vs Comme des Garcons; IKEA vs Plus Design; Nivea vs la prairie)

9

-Informazione: + ne abbiamo e meno preoccupazioni abbiamo (es. simulazione antincendio (nessuno

sa che è una simulazione)= panico → arriva una persona e dice che è una simulazione (+

informazione) → siamo più sereni (-preoccupazione)

-La ricezione implica un atto d’interpretazione

L’atto semiotico fondamentale non e la produzione di segni, ma la comprensione del senso.

̀

Il modello semiotico – informazionale

Passaggio della comunicazione come

trasmissione tra 2 punti

alla comunicazione come

trasformazione di un sistema in un altro

(es. Voglio trasmettere un’idea= la trasmetto parlando e la trasformo in un’altra lingua)

Modello semiotico-testuale

Il processo comunicativo è costruito attorno a “un insieme di pratiche testuali”

-es. pratiche testuali= riceviamo un messaggio → dal tono, e il lessico usato → posso capire il suo

stato d’animo e anche con che tipo di persona ho a che fare (colta, normale, ect) → non riceviamo un

solo messaggio (quello testuale) ma di più.

L’INTERFACCIA (Lev Manovich)

-Interfaccia pc → codice (In termini semiotici, la computer interface si comporta come un codice che

veicola messaggi culturali in una varieta di media. )

̀

Il codice non è mai neutrale → Un codice può anche fornire il proprio modello del mondo, il suo

sistema logico, o la sua ideologia.

-”non trasparenza del codice”: Secondo Whorf-Sapir il pensiero umano è determinato dal codice del

linguaggio naturale; coloro che parlano lingue differenti percepiscono e pensano il mondo in maniera

differente

Il linguaggio delle interfacce culturali

-HCI(human computer interface)= descrive maniera in cui un utente interagisce con un computer. HCI

include input fisici (mouse, monitor, tastiera)

-In base a cosa vengono scelte le icone? In base: al cinema, alla carta-stampata, la HCI; sono i 3

principali serbatoi di metafore e stretgie per organizzare l’informazione che nutre le interfacce

culturali.

Databade. La logica dei database

Nella computer science il database è definito come una collezione strutturata di dati → semplice

collezzione di pezzi (I dati archiviati in un database sono organizzati a favore della ricerca e

reperimento veloce via computer )

Un sito Web e un elenco di elementi separati: testi, immagini, video, links ad altre pagine.

́

Si possono sempre aggiungere nuovi elementi.

Il sito di un grande motore di ricerca e una collezioni di numerosi links ad altri siti.

̀

10


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

16

PESO

83.75 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Graphic Design e Art Direction
SSD:
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher g.ozdemir di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria e metodo dei mass media e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Nuova Accademia di Belle Arti - NABA o del prof Galati Gabriela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria e metodo dei mass media

Tesina - teoria e metodo dei mass media
Esercitazione
Tesina - teoria e metodo dei mass media
Esercitazione
Storia dell'Advertising, Bernocchi, Genesi e cultura della comunicazione
Appunto