Che materia stai cercando?

Riassunto Poriferi Appunti scolastici Premium

Riassunto per l'esame di Biologia animale basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente M. Balsamo: Zoologia - parte sistematica, De Bernardi.
Gli argomenti trattati sono i seguenti:
- Generalità e struttura
- Riproduzione
- Inquilinismo
- Sistematica dei poriferi

Esame di Biologia animale docente Prof. M. Balsamo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Le spugne presentano 4 tipi di organizzazione del sistema acquifero:

1.Ascon, è il tipo di sistema

acquifero più semplice. Il corpo

è una struttura tubolare con

pareti sottili che racchiudono

una cavità centrale detta

spongocele tappezzata dal

coanoderma; la parte esterna è

delimitata dal pinacoderma.

All’apice del tubo si apre

l’osculo. Tra pinacoderma e

coanoderma è presente uno

strato sottile, il mesoilo, Nel

quale sono presenti i porociti,

all’interno dei quali si forma un

canale aperto alle due

estremità. Le spugne di tipo

ascon son filatrici poco efficienti

perciò sono di ridotte

dimensioni.

2. Syncon, le parete del corpo sono ripiegate e le tasche a fondo cieco tra una piega sono dette

canali radiali e sono rivestite da pinacociti. Queste placche consentono un aumento del

rapporto superficie del coanoderma con riduzione della cavità interna e conseguente

diminuzione del volume d’acqua che deve circolare. Questo tipo di organizzazione permette

una maggiore efficienza di filtrazione e quindi la possibilità di raggiungere maggiori dimensioni.

3. Leucon, il mesoilo si amplia ed i coanociti si raggruppano in camere flagellate, la scomparse

dello spongocele comporta un’ulteriore diminuzione del volume d’acqua generando un flusso

più veloce ed efficiente. L’acqua entra attraverso i pori inalanti, passa nella rete dei canali

afferenti, i quali sboccano nelle camere, da qui l’acqua scorre nei canali afferenti che si

riuniscono in dotti di diametro maggiore per terminare nell’osculo. Questa struttura permette di

raggiungere notevoli dimensioni.

(b) I Poriferi sono provvisti di uno scheletro formato da spicole di calcio o silicio e/o da fibre

proteiche di spongina. Le componenti minerale e proteica possono essere co-presenti nello

scheletro di molte spinge. Le spicole si distinguono in megasclere, elementi principali di sostegno,

e microsclere, più piccole con funzione di rinforzo. Le spugne cornee sono caratterizzate da uno

scheletro costituito interamente da fibre di spongina intrecciate.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

343.40 KB

AUTORE

evelinxd

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
Università: Carlo Bo - Uniurb
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher evelinxd di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biologia animale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Carlo Bo - Uniurb o del prof Balsamo Maria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biologia animale

Sistema sensoriale
Appunto
Tassonomia
Appunto
Phylum Cnidaria, Biologia Animale
Appunto
Riassunto osmoregolazione ed escrezione
Appunto